CALCIO E PAROLE

By "Ladycalcio". Il blog più censurato e più temuto dagli addetti ai lavori

Posts Tagged ‘infortunio Materazzi’

SI PREPARA L’ADDIO DI MOURINHO ALL’INTER?

Posted by ladycalcio su lunedì, settembre 28, 2009

Siete mourinhiani irriducibili e il mister vi piace così com’è? Godetevi i suoi eccessi pirotecnici ora, poiché sono sempre più convinta che non resisterà a lungo sulla panchina dell’Inter. Il barometro segna tempesta: José Mourinho appare sempre più nervoso, suscettibile e in rotta con l’ambiente, oltre che sempre meno padrone del suo ruolo. Chissà se Massimo Moratti è tuttora convinto di aver ingaggiato il miglior tecnico del pianeta o se si ritrova con qualche dubbio e qualche capello bianco in più.

Nel mondo del calcio, dominato dai valori del denaro, “Mister Non Rispondo”  ritrova la favella per questioni di soldi: quelli che l’Inter avrebbe rischiato di dover sborsare se l’afasia persistente dello Special One fosse sfociata in una denuncia da parte di Sky, che sborsa fior di quattrini per assicurarsi in anteprima i suoi battibecchi e i suoi “non parlo”. Il colmo del grottesco è che se non fosse stato per la Società, lui avrebbe continuato a tacere – e ce lo viene pure a dire. Visti da questa prospettiva, Mou e il suo silenzio stampa ne escono ancor più ridicolizzati. O no?

Ferito nell’orgoglio (lui “costretto” a subire la volontà altrui?) The Special Arrogant si presenta al dopopartita Sky con il piglio dei giorni “migliori”. Non ne sentivo la mancanza. Avevo trovato  più piacevoli il “Cuchu” Cambiasso e il volonteroso Lucio, anche se, da parte dell’Inter, spedire in conferenza stampa un ultimo arrivato che non sa neppure l’italiano mi è sembrata una provocazione di cui ignoro il motivo.

Riecco Mourinho, riecco il solito jingle delle non risposte. Più che un professore in cattedra, Mou ora sembra un ripetente (participio presente del verbo ripetere). Perché ha tolto Balotelli? “Io sono l’allenatore, io decido y non devo spiegare tutte le mie desisioni”; la Sampdoria? “No, della Sampdoria non parlo, della Sampdoria parla Del Neri”. Se ha chiarito con Cassano l’episodio della simulazione… “No, non parlo, solo cose di calcio. No, finito finito, quello che succede in campo succede in campo, io finito adesso”. Se con Sneijder sarebbe partito con un modulo diverso dal 4-3-3? “Non lo so. Veramente non lo so”.  Si può almeno chiedergli il perché del suo silenzio stampa? “No, tu puoi chiedere, io non ti rispondo”.

“È inutile andare avanti, mi sembra”, conclude Alessandro Bonan trattenendo a stento il sorrisino ironico. Lo studio è tutto risolini e ammiccamenti. O voi riuscite a prenderlo ancora sul serio?

Per non parlare delle frasi sprezzanti su Del Neri… I commenti delle TV locali si avvicinano finalmente a quanto da me scritto nell’ultimo post (“The Special Arrogant”). Si parla finalmente dei DOVERI di chi percepisce il lauto stipendio di un milione di euro al mese (!), di senso del ridicolo e ci si interroga sul perché del silenzio stampa. Per essere stato criticato dopo Inter-Barcellona? Se sì: Mou è forse intoccabile? Sarà una missione impossibile, ma vogliamo almeno provare a fargli entrare nella testa che il tecnico di un grande club di calcio non è un dio ma un personaggio pubblico soggetto a critiche e chiamato a rispondere del suo operato?

Da qui a quando tornerà al mittente, auspicherei nei suoi confronti il trattamento suggerito da “Matrix” Materazzi verso Ibrahimovic: ignorarlo, come si fa con i bambini capricciosi quando fanno le bizze per attirare l’attenzione.

Giallo (non) convocazione di Materazzi.

A proposito! Prima della conferenza stampa di venerdì 25, Paolo Viganò, Direttore della Comunicazione di FC Internazionale, enuncia il nome di Matrix fra i convocati per Sampdoria-Inter 🙂. Nome che compare a lungo anche sulla grafica di Inter Channel.

Un miracolo 🙂 ? Mi domando. Che la sola idea di un incontro ravvicinato del terzo tipo con la Lady del pallone per una corsettina a bordocampo (che avevo buttato lì nel post precedente) l’abbia terrorizz… 😦 , pardon, gli abbia messo le ali 🙂 al punto da farlo passare direttamente dal differenziato a base di ”aerobico prolungato” (la corsettina lemme lemme a bordocampo, appunto) ad  abile e arruolabile?

No, accidenti, contrordine! Matrix, che dopo il parziale rientro in gruppo di giovedì 17 era tornato al lavoro di recupero, resta a casa 😦 e al suo posto parte il celeberrimo centrocampista Obi Joel Chukwuma (???????????????????). Mi date atto che qualcosa non funziona?

In un’intervista rilasciata venerdì durante un evento legato alla moda, Matrix dichiara che potrà tornare disponibile “fra 10 giorni. Dopo la pausa”.

Non quadra neppure questo. La pausa per le nazionali è in calendario per l’11 ottobre: dunque, se la matematica non è un’opinione, partendo da venerdì 25.9 di giorni ne sarebbero già mancati 16.  Inoltre, la prima data valida per il suo rientro sarebbe il 17 ottobre, ossia, ad andar bene, 42 giorni dopo l’infortunio subito il 5 settembre scorso a Lugano. E dire che, secondo “La Gazzetta dello Sport”, il “risentimento” diagnosticato presso la Clinica Columbus di Milano (mitici camici bianchi :-)!) sarebbe stato guaribile in pochi giorni. Il 12 settembre scorso, Mourinho aveva parlato di una settimana ancora … Peccato che i tempi di recupero di cui sopra siano da lesione muscolare e che comunque la si giri, è singolare che a meno di un mese da una sindrome compartimentale acuta 🙂 Marco già corresse sul campo centrale come continua a fare  ora, ad oltre 20 giorni da un semplice affaticamento muscolare…

Non lo dico certo per prendermi gioco di Matrix, che peraltro, nel denunciare la mancata espulsione di Felipe Melo a Genova e i due pesi e le due misure adottati nelle decisioni arbitrali, ha dato una lezione al suo mister, esprimendo sì i medesimi sacrosanti concetti, ma a botta fredda e con modi civili.

Piuttosto, desidero ribadire quanto Marco mi sembri mal gestito a livello di ufficialità e riprendere la sua esortazione: “Bisogna anche smollarsi un attimino, perché se si vuole avere un rapporto di collaborazione (magari anche con il prossimo?, ndr)…  dove uno può parlare da persona normale…”

Appunto: impossibilitata a parlargli “da persona normale”, Ladycalcio, che come lui non accetta di subire le ingiustizie, gli parla e gli dimostra le sue meningi attraverso questo blog!

Lippi non è stato di parola. Matrix, contrariamente a quanto dichiarato fino a poco tempo fa, non crede più di poter partecipare ai Mondiali 2010.  Ricordo un’intervista di qualche mese fa a Marcello Lippi, in cui il CT aveva affermato che dopo alcune prove con altri giocatori, avrebbe senz’altro richiamato Materazzi. La Nazionale ha preso invece un’altra piega: quella del campanilismo bianconero 😦 e delle “fissazioni” su uomini “intoccabili” come Cannavaro e Zambrotta, tanto per non far nomi.  Sportivamente, dato il gioco mediocre espresso dagli Azzurri, un Materazzi al centro della difesa ci starebbe eccome…

Posted in Inter | Contrassegnato da tag: , , , , | 24 Comments »

Materazzi ritrova le scarpette (e il dono dell’ubiquità)

Posted by ladycalcio su martedì, settembre 8, 2009

Macché professionisti del crimine, macché blindatissimo Centro Sportivo Angelo Moratti, con recinzioni, sofisticati sistemi d’allarme, circuito interno ed esterno di telecamere, sorveglianza e compagnia bella: l’ennesimo romanzo giornalistico!

L’epilogo del furto delle scarpette di Matrix è più che mai degno di una puntata dell’Ispettore Coliandro, se è vero che ad essere stati sorpresi dai Carabinieri con la refurtiva nel sacco sono due “ladri di polli” di 16 e 20 anni, impossessatisi, tra l’altro, di due tubetti di pomata Lasonil 🙂 🙂, una cavigliera e quattro paia di boxer (sui cui proprietari viene mantenuto il più stretto riserbo 🙂 🙂 🙂 :-)).

Viene fuori che i due ragazzi avrebbero trafugato (ormai il condizionale è d’obbligo) anche i guantoni di Julio Cesar e non un paio di scarpette qualsiasi di Matrix, ma udite udite, nientemeno che il paio della Finale Mondiale di Berlino 2006! Sono attonita: davvero Marcone aveva lasciato sole e abbandonate negli spogliatoi 😦 le compagne della notte più bella della sua vita, anziché tenersele appese accanto al letto a imperitura memoria dell’irripetibile  impresa?

Gli “scarpini” (si fa per dire) avevano messo le ali ai suoi piedoni del 48; altro che 45 o 47, come si era letto! Anzi, chiedo scusa se nel post precedente avevo defraudato Matrix di 3 numeri di scarpa!

A proposito di numeri, il 48 mi sembra adattarsi così  bene anche agli eventi fra Materazzi e Ladycalcio, che oggi mi è venuta l’idea di giocarlo al lotto sulla ruota Nazionale. Sarà che in Nazionale Marco non viene più convocato… sta di fatto che anch’io, come il personaggio della fiction “incriminata”, non ho vinto :-(… ma per carità, non andateglielo a dire!

Per ora, ha vinto la Giustizia; chissà che alla prossima estrazione non vinca anche Ladycalcio… Potrei sempre ritentare l’ambo con “ubiquità” (33 per la Smorfia) e “risentimento” (66), con quest’ultimo capogioco fisso, proprio come nei bollettini medici di FC Internazionale riguardanti gli infortuni di Materazzi.

Anche nel comunicato odierno, con il quale l’Inter rompe finalmente il digiuno di notizie sulle condizioni del suo centrale difensivo (un silenzio che durava da sabato sera), si parla di un “risentimento muscolare alla coscia destra”. Strano che per partorire tale diagnosi ci siano voluti 3 giorni, durante i quali i media ci hanno storditi con l’allarme Sneijder. Allarme rientrato, se è vero che l’olandese è fra i convocati della partita di domani contro la Scozia.

Sabato sera, durante il notiziario delle 19,30, il canale tematico nerazzurro aveva parlato di Materazzi costretto a lasciare il campo dopo 26’ per un “affaticamento muscolare”. Mai visto nulla del genere da quando seguo il calcio: durante la telecronaca in differita dell’incontro amichevole Lugano-Inter, LA REGIA SI ERA “PERSA” NON SOLTANTO L’INFORTUNIO, MA PERSINO L’USCITA DAL CAMPO E LA SOSTITUZIONE DEL GIOCATORE, che Il Corriere della Sera di domenica dava per KO per un “sospetto stiramento al bicipite femorale sinistro” (mettetevi d’accordo su quale sia la gamba infortunata!), per il quale “si prospetta almeno un mese di stop” :-(.

Un sospetto che per un professionista dovrebbe a mio avviso valere il “bollino rosso”, e non 2-3 giorni d’attesa prima di effettuare gli accertamenti. Sneijder, che pareva mezzo morto, sta per tornare il campo, mentre per l’affaticato Matrix i tempi di rientro sono come al solito non un ambo, ma un terno al lotto.

Dopo essersi precipitato in Olanda per sincerarsi delle condizioni di Sneijder, ecco il Dott. Combi curarsi finalmente di lui, nonché premurarsi (guarda caso) di smentire la mia battuta sulla tratta notturna Milano-Pavia: gli “accertamenti strumentali” sul numero 23 nerazzurro sarebbero stati effettuati, secondo il Sito, stamane, “presso gli studi Intermedica Imaging RM della clinica Columbus di Milano”. Probabilmente all’alba o giù di lì, aggiungo io, per meglio sfatare la mia immagine notturna e per far sì che Materazzi, dopo la probabile ecografia, l’altrettanto probabile risonanza magnetica & Co., in assenza del dono dell’ubiquità facesse in tempo ad essere uno dei 12 nerazzurri che in mattinata “sono ritornati ad allenarsi al Centro Sportivo Angelo Moratti”, insolitamente elencati uno per uno sul Sito in ordine alfabetico. Di solito si parla di “gruppo”, magari per evitare di andare nel pallone e di inserirvi Materazzi prima di Mancini .

Ma perché far attendere Matrix fino a martedì, lasciandolo in pena per le sue condizioni? Per non rovinargli la domenica in tribuna a Misano, a tifare per l’amico Valentino Rossi con le orecchie d’asino? Sarà. L’asino sull’entità dell’infortunio di Marco cascherà comunque alla data del suo rientro. Uovo di Columbus!

https://calcioparole.wordpress.com/2008/11/24/perche-non-credo-piu-alla-sindrome-compartimentale-di-materazzi/


Posted in "CASO" MATERAZZI, Calcio italiano, Inter | Contrassegnato da tag: , , , | 26 Comments »

Furto scarpe Materazzi: un caso per l’Ispettore Coliandro

Posted by ladycalcio su sabato, settembre 5, 2009

Querela l’Ispettore Coliandro e i ladri gli fregano le scarpe.  Il destino sembra farsi beffe di Marco Materazzi, assurto nuovamente alle cronache per ragioni extracalcistiche. Stavolta, a riportarlo “alla ribalta” è stata la banda di scassinatori che nella notte fra giovedì e venerdì avrebbe fatto irruzione negli spogliatoi della Pinetina per trafugare i suoi “scarpini” (più che scarpini, due “barche” del 48…).

Ladri-tifosi? Così verrebbe da pensare considerando come l’alto rischio dell’impresa non fosse per nulla giustificato dal basso valore del bottino, (comprensivo anche di un borsone con 4 paia di scarpe appartenenti a un giocatore della Primavera), stimato attorno ai 1000 €.

D’altra parte, per impossessarsi dell’ambito “trofeo”  i soliti ignoti avrebbero dimostrato un’abilità da veri professionisti del crimine  (oltre che una “discreta” conoscenza del luogo): stando alle cronache, avrebbero infatti aggirato i sofisticati sistemi di sicurezza del superblindato Centro Sportivo Angelo Moratti, superato le recinzioni, eluso la sorveglianza e il circuito interno delle telecamere e forzato una finestra degli spogliatoi. Già, perché secondo gli inquirenti, ad entrare in azione sarebbero state più persone.  Vi sembra una cosuccia da nulla? Siamo proprio sicuri che manolesta abbia agito dall’esterno?

Strano anche che i ladri si siano buttati a pesce proprio sulle scarpe del numero 23 nerazzurro, beneficiarie di una pubblicità gratuita fuori programma, snobbando i ricercatissimi souvenir dei più gettonati Eto’o, Milito, Maicon, Julio Cesar, ecc.

E allora? Un furto su commissione, avente per mandante qualche collezionista infatuato di Matrix? Non credo che il gioco sarebbe comunque valso la candela, soprattutto se si considera che il reato di furto con scasso e ricettazione può costare  la pena detentiva.  Rischiare la galera  per un valore di 1000 €? Senza contare l’”ingaggio” da corrispondere agli specialisti-professionisti del crimine …

Se di un collezionista si trattasse: non gli sarebbe costato meno – sotto il profilo economico e del rischio – tentare di accaparrarsi gli ambiti oggetti del desiderio in una delle prossime aste benefiche?

Ora,  i Carabinieri e la Scientifica stanno cercando eventuali impronte degli efferati malviventi e vagliando le telecamere dentro e fuori dal centro, nel tentativo di venire a capo dello strano episodio. Ho i miei dubbi che ne sapremo mai qualcosa.  Ecco perché proporrei di affiancare loro l’Ispettore Coliandro: se lo scalcinato detective ritrovasse la preziosa refurtiva, Materazzi sarebbe disposto, in segno di ringraziamento,  a ritirare la querela?

Intanto, dopo soli 26 minuti giocati nell’odierna amichevole contro il Lugano, dopo essersi perso più volte l’uomo, Matrix ha dovuto abbandonare il campo per il secondo “risentimento” di stagione (dopo quello umorale derivatogli dalla nota battutaccia del serial).

Nella telecronaca in differita di Inter Channel, del fatidico infortunio non si vede assolutamente nulla: si parla di Matrix che ha dei problemi, che lascia il campo infortunato, ma la regia se ne guarda bene dall’inquadrarlo! Anzi, le telecamere seguono il gioco nell’altra metà campo e ne “oscurano” persino l’uscita dal terreno di gioco e la sostituzione. Inutile dire che questo non succede in seguito per Arnautovic… Siamo alle solite!

Non una parola su Marco persino nella successiva edizione speciale del notiziario nerazzurro (benché dedicato quasi interamente all’incontro), da cui un abbonato si aspetterebbe notizie di primissima mano. In esso si riferisce dell’infortunio di Sneijder, del recupero di ArnautovicMaterazzi, ormai, è come se fosse un optional.

I siti Internet parlano di un “risentimento ai flessori della gamba destra” e dei soliti accertamenti in vista. TG Sky 24 mostra un flash di spalle del numero 23 nerazzurro seduto in panchina. Chissà se mentre scrivo Matrix sta già inaugurando la tratta notturna MilanoPavia in compagnia del Dott. Combi

Una trama veramente di pedana, degna dell’Ispettore Coliandro

https://calcioparole.wordpress.com/2008/11/24/perche-non-credo-piu-alla-sindrome-compartimentale-di-materazzi/

Posted in "CASO" MATERAZZI, Inter | Contrassegnato da tag: , , , , , | 20 Comments »

SAN SIRO RIABBRACCIA MARCO MATERAZZI

Posted by ladycalcio su domenica, novembre 25, 2007

La partenza dalla panchina, presa di mira dai fotografi, un po’ di palleggi con Ibra & Co. nell’intervallo e poi il lungo riscaldamento a bordo campo, imbacuccato nella tuta e con in testa un berrettone nero. Ai piedi, sfoggia le nuove scarpette dorate.

I tifosi nerazzurri lo notano immediatamente: sale il coro “Tutti pazzi per Materazzi”, a ravvivare una serata uggiosa e un secondo tempo non proprio esaltante dell’Inter contro l’Atalanta.

La velocità con cui si sfila la tuta a pochi minuti dal termine tradisce tutta l’emozione e la voglia di rientrare: è il 43° della ripresa quando Matrix rileva Dacourt e il pubblico di San Siro gli tributa un’ovazione.

Sono gli ultimi scampoli della partita, ma a un occhio esperto, 3 minuti più recupero bastano per vedere che Marco si muove bene, è agile, volitivo, mobile sulle gambe e corretto negli appoggi in corsa. “Scalpitante”, come l’ha definito qualche giornale, è l’aggettivo giusto. Il fisico è asciutto e perfettamente in linea e se non si sapesse del suo Leggi il seguito di questo post »

Posted in "CASO" MATERAZZI, Calcio italiano, Inter | Contrassegnato da tag: , , , , , | 16 Comments »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: