CALCIO E PAROLE

By "Ladycalcio". Il blog più censurato e più temuto dagli addetti ai lavori

Archive for the ‘Juventus’ Category

JUVE: BATOSTA GALATTICA

Posted by ladycalcio su lunedì, giugno 5, 2017

 

Nel mare di curiosità e statistiche sciorinate sul trionfo di Cardiff, nessuno ha fatto caso al colore della maglia indossata sabato sera dal Real Madrid: viola, una tinta che pochi sceglierebbero per una finale, segno che i Galacticos si sono fatti beffe anche della superstizione e della scaramanzia.

Viola in realtà ne esce la Juve, con le Merengues ad alzare il trofeo nella tradizionale divisa bianca.

7 finali perse su 9 sono il record negativo della Champions League che i bianconeri si portano a casa dal Galles e che -si spera – inducano  finalmente Andrea Agnelli & Co. ad abbassare le arie. La sfilza di flop non è casuale. La Juve paga il fio dello strapotere in Campionato, complice, non dimentichiamolo, qualche “aiutone” di troppo. Spopolare nel torneo nostrano non solo non basta per essere una grande; addirittura, rischia di far perdere la misura dei valori internazionali.

Così, il triplete lo fa Buffon, che perde la sua terza finale.

Sul campo si consuma la “vendetta nerazzurra”: la Juve si trasforma nella peggior Inter di questo Campionato, spegnendosi nel 2° tempo e suggellando l’imbarcata con il rosso a Cuadrado.

Dybala, Khedira e Higuain? Non pervenuti, come a suo tempo i vari Icardi, Brozovic e Candreva.

Il Real alza la 12^ coppa, la 2^ consecutiva di Zidane.

Ma più che le analisi tecniche e le statistiche, questa sconfitta la raccontano i volti degli juventini, celebri e non, dei quali vi propongo una carrellata.

Buffon sul Corriere dello Sport: “Non capisco, la fortuna ci lascia sempre soli 🙂 “.

E già circola su Facebook una vignetta in cui il portierone domanda: se perdiamo la decima ci danno la stella?

Posted in Calcio italiano, Juventus | Contrassegnato da tag: , , | 8 Comments »

JUVE-INTER, SIAMO DACCAPO

Posted by ladycalcio su sabato, febbraio 11, 2017

rizzoli

L’espressione del viso dell’arbitro Rizzoli all’uscita dallo Juventus Stadium domenica sera parlava da sola: era l’espressione stravolta e allampanata di chi sa di averla fatta grossa.

Da dopo Calciopoli, il Derby d’Italia non è mai più stato lo stesso, né mai potrà più esserlo. Se fra Juve ed Inter l’agonismo più acceso rispetto a un tempo è “fisiologico” e se qualche malcelato rancore fra le due contendenti può starci, ciò che è inaccettabile è la ricaduta nel buco nero arbitrale del passato.

I prodromi si sono visti tutti domenica scorsa. A riportarci ai tempi bui non sono stati soltanto il rigore negato all’Inter per il fallo di Mandzukic su Icardi e i due rossi comminati a Peresic e allo stesso argentino conditi dagli atteggiamenti pagliacceschi dell’arbitro Rizzoli. È vero che, per le due espulsioni, nessuna delle quali per fallo, trasparenza vorrebbe che venissero rese note le presunte frasi ingiuriose rivolte dai rispettivi nerazzurri al direttore di gara. Ma si sa, parlare di “trasparenza” in riferimento alla Juve è una parola enorme.

Ciò che più sconcerta sono le immagini inedite di un clamoroso inspiegabile episodio mandate in onda martedì da Inter Channel: calcio piazzato per la Juve, Chiellini fa per passare indietro a Buffon ma Icardi scatta in avanti, intercetta il pallone e si lancia a rete solo davanti al portiere. Non c’è fuorigioco, poiché Icardi era scattato da molto dietro. Ma Rizzoli fischia e fa ribattere. Perché?

E perché nella diretta TV l’episodio non era stato mostrato e al suo posto le telecamere avevano svariato su Di Bala a colloquio con Allegri? La risposta, temo, è da ricercarsi nello sguardo allampanato del fischietto mirandolese, che ironia della sorte, proprio lunedì ha annunciato che rinuncerà ai Mondiali 2018.

Il comunicato stampa ufficiale dell’Inter sull’accaduto: (…) “Abbiamo, nei toni corretti e nelle sedi appropriate, cercato un confronto su quelle che riteniamo decisioni arbitrali discutibili in una partita importante per noi e per la Serie A. Il nostro pensiero oggi va però solo al futuro (…)”.

Ma quando si parla di Juve, il passato riemerge prepotentemente da sé.

PS

Ho scritto tante volte che, dopo Calciopoli, la Juve avrebbe dovuto essere retrocessa in Serie C.

Ecco i link ad alcuni miei post su precedenti poco edificanti:

 

https://calcioparole.wordpress.com/2009/04/19/la-juve-non-si-smentisce-mai/

https://calcioparole.wordpress.com/2008/03/23/inter-juve-uovo-di-pasqua-bianconero/

https://calcioparole.wordpress.com/2008/02/26/juventus-oscar-per-la-peggior-sceneggiatura/

https://calcioparole.wordpress.com/2008/02/07/juve-carnevale-bianconero/

Posted in Calcio italiano, Inter, Juventus, Media | Contrassegnato da tag: , , , , | 8 Comments »

DERBY D’ITALIA NERAZZURRO PER I 90 ANNI DI SAN SIRO

Posted by ladycalcio su lunedì, settembre 19, 2016

Lo stadio di San Siro compie oggi 90 anni, essendo stato inaugurato il 19 settembre 1926 con una vittoria per 6-3 dell’Inter in un’amichevole contro i cugini rossoneri.

Nerazzurro – e a lungo sognato – anche il regalo per il novantesimo compleanno: lo storico Derby d’Italia vinto ieri dall’Inter sulla Juventus senza più le ombre di Calciopoli.

Posted in Calcio italiano, Inter, Juventus | Contrassegnato da tag: , , , | 7 Comments »

BAYERN-JUVE (4-2) SU ZDF, IN BARBA ALL’OSCURAMENTO DI MEDIASET

Posted by ladycalcio su giovedì, marzo 17, 2016

Bay-Juve ZDF 1Bay-Juve ZDF 2Bay-Juve ZDF 3Bay-Juve ZDF 8Bay-Juve ZDF 9Bay-Juve ZDF 4Bay-Juve ZDF 5Bay-Juve ZDF 10Bay-Juve ZDF 6Bay-Juve ZDF 7

Tutta l’illusione della Juve minuto per minuto. In chiaro e gratis 🙂

Posted in Calcio italiano, Calcio tedesco, Juventus, Media | Contrassegnato da tag: , , , , , | 5 Comments »

PENSIERINO DELLA SERA SULLA JUVE, I RIGORI, CARRIZO E HANDANOVIC

Posted by ladycalcio su domenica, marzo 6, 2016

Portiere rigori Juve

A tre giorni dalla prova d’orgoglio dell’Inter contro la Juve in Coppa Italia ancora non trovo la risposta: perché giunto ai calci di rigore, dopo aver rimontato il 3-3 dell’andata, Mancini non ha sostituito Carrizo con Handanovic?

D’accordo la “presenza-premio”per il buon Juan Pablo, ma gli allenatori non predicano sempre che tutti devono sacrificarsi per il bene della squadra?

Se sui tiri dagli undici metri al posto di Carrizo ci fossi stato tu che mi stai leggendo, lettore a caso di questo blog, impalato come uno stoccafisso con il pallone che ti scivola a fianco o afflosciato dalla parte opposta a quella del tiro, sarebbe stata la stessa cosa.

All’Inter dicevano di tenere a quella coppa? E allora, dopo l’impresa di una rimonta di 3 goal all’acerrima avversaria e San Siro in tripudio, perché accontentarsi del 3-0 (3-3) e non giocarsela fino in fondo per passare il turno?

PS magari riservandosela per tempo, la sostituzione del portiere, vista la posta in gioco e il ritrovato estro nerazzurro nel corso della serata…

 

 

Posted in Inter, Juventus | Contrassegnato da tag: , , , | 6 Comments »

DERBY D’ITALIA MEDIATICO

Posted by ladycalcio su martedì, ottobre 20, 2015

Le voci sul possibile ritorno di Mourinho con il rilevamento bis di Mancini, Thohir che terrebbe sotto pressione il suo allenatore, la conferenza stampa del giorno dopo del Presidente Indonesiano all’Assemblea Annuale dei Soci, Moratti pronto a rinunciare alle sue quote, le immancabili interviste agli “ex”, la coreografia della Curva Nord e la distribuzione di tante bandierine con lo slogan “C’è solo un colore che sta bene col nero”, con tanto di appelli di Icardi e Jovetic alla tifoseria nerazzurra.

Il Derby d’Italia di domenica è vissuto più delle speculazioni mediatiche in casa Inter che non di emozioni sul campo.

Lo 0-0 lascia inalterati gli equilibri fra le due contendenti e a giudicare dai commenti fuori da San Siro, un bel po’ di nostalgia per le grandi sfide del passato – Calciopoli permettendo.

Posted in Calcio italiano, Inter, Juventus, Media | Contrassegnato da tag: , , , | 12 Comments »

QUESTO STRANO CAMPIONATO DOPO TRE GIORNATE

Posted by ladycalcio su lunedì, settembre 14, 2015

Inter in testa a punteggio pieno con 9 punti davanti al Chievo (! ), al Torino, alla Roma (ci può stare), al Sassuolo (!) e al Palermo (!), tutte a quota 7. Chi un mesetto fa avesse scommesso su questo improbabile quadro, avrebbe fatto una fortuna.

Siamo soltanto all’inizio, ma come inizio a sorpresa non c’è male. Dove sono le grandi? Milan, Napoli e Juventus si trovano nella parte destra della classifica, precedute da una ridda di “provinciali”.

L’antitesi che più salta all’occhio riguarda l’Inter capolista a fronte di una Juventus quint’ultima con all’attivo un solo misero punticino in tre partite ottenuto defraudando il Chievo. E qui, ahimè, finiscono le novità e inizia quanto non vorremmo più vedere: il solito rigore dubbio per la Juve e il solito goal valido annullato all’avversaria, senza i quali la pagella bianconera farebbe segnare il meritato zero in classifica. Dopo aver perso in casa contro l’Udinese, aver lasciato le penne a Roma e aver stentato contro il Chievo, la Juve è attesa a Napoli alla 6^ giornata e a Milano dall’Inter all’8^. E per cortesia, niente scherzi…

I nerazzurri di Mancini, reduci da una problematica Pre-Season e con la difesa ballerina orfana di Miranda, battono i cugini guidati da Mihajlovic grazie a una zampata del Guaro. Di lavoro da fare per il Mancio ce n’è ancora tanto – soprattutto nella retroguardia e nell’integrazione dei nuovi acquisti -, ma dopotutto, siamo solo alla 3^ giornata.

Posted in Calcio italiano, Inter, Juventus, Milan | Contrassegnato da tag: , , , , | 6 Comments »

JUVE: GAME OVER

Posted by ladycalcio su domenica, giugno 7, 2015

“It’s a tragedy for me to see the dream is over”, cantavano qualche annetto fa i Milli Vanilli. L’ex-band tedesca ci riporta a Berlino, dove il sogno del Triplete bianconero si è infranto fra le lacrime.

Ci avevano creduto non soltanto i tifosi juventini, ma anche gli addetti ai lavori, se è vero che nel pre-partita Sky l’unico a pronosticare la vittoria del Barça e a ricordarsi di essere nello studio di un illustre network televisivo e non nel Paese di Franceschiello 🙂 era stato Gianluca Vialli.

Dimenticavo i bookmaker – che a perdere (soldi) non ci stanno -, che avevano dato la vittoria della Juve 0-6.

Rakitic infila Buffon già al 4’e il Barça, inebriato dal precoce vantaggio, non affonda abbastanza, sbaglia ghiotte occasioni con Suarez e Messi e subisce il pareggio ad opera di Morata. Ma quando cambia marcia, affonda la Juve con l’inesorabile uno-due di Suarez e Neymar, senza contare il goal valido annullato ai catalani.

Pur riconoscendo e apprezzando le qualità e il grande impegno degli uomini di Allegri, dico che questa sconfitta fa bene al mondo bianconero e al calcio in generale.

“Pirlo che piange è l’ultima immagine di Andrea con la Juventus”, commentano su Sky, ma per non commuoversi basta e avanza ricordare le lacrime che la Juve fece versare per anni a chi praticava un calcio onesto – e aggiungo, avrebbe continuato a far versare se le intercettazioni telefoniche non avessero inchiodato Moggi & Co.

Una vittoria bianconera avrebbe scacciato troppo presto dalla memoria collettiva i misfatti dell’associazione a delinquere di Calciopoli, liquidati con leggerezza e con una pena irrisoria sproporzionata all’entità dei danni arrecati alle avversarie e all’immagine del nostro calcio.

Dall’alto del trono d’Europa, temo, il mondo juventino al completo avrebbe sbracato, lanciato proclami spocchiosi, esibito striscioni d’esaltazione, forgiato una mentalità fuorviante e tendenziosa di un trionfo inteso come riconquista del “mal tolto”. Insomma, sarebbe passato ancora una volta il messaggio che chi vince ha sempre ragione anche se ha torto marcio.

Tutto questo non è stato e (almeno per ora) non sarà.

Il Barça bissa il Triplete e per i bianconeri è game over.

“Champions, I’m gonna miss you”, canterebbero i Milli Vanilli.

Ascolta il brano “Girl I”m Gonna Miss You” dei Milli Vanilli a questo link:

http://bit.ly/1FJ9yRu

Posted in Calcio italiano, Juventus | Contrassegnato da tag: , , , , | 9 Comments »

LA JUVE CERCA IL TRIPLETE DELLA RIVALSA

Posted by ladycalcio su sabato, giugno 6, 2015

Sarebbe non una rivincita, ma una rivalsa. Una rivalsa contro la sacrosanta condanna post Moggiopoli ritenuta un’ingiustizia, contro gli scudetti barati cancellati da un’altrettanto sacrosanta sentenza, ma che il popolo bianconero ha sempre considerato 30 quando erano 28, 31 quando erano 29, 32 quando erano 30 e che ora, sul Sito Ufficiale dello Juventus Football Club figurano come 33  😦 .  Ma soprattutto, sarebbe una rivalsa contro l’Inter del Triplete, “rea” di essere salita alle stelle approfittando della zebra alle stalle.

La Juventus vuole dimostrare al mondo intero – e forse a se stessa – non tanto di essere tornata sul trono d’Europa, quanto che, in questi anni, quel trono le sarebbe stato usurpato.

Nella loro visione distorta, il popolino bianconero – e quel che è peggio, la Dirigenza juventina – si illudono che la conquista della Champions League “tapperebbe la bocca a tutti”, dimostrando che l’incontrastato potere della Juve resta tale e tale sarebbe rimasto negli anni addietro senza l’”ingiustizia” della retrocessione in Serie B.
Per assurdo, la squadra defraudata dallo scandalo sarebbe proprio la Juve, in procinto di riappropriarsi del posto al sole che le spetta.

Dalla loro i bianconeri hanno un’occasione “politicamente” ghiotta per scacciare il chiodo di Calciopoli dalla memoria collettiva, l’avversario più blasonato – Lionel Messi – mai decisivo nelle occasioni che contano (vedi la finale dei Mondiali del Brasile e, ancor prima, la fallita “remuntada” del Barça contro l’Inter nella semifinale di Champions League 2010) e last but not least, citando dal Sito Ufficiale bianconero, “i propri infiniti mezzi” 🙂

Beninteso, è innegabile che la Juve sia attualmente – di gran lunga – la miglior compagine italiana. Soltanto, a mio avviso questo torneo non avrebbe neppure dovuto disputarlo. Graziata con la retrocessione in Serie B per illecito sportivo nel 2005-06 (senza che si fosse peraltro indagato sulle non poche stagioni precedenti in cui i suoi risultati avevano fatto venire il voltastomaco a milioni di sportivi di ogni bandiera), avrebbe in realtà dovuto rimanere lontana dai giochi ben più a lungo, espiare e rifarsi una verginità (sempre che fosse stato possibile). In altre parole, trascorrere ben più di un annetto sabbatico lontana dalla massima serie, per ripresentarsi sulla scena internazionale con un volto nuovo. Del quale un Sito Ufficiale che riporta 33 Scudetti non è esattamente lo specchio.

Dunque, a Berlino la Juve non avrebbe dovuto arrivarci, così come il Milan non avrebbe dovuto arrivare alla Finale di Atene 2007. Sappiamo tutti come finì.

Posted in Calcio italiano, Juventus | Contrassegnato da tag: , , , , , | 7 Comments »

INTER: QUESTA EUROPA LEAGUE NON S’HA DA FARE

Posted by ladycalcio su sabato, maggio 16, 2015

Cara Inter,

Se per dirla con Manzoni questa Europa League “non s’ha da fare” – perché l’impegno del giovedì scombussola la settimana, le trasferte in Ucraina sono scomode e dispendiose e il fair play finanziario ti impone di tagliare le spese -, ci sarebbe stato un modo più elegante e meno plateale di rimanere fuori dall’Europa rispetto a quello visto oggi pomeriggio.

Magari, non perdendo proprio contro la Juve (per di più a ranghi ridotti)

Magari, non proprio a San Siro, da dove sei uscita coperta dai fischi dei tuoi stessi tifosi.

Magari, senza rovinare il 70° compleanno di Massimo Moratti.

Magari, non proprio davanti agli occhi di Erick Thohir (che a questo punto, si spera, avrà capito che deve aprire i cordoni della borsa).

Magari risparmiando ai tuoi sostenitori penosi “buchi” individuali, tipo quello di D’Ambrosio che sul 2-1 di Morata alza la gamba come a dire al pallone che poi sorprenderà Handanovic: “prego, accomodati”.

Magari con un po’ più di ritegno, considerato che si tratta di un epilogo annunciato, ricordandoti che è tempo di campagna abbonamenti e che i tifosi sono stanchi di essere imboniti e presi in giro.

Grazie.

Posted in Inter, Juventus | Contrassegnato da tag: , , , , , | 9 Comments »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: