CALCIO E PAROLE

By "Ladycalcio". Il blog più censurato e più temuto dagli addetti ai lavori

Archive for the ‘Nazionale Azzurra’ Category

L’ITALIA VINCE EURO 2020 (come volevasi dimostrare)

Posted by ladycalcio su lunedì, luglio 12, 2021

“Italia, a questo punto vinci gli Europei”, scrivevo dopo l’incontro con la Spagna che aveva portato gli Azzurri in Finale. I segnali premonitori di una vittoria europea dei nostri c’erano tutti, per quello strano gioco di coincidenze, fortuna e zampate vincenti che un osservatore esperto può fiutare nei tornei che si giocano sul filo del rasoio.

Ieri sera tuttavia, gli Azzurri si sono superati, giocando la partita più entusiasmante degli Europei. Sul filo del rasoio appunto, dopo aver subito un goal a freddo al 2′ ad opera di Shaw che li ha a lungo paralizzati e lasciati in balia degli attacchi degli inglesi.

Una compagine, la nostra, non certo eccezionale sul piano delle individualità, ma ben amalgamata da Mancini nel gioco e nello spirito di squadra. L’Italia è stata soprattutto un gruppo, nel quale si sono distinti Spinazzola (presente alla premiazione con le stampelle dopo la ricostruzione del tendine d’Achille) e Chiesa, volonteroso e caparbio nelle sue solitarie incursioni in avanti.

Avrebbe potuto vincere l’Inghilterra e dato il gioco incisivo mostrato dagli inglesi, non avremmo potuto recriminare, così come ora non possono recriminare gli uomini di Southgate.

Continuo a sostenere che non siamo uno squadrone e che tutti gli arzigogoli tecnici prodotti da commentatori e opninionsti possono rissumersi così: abbiamo vinto alla lotteria, intesa come i tiri dagli undici metri al termine dei tempi regolamentari e supplementari che avevano visto un sostanziale equilibrio fra le due contendenti.

A onor del vero, ai rigori contano anche la freddezza dei singoli tiratori, la loro giusta selezione da parte del tecnico e l’abilità dei portieri nel parare. E in questo, siamo stati superiori, vedi i rovinosi errori dal dischetto di Rashford (palo), Sancho (parata di Donnarumma) e Saka.

Sorteggi favorevoli, tante occasione sprecate dagli avversari, un’Inghilterra troppo giovane in Finale, un gruppo affiatato e ben costruito e tanto tanto cuore: questo il cocktail che ha portato gli Azzurri a salire sul tetto d’Europa.

Agli annali e nella memoria collettiva rimarranno “la macchina da guerra” di Mancini e “l’imbattibile squadrone del 2021”, cosa che non siamo.

Di certo è un successo speciale che suona come un ritorno alla gioia e alla vita dopo i lunghi mesi bui del Covid: è il risveglio del calcio e della nostra Nazione, è una notte di festa. è l’alba – tutti lo speriamo – di una rinascita.

https://calcioparole.wordpress.com/2021/07/07/italia-a-questo-punto-vinci-gli-europei/

Posted in Calcio inglese, Calcio italiano, Nazionale Azzurra | Contrassegnato da tag: , , , | 15 Comments »

ITALIA, A QUESTO PUNTO, VINCI GLI EUROPEI!

Posted by ladycalcio su mercoledì, luglio 7, 2021

Una partita insulsa e noiosa, portata a casa grazie a un guizzo di Chiesa e alla lotteria dei rigori.

Italia-Spagna l’ho vista così, e allo stesso modo l’hanno giudicata coloro che l’hanno seguita insieme a me. Per quanto opinionisti e commentatori si siano sbizzarriti nelle consuete sofisticate analisi nel postpartita, tale rimane la mia valutazione. Per quanto esaltanti siano state le immagini degli Azzurri sul campo dopo i tiri dagli undici metri, – e trascinante la loro euforia – l’Italia è e rimane una squadra tecnicamente mediocre, che ha espresso il suo miglior calcio nell’incontro con il Belgio per poi ripiombare nell’inerzia.

Ieri sera, a confronto con una compagine di caratura superiore rispetto a quelle finora incontrate (grazie a un sorteggio baciato dalla dea bendata), gli uomini di Mancini non sono apparsi più gli stessi. Impacciati, inconcludenti sotto porta e macchinosi nella manovra, si sono dimostrati in evidente difficoltà.

Poi il bel guizzo di Chiesa che ha ridato morale alla truppa, incapace però di impedire il pareggio avversario a pochi minuti dalla fine dei tempi regolamentari.

Si dice che le Nazionali siano ormai tutte delle nobili decadute. Perlomeno, in passato ricordo ben altro calcio. Del resto, finora, nessun undici si è particolarmente distinto nel torneo. Ma le vittorie nel calcio – più che mai quelle importanti – maturano anche così: grazie a una serie di circostanze favorevoli e con segnali premonitori forieri dell’esito finale.

A questo punto, per quanto pazzesca potesse sembrare l’idea soltanto un paio di settimane fa, l’Italia è in Finale e potrebbe andare a vincere Euro 2020, contando sulla coesione del gruppo e inebriata dalla vittoria di ieri sera.

Anzi, per meglio dire, gli Azzurri ora DEVONO vincere, perché il sogno dell’intera Nazione non si infranga. Schiavizzati per mesi dalle misure anti-Covid, ieri sera gli italiani sono scesi in piazza ovunque a festeggiare l’ingresso in Finale, o forse, la ritrovata libertà. Se vinceremo, andremo agli annali come “lo squadrone del 2021”, la “macchina da guerra” del Mancio, la leggendaria compagine di Euro 2020.

Un argomento scomodo già trattato in passato da questo blog…

Altrimenti, il risveglio dal sogno sarà brusco. Ma se guardiamo ai segnali…..

x

Posted in Calcio italiano, Nazionale Azzurra | Contrassegnato da tag: , , | 5 Comments »

IN BOCCA AL LUPO, LEONARDO!!!

Posted by ladycalcio su sabato, luglio 3, 2021

 

Ladycalcio porge un grosso in bocca al lupo di cuore a Leonardo Spinazzola, l’Azzurro che ieri sera, contro il Belgio, ha subito la rottura del tendine d’Achille.

A nome di tutti gli sportivi, auguri di una perfetta guarigione, per tornare più forte di prima!

https://www.gazzetta.it/Calcio/Europei/03-07-2021/spinazzola-italia-lesione-tendine-achille-stop-4102458424124.shtml

https://www.gazzetta.it/Calcio/Nazionale/03-07-2021/italia-infortunio-spinazzola-esami-roma-4102462610952.shtml

 

Posted in Calcio italiano, Nazionale Azzurra | 6 Comments »

EURO 2020 E GLI AZZURRI SI TRASCINANO AGLI OTTAVI

Posted by ladycalcio su sabato, giugno 26, 2021

Il gioco di prima della Francia, la giovane Inghilterra, qualche impresa sfiorata e sfumata come quella dell’Ungheria, due volte in vantaggio su una mediocre Germania e altrettante volte rimontata, punita con l’eliminazione dalla solita zampata vincente finale dei soliti tedeschi opportunisti.

Per il resto, Euro 2020 non ha fatto vedere granché. Personalmente rimpiango i bei tempi della Polonia di Jan Tomaszewski, della Danimarca di Allan Simonsen e della Germania di Franz Beckenbauere e Gerd Müller, tanto per fare qualche esempio.

https://storiedicalcio.altervista.org/blog/allan-simonsen.html

https://www.repubblica.it/dossier/sport/la-partita-della-vita/2019/10/16/news/tomaszewski-238676086/

Il calcio del 2021, sconvolto dal Covid, vivacchia di mediocrità e fa soprattutto notizia per le trovate di marketing, le peripezie economiche, le cessioni illustri e – vedi l’Inter – per la disperata ricerca a 360° di azionisti e investitori chiamati a tenere in piedi la “baracca” vacillante dello sport pedatorio.  

Anche gli Azzurri hanno vivacchiato in un girone di burro, baciati dalla fortuna anche in vista dell’avversario fra i più deboli che incontreranno stasera: la modesta Austria.

Incrociamo le dita, ma a scanso di un brusco risveglio dal sogno mediatico di essere uno “squadrone” e una “macchina da guerra”, manteniamo i piedi ben saldi per terra.

Posted in Calcio italiano, Nazionale Azzurra | Contrassegnato da tag: | 4 Comments »

Posted by ladycalcio su sabato, giugno 12, 2021

ITALIA: NON CHIAMIAMOLA “MACCHINA DA GUERRA”!

L’esordio di ieri sera degli Azzurri contro la Turchia (3-0), come dalla miglior tradizione italica, ha dato vita a un’ondata di autoesaltazione e di sproporzionato ottimismo. Nella sua telecronaca su Sky, Fabio Caressa ha addirittura parlato di “grandissima Italia”, definendo la nostra Nazionale “una macchina da guerra”.

Come al solito andiamoci piano, per evitare un brusco risveglio dal sogno non appena incontreremo un avversario vero.

Baciati dalla fortuna, che li ha voluti in un girone di burro insieme a Turchia, Svizzera e Galles (una Nazionale che non ha neppure un proprio campionato), gli Azzurri hanno messo in rete tre palloni mangiandosi una valanga di goal.

Non potranno sempre affondare nel burro, meno che mai se incontreranno compagini del calibro di Francia, Germania & Co.

Ottima la prestazione di Spinazzola, migliore in campo.

Posted in Nazionale Azzurra | Contrassegnato da tag: , , , | 4 Comments »

ITALIA IMMOBILE O… INSIGNE?

Posted by ladycalcio su giovedì, giugno 10, 2021

Logo Euro 2021

Ricordate la vecchia battuta dei politici Brutti, Storti e Malfatti?

Da domani si replica con gli Azzurri Acerbi, Barella, Pellegrini e Immobile: qualcuno insinua sarcasticamente che questi nomi, selezionati da Mancini per rilanciare una Nazionale reduce dalla non qualificazione ai Mondiali 2018, sarebbero già tutto un programma.

Speriamo, per una volta, che i nostri ragazzi non facciano onore al loro nome e che l’Italia disputi un Europeo…. INSIGNE!!!

Posted in Calcio italiano, Nazionale Azzurra | 4 Comments »

L’ANNO MALEDETTO SI È PRESO ANCHE PAOLO ROSSI

Posted by ladycalcio su venerdì, dicembre 11, 2020

Gigi Simoni, Mariolino Corso, Roberto Rosato, Ray Clemence, Diego Maradona e il cestista Kobe Bryant “non bastavano”. Questo 2020 maledetto si è portato via anche Paolo Rossi, il grande “Pablito” dei Mondiali di Spagna ’82 autore di tre goal al Brasile e della doppietta contro la Polonia che regalò il titolo iridato agli Azzurri.

Stroncato da un brutto male, Pablito ci ha lasciati a soli 64 anni.

Vogliamo ricordarlo gioioso a braccia alzate, come quando segnava i suoi goal più belli.

Di seguito, qualche ricordo dal Web

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/12/10/addio-a-paolo-rossi-simbolo-del-mondiale-1982-il-racconto-di-quellimpresa-in-10-immagini/6032077/

https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/2020/12/11-77260622/paolo_rossi_prandelli_un_amico_sincero_non_riesco_ad_accettarlo_

 

I gol di Paolo Rossi ai Mondiali di Spagna ’82

 

Il ricordo di Ladycalcio per Simoni, Corso, Clemence e Maradona

https://calcioparole.wordpress.com/2020/05/22/addio-gigi-simoni-allenatore-gentiluomo/

https://calcioparole.wordpress.com/2020/06/20/dio-si-e-ripreso-il-suo-piede-sinistro/

https://calcioparole.wordpress.com/2020/11/15/addio-ray-clemence-mitico-portiere-dei-reds/

https://calcioparole.wordpress.com/2020/11/26/maradona-nel-dies-mortis/

Posted in Calcio italiano, Nazionale Azzurra | Contrassegnato da tag: , , | 6 Comments »

BELLA ZIO! BERGOMI PRESENTA IL SUO LIBRO

Posted by ladycalcio su venerdì, novembre 30, 2018

 

Sapevate che Beppe Bergomi, bandiera nerazzurra, è nato in una famiglia milanista? E che aveva addirittura sostenuto un provino per il Milan? E ancora, che sua madre non guarda Sky, la pay-tv dove “lo zio” è apprezzatissimo commentatore?

Queste e altre curiosità sono emerse qualche sera fa in occasione della presentazione del suo libro, intitolato “Bella, zio”, avvenuta a Mozzate (Como) in collaborazione con l’omonimo Inter Club. Il libro, edito da Mondadori, è stato scritto in collaborazione con Andrea Vitali ed è stato presentato dallo psicologo dello sport Samuele Robbioni.

Al termine della serata lo zio si è trattenuto a lungo con i tifosi, firmando autografi e concedendo un’infinità di selfie.

Calcio e Parole vi offre le immagini della serata, a cura del nostro Mirko.

Posted in Calcio italiano, Inter, Nazionale Azzurra | 10 Comments »

OGNUNO HA LA SUA COREA

Posted by ladycalcio su giovedì, giugno 28, 2018

Avevano gioito per la non qualificazione dell’Italia, si erano sbizzarriti negli sfottò verso gli Azzurri. A fare dell’ironia si era messo pure Bastian Schweinsteiger

https://bit.ly/2N7I1pd  Ma ora, il boomerang è ritornato sui denti ai tedeschi.

La Germania esce a pezzi da Russia 2018: esce, per la prima volta nella sua storia, dopo la fase a gironi, terminata al quarto ed ultimo posto dietro a Svezia, Messico e Corea del Sud.

Ognuno ha la sua Corea. Capitò a noi nel ’66, quando la squadra di Edmondo Fabbri fu messa KO dalla Corea del Nord. Ieri, l’undici di Joachim Löw è stato umiliato dalla Corea del Sud, ma poco importa.

L’eroe del ’66 fu un dentista, tale Pak Doo Ik, che fece secco Ricky Albertosi, mentre ad assurgere alle cronache di Russia 2018 sono stati Kim-Young-Gwon (andato a segno al 90’ + 2) e Song Heung-Min (90’ + 6), che prima di tornarsene a casa, si sono presi il lusso di eliminare i Campioni del Mondo in carica.

Per il calcio tedesco è una disfatta senza precedenti, per la quale l’intera Germania si sta stracciando le vesti.

L’inviato di ZDF all’aeroporto di Francoforte, dove la squadra è atterrata attorno alle 15 di oggi, afferma di aver visto soltanto due tifosi. La telecamera svaria su un poster gigante che ritrae i giocatori ancora sorridenti, mentre tutt’attorno c’è il vuoto. Le prime voci parlano di un Löw in procinto di presentare le dimissioni.

La “Fan-Meile” è deserta, si ammainano gli striscioni giallo-rosso-neri, mentre i commenti di opinionisti e tifosi concordano all’unanimità: tutti hanno visto “una squadra senz’anima, senza schemi e senza voglia di lottare.” Aggiungo, una spedizione di uomini messa insieme alla bell’e meglio, che nulla aveva a che fare con le gloriose compagini tedesche del passato.

Il merchandising è crollato a picco, al punto che su eBay, la maglia di Özil viene svenduta a 25 euro.

ZDF chiude il servizio pomeridiano mostrando un giardino della birra di Hannover deserto, con tutti i tavoli vuoti, dove i tifosi erano attesi a bere e a festeggiare. Inquadrano l’insegna: la birreria si chiama Waterloo, emblema della disfatta.

Link che potrebbero interessarti:

Video Gazzetta: la sala stampa della Corea

https://bit.ly/2IA9c8D

 

Italia-Corea del 1966

http://www.italia1910.com/partita.asp?idpartita=264

http://storiedicalcio.altervista.org/blog/mondiali_66_riva.html

Posted in Calcio tedesco, Media, Mondiali 2018, Nazionale Azzurra, PALLONI SGONFIATI | Contrassegnato da tag: , , , , | 6 Comments »

IL MONDIALE TRISTE SENZA L’ITALIA

Posted by ladycalcio su sabato, giugno 16, 2018

I Mondiali di Calcio 2018 sono iniziati da tre giorni, ma non tutti se ne sono accorti. Senza l’Italia non è la stessa cosa, i tifosi non vivono la rassegna iridata, manca l’atmosfera: l’atmosfera della gente in giro che guarda l’orologio all’approssimarsi dell’orario della partita degli Azzurri, le strade che si fanno deserte, l’audio delle TV che esce dalle case, le discussioni nei bar – magari con critiche feroci a giocatori e CT, salvo rimpiangerli quando al Mondiale non ci sono.

Per le strade delle grandi città mancano i manifesti pubblicitari in cui campeggiano i volti degli Azzurri che reclamizzano televisori per i  megastore.

Per gli italiani è un Mondiale triste e in sordina, e il vuoto non può certo essere colmato dai tre goal con cui Cristiano Ronaldo, dopo aver dormito per tutto il finale della Champions, ha tenuto testa alla Spagna.

Né dall’Islanda che ferma sull’1-1 l’Argentina.

Certo, in mancanza degli Azzurri, alcuni tifosi prendono le parti di questa o quella squadra o di questo o quel campione straniero. E lo fanno persino i giornali: la Gazzetta dello Sport ha lanciato l’iniziativa #ForzaIslanda, simpatizzando per la compagine non professionista che, allenata da un dentista (Heimir Hallgrimsson), disputa il primo Mondiale della sua storia.

Già, perché anche riempire i giornali e i notiziari senza l’Italia è dura e infatti, i news e i dibattiti di questi giorni danno ampio spazio alle voci di mercato e alle squadre di club italiane.

In quest’estate “fredda” non solo meteorologicamente, rimpiangiamo le vigilie delle sfide alla morte con la Germania, precedute dalle immancabili immagini dell’Azteca 1970 commentate dalla voce di Nando Martellini, con l’Italia lanciata in finale: “Riva, Riva, Riva…tiro… ed è goal, Rivaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!! (…) Rivera… 4-3!!! Che meravigliosa partita, spettatori italiani!”

Riascolta qui la telecronaca di Martellini

 

 

Posted in Calcio italiano, Mondiali 2018, Nazionale Azzurra | Contrassegnato da tag: , , , , , , | 9 Comments »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: