CALCIO E PAROLE

By "Ladycalcio". Il blog più censurato e più temuto dagli addetti ai lavori

Archive for the ‘Juventus’ Category

TELENOVELA ICARDI: COME METTERE FUORI CAUSA WANDA NARA

Posted by ladycalcio su sabato, agosto 24, 2019

“Non gioco più, me ne vado”, cantava Mina tanti anni fa.  https://www.youtube.com/watch?v=rj66fN-SZhQ

Icardi invece, anche se l’Inter gli ha detto chiaramente che non giocherà più, ad andarsene non ci pensa proprio.

La telenovela dell’attaccante argentino ha stancato tutti, forse ad eccezione dei giornali che beneficiano del “caso” per riempire le pagine estive.

Da acclamato bomber nerazzurro qual era, Maurito si è involuto fino a diventare piccino piccino, ignorato dai suoi stessi tifosi.

Qualcuno ha obiettato che la Società nerazzurra avrebbe fatto meglio a tenere nascosto il caso e a cedere il giocatore a fine stagione senza clamore, in modo da non svalutarlo. Trovo invece che l‘Inter abbia fatto bene a rendere pubblica la questione e a togliergli la fascia di Capitano; servono provvedimenti esemplari, soprattutto quando sono in gioco le intrusioni delle wags.

Peraltro, la decisione di esautorare Icardi dal ruolo di Capitano, presa all’unanimità, lascia intendere che nello spogliatoio nerazzurro la situazione fosse divenuta insostenibile e che occultarla fino a fine campionato avrebbe creato danni di gran lunga peggiori.

Maurito si è effettivamente svalutato, ai danni sì dell’Inter, ma soprattutto di se stesso e della sua carriera. E dopo aver perso la Nazionale e la fascia di Capitano (a meno di un ribaltone di fine mercato che squalificherebbe comunque FC Internazionale, che perderebbe la faccia trasformando la sua linea dura in pastafrolla) sta per perdere anche l’Inter.

Sull’accaduto non vi è che un muro di silenzio, anche se la vicenda, al punto in cui è, sembra esser legata soprattutto a questioni personali e di incompatibilità dell’attaccante con compagni e dirigenti.

Quel che è certo è che al centro di questo pasticcio c’è Wanda Nara, impreparata per il ruolo di procuratore, che con le sue mosse maldestre sta rovinando la carriera del marito. Se fosse stato un briciolo più furbo, Maurito avrebbe potuto fare un gesto di buona volontà rinunciando a farsi gestire dalla moglie e prendendosi un altro agente di gradimento della Società. La mossa non avrebbe potuto che giovargli.

Ma ormai la frittata è fatta e l’Inter insiste nel non volerlo più.

Il giocatore sembra poco convinto della pista Napoli e quanto alla Juve, qualche giorno fa Steven Zhang è intervenuto con un no deciso. Chissà che Marotta, allora uomo-Juve, non l’abbia informato di come finì il tentativo di scambio Guarin-Vucinic del gennaio 2014 al ristorante “Quattro Mori” di Milano, che suscitò la sommossa della Curva Nord.

https://calcioparole.wordpress.com/2014/01/22/linter-nelle-mani-degli-ultras/

Peraltro non si vede come la Juventus, società solidamente gestita, possa accollarsi una gatta da pelare ingestibile come Wanda Nara. Gli assurdi regolamenti vigenti non possono impedirle di twittare, postare commenti sui social media e partecipare alle trasmissioni TV: il raggio d’azione nel quale la “Wandissima”, unitamente alle sue richieste contrattuali esose, ha affossato Icardi. Davvero la Juventus crede di poterla gestire?

Ora, l’aumentato numero delle mogli dei calciatori malate di protagonismo imporrebbe di modificare la normativa contrattuale in modo da scongiurare, per il futuro, casi come questo. Casi che, innegabilmente, fanno davvero male al calcio.

Ma per evitare il caso Icardi ci sarebbe stato un modo molto più semplice ed efficace: ignorare completamente la bionda che si credeva irresistibile, i suoi tweet e le sue dichiarazioni, risparmiandoci le sue comparse in tv.

Nel suo piccolo questo blog dà una lezione: non riporta le esternazioni mediatiche delle wags, che vivono dell’attenzione dei media. Per chi scrive Wanda Nara rimane la mamma di cinque bambini. Né più né meno, una mamma come milioni di altre.

Posted in Calcio italiano, Inter, Juventus, Media, PALLONI SGONFIATI | Contrassegnato da tag: , , , , , | 8 Comments »

ALLEGRI CONTRO ADANI, “STILE JUVENTUS” A SKY

Posted by ladycalcio su domenica, aprile 28, 2019

Sei lì dietro e non sai niente”. “Ora parlo io – e stai zitto”. “Perché parli con un allenatore che ha vinto sei scudetti, e quindi stai zitto”. “Ora parlo io. Ora parlo io. Ora parlo io”.

Massimiliano Allegri sbrocca a Sky nel postpartita di Inter-Juventus prendendosela con Lele Adani, “reo” di aver interrotto una sua interminabile (e noiosissima) serie di disquisizioni e divagazioni dal tema della serata: “Siete dei teorici, anche te 🙂 sei il primo che legge i libri e di calcio non sai niente”.

Dulcis in fundo, come già un anno fa, il tecnico bianconero si toglie l’auricolare e tronca di netto l’intervista, piantando in asso lo studio e i telespettatori paganti, tifosi juventini e non. Davvero una cafonata doc, degna del miglior “stile Juve”.

Perché deve ridursi così?” Si domanda giustamente Adani.

Perché è l’atteggiamento tipico di chi non ha argomentazioni, è la risposta.

E mi sento di rincarare la dose:

Il postpartita Sky è sempre più spesso teatro di scene da circo da parte di allenatori spocchiosi e maleducati che sbroccano in diretta, proiettando le proprie frustrazioni sui malcapitati opinionisti in studio. Non sarebbe ora che l’emittente, d’accordo con le Società, si opponesse con decisione a questa mancanza di rispetto verso i propri collaboratori e verso gli abbonati?

Non sarebbe ora che le Società – e la Federcalcio – infliggessero multe salate ai palloni gonfiati plurivincitori che in diretta TV dimenticano i principi più elementari della buona educazione?

 

Rivediamo la scena al link seguente:

https://www.youtube.com/watch?v=Q4WAmLSjY2A

 

L’origine della lite un anno fa:

https://bit.ly/2XQXoH5

 

Sullo “STILE JUVE” leggi anche:

 

 

https://calcioparole.wordpress.com/2013/08/14/buffon-segua-gli-insegnamenti-di-papa-francesco/

 

https://calcioparole.wordpress.com/2013/05/06/juve-sono-29-con-troppi-aiutoni/

 

https://calcioparole.wordpress.com/2011/11/15/andrea-agnelli-e-%e2%80%9cil-brutto-del-calcio%e2%80%9d/

 

https://calcioparole.wordpress.com/2011/07/06/lasciate-lo-scudetto-2006-allinter-lasciate-in-pace-facchetti-2/

 

https://calcioparole.wordpress.com/2009/04/22/juventus-non-chiamatela-piu-signora/

 

https://calcioparole.wordpress.com/2009/04/19/la-juve-non-si-smentisce-mai/

 

https://calcioparole.wordpress.com/2008/03/23/inter-juve-uovo-di-pasqua-bianconero/

 

https://calcioparole.wordpress.com/2008/02/07/juve-carnevale-bianconero/

 

 

 

Posted in Calcio italiano, Inter, Juventus, Media | Contrassegnato da tag: , , , , , | 4 Comments »

CR7 NON BASTA PER VINCERE

Posted by ladycalcio su mercoledì, aprile 17, 2019

Posted in Calcio italiano, Juventus | Contrassegnato da tag: , , , | 6 Comments »

IL SOLITO COPIONE DEL SOLITO CAMPIONATO

Posted by ladycalcio su lunedì, settembre 24, 2018

È il solito copione del solito campionato, precoce come non mai.

Juve a punteggio pieno dopo 5 giornate, già avanti di 3 punti sul Napoli e di ben 8 sull’Inter. La squadra di Spalletti doveva essere l’anti-Juve; peccato che sia partita con 4 punti in 4 partite e che solo la vittoria sulla Samp di sabato l’abbia rialzata dalla 15^ alla 9^ posizione in classifica (attualmente a 7 punti). Non va certo meglio il Milan, e quel che impressiona, è che le due milanesi sono precedute da squadre come il Sassuolo, la Spal e l’Udinese.

La Juve decolla in classifica e il fatto che Cristiano Ronaldo abbia centrato il primo goal solo alla 4^ giornata, dimostra che i bianconeri sono perfettamente in grado di vincere anche se il portoghese rimane a secco.

È il solito copione trito e ritrito, simile a quello della Bundesliga dominata dal Bayern; si è consolidata la supremazia bianconera e per quel che riguarda le forze sul campo, la Juventus è decisamente di un altro calibro rispetto all’Inter e a tutte le inseguitrici.

A guastare è la parte oscura del “solito copione”, quella delle nebulose decisioni arbitrali anti-nerazzurre. Ribadisco il concetto: la Juve è più forte e meglio organizzata e il campionato volge già a suo favore. Quanto all’Inter, ci ha messo abbondantemente del suo, divorando fior di goal già fatti sotto porta.

Perché allora quelle decisioni arbitrali inspiegabili contro i nerazzurri, come il mancato macroscopico rigore di mano in Inter-Parma senza neppure consultare la Var (!!!) e i due (!!!) goal annullati sabato contro la Samp “suggellati” dall’espulsione di Spalletti per aver gridato “goal”?

Ripensate alla sceneggiata di fine carriera europea di Buffon e al mitico “bidone dell’immondizia al posto del cuore” https://bit.ly/2QRpxLs , e immaginate cosa sarebbe successo se quanto accaduto all’Inter nelle ultime giornate fosse andato ai danni della Juve.

Ma il peggio è che a nessuno viene chiesto conto di nulla e che gli arbitraggi proseguono imperterriti così.

È davvero uno schifo, che si ha la nausea di commentare.

Alcuni precedenti da rileggere:

https://calcioparole.wordpress.com/2018/04/29/orsato-e-spalletti-rovinano-inter-juve/

https://calcioparole.wordpress.com/2017/02/11/juve-inter-siamo-daccapo/

https://calcioparole.wordpress.com/2015/09/14/questo-strano-campionato-dopo-tre-giornate/

https://calcioparole.wordpress.com/2013/05/06/juve-sono-29-con-troppi-aiutoni/

https://calcioparole.wordpress.com/2009/04/24/inter-sampdoria-peggiore-in-campo-orsato/

 

Posted in Calcio italiano, Inter, Juventus | Contrassegnato da tag: , , , , | Commenti disabilitati su IL SOLITO COPIONE DEL SOLITO CAMPIONATO

JUVE: 112 MILIONI PER CRISTIANO RONALDO

Posted by ladycalcio su mercoledì, luglio 11, 2018

112 milioni di euro per prendere a calci un pallone, e affari d’oro per tutti.

Il Real Madrid cede per questa cifra un calciatore comprato 9 anni fa per 94 milioni.
In bianconero, CR7 potrebbe raddoppiare lo stipendio da 21 milioni fino a 30 milioni, 40 con il bonus.
In una settimana, la Juve ha guadagnato oltre il 30 % in borsa. (Fonte: “Il Sole 24 Ore”) https://bit.ly/2L04lCP

Allo store dell’Allianz Stadium sono già finite le lettere per stampare sulle maglie il nome di Cristiano Ronaldo. https://bit.ly/2NG9bnc

Intanto, anche oggi sono morte di fame e di stenti 24.000 persone, fra le quali 8.000 bambini sotto i 5 anni. https://bit.ly/2zusr43  https://bit.ly/2yeXmNH

Ma quelle non fanno notizia.

Posted in Juventus | Contrassegnato da tag: , , , , , | 8 Comments »

ORSATO E SPALLETTI ROVINANO INTER-JUVE

Posted by ladycalcio su domenica, aprile 29, 2018

È fra i peggiori arbitri italiani e con l’Inter ha più di un conto aperto, ma come volevasi dimostrare ancora una volta, gli hanno affidato la direzione del Derby d’Italia.

Risultato, l’ennesima partita stravolta e falsata a favore della Juve.

l’Inter resta in 10 dopo 18 minuti per il rosso a Vecino dopo un fallo su Mandzukic, inizialmente sanzionato con il giallo dal direttore di gara. Qui si aprono le danze: Orsato viene impropriamente chiamato alla VAR, anche se, come fa notare la Gazzetta dello Sport, “non sembra esserci un chiaro errore nella prima scelta di Orsato” https://bit.ly/2r7G1DU 

– condizione prevista dal regolamento affinché in questi casi si riveda la decisione arbitrale. Contrordine e cartellino rosso irregolare – oltre che dubbio – a Vecino.

Molto diverso il metro usato per lo juventino Pjanic, non ammonito dopo un violento fallo su Rafinha nonostante fosse già gravato da un giallo: decisione perfettamente in linea con la direzione di gara a senso unico. https://bit.ly/2JCryH7

https://bit.ly/2JCHdGm

Con tutto ciò, l’Inter la grinta ce la mette, e in 10 riesce a tener testa ai bianconeri: rimonta il goal di Douglas Costa con un guizzo di Icardi, si porta in vantaggio per 2-1 e resiste fino agli ultimi minuti della ripresa, quando si ritrova schiacciata nella propria area.

È qui che Spalletti dimostra d’avere il tocco di Mida al contrario, rovinando tutto con due sciagurate sostituzioni. “La linea difensiva non va mai toccata”, commenterà poi Beppe Bergomi nel postpartita Sky.

Invece, Spalletti la fa grossa. Cambia Rafinha con Borja Valero – e fin qui ci può stare – poi fa per togliere Perisic che fa cenno di poter restare in campo. A quel punto, richiama Icardi, seccatissimo, e mette Santon, uno degli uomini più scarsi in assoluto della rosa. In 5 minuti l’Inter subisce due goal (Cuadrado al 42’ st e Higuain 44’ st), perde la partita e chissà se anche il treno per la Champions.

Peggio del mister riesce a fare solo Handanovic, l’ombra del bravo portiere che conosciamo, che subisce tre goal… rimanendo in piedi 😦

Tre le conclusioni laconiche sulla serata:

1 Orsato non dovrebbe più arbitrare;

2 Santon non dovrebbe più giocare nell’Inter;

3 I Derby d’Italia all’insegna di Farsopoli, ahinoi, continuano.

L’esito finale è l’ennesimo scontro Inter-Juve stravolto. Chi ci aveva visto giusto ancor prima del fischio d’inizio è la Curva Nord, che all’indirizzo dei successi bianconeri aveva esposto una vistosa coreografia con un gigantesco Pinocchio.

Sull’argomento Orsato potrebbero interessarti anche:

Inter-Samp aprile 2009: peggiore in campo Orsato

https://calcioparole.wordpress.com/2009/04/24/inter-sampdoria-peggiore-in-campo-orsato/

Il parere di sportforever.it su Orsato

https://bit.ly/2FqUoaU

La partita vista da leggendanerazzurra.it

https://bit.ly/2r9BgJl

Posted in Calcio italiano, Inter, Juventus | Contrassegnato da tag: , , , , , | 9 Comments »

CHAMPIONS LEAGUE: LA JUVE È “AI FRUTTINI”

Posted by ladycalcio su giovedì, aprile 12, 2018

Fino a qualche annetto fa erano quelli degli “aiutoni” arbitrali, delle beffe agli avversari, degli sfottò a Giacinto Facchetti quando in epoca Calciopoli aveva parlato di un dossier degli errori arbitrali ai danni dell’Inter.

Erano quelli che ridevano in faccia a chi invocava la moviola in campo e che declamavano la filosofia del rispettare le decisioni dell’arbitro (a loro favore) e dell’accettare il verdetto del terreno di gioco.

Quelli che “le partite si vincono (e si perdono 🙂 ) sul campo”, quelli degli avversari che non sanno perdere, quelli dello “stile” Juventus.

Gente con la memoria corta, gli juventini, perlomeno a giudicare da come hanno reagito ieri sera all’eliminazione dalla Champions League ad opera del Real Madrid: calcio di rigore per gli spagnoli nei minuti di recupero del secondo tempo per gioco pericoloso di Benatia su Vazquez: Buffon si precipita verso il fischietto inglese Michael Oliver. Ed è subito rosso 🙂 .

CR7 tira un siluro che fa secco Szczesny e infrange il sogno bianconero dei supplementari.

Passa il Real e la Juve perde come infinite volte aveva vinto, ma allora andava tutto bene.

Ora invece, il Presidente Andrea Agnelli invoca la VAR in Europa, se la prende con il basso livello della classe arbitrale e con il designatore Collina, a suo dire reo di sfavorire i club italiani.

Chiellini fa il gesto di pagare l’arbitro nei confronti dei madridisti: “You pay!”, si legge dal labiale.

Ma ciò che sta facendo il giro dei social media– e che resterà indelebile nella Rete a imperitura memoria del Capitano bianconero – sono le esternazioni post-gara di Buffon nei confronti del direttore di gara:

“Realmente un essere umano non può fischiare e decretare l’uscita di scena di una squadra dopo una partita simile con un episodio dubbio –cioè non dubbio, stradubbio – vuol dire che al posto del cuore c’hai, non lo so cos’hai, hai un bidone dell’immondizia  😯 , vuol dire che non sei stato un uomo. Queste cose qua le fanno gli animali, le fanno le bestie, ma non gli uomini. Se tu non hai la personalità per arbitrare e per stare da protagonista positivo in questi palcoscenici, te ne stai in tribuna con tua moglie, con i tuoi figli, e ti mangi le tue patatine, ti bevi la Sprite, la Coca Cola o i fruttini 🙂 e ti guardi lo spettacolo. Io in quel momento lì avrei potuto dirgli qualsiasi cosa, ma tu devi avere la sensibilità per capire il disastro che stai facendo. Devi aver visto innanzitutto la partita d’andata e quello che è successo durante la partita d’andata e poi al ritorno su una cosa simile magari sei un po’ più sereno e riesci ad arbitrare e a fischiare le cose eque.

(… ) vuol dire che tu non sai dove sei, cioè non sai che squadre si stanno affrontando, non sai che giocatori ci sono, cioè non sai veramente un ca**o… cioè e questo è un grande problema”.

A caldo, Buffon ha parlato anche di “crimine contro l’umanità sportiva” 🙂 https://bit.ly/2HuYZeP

Stile Juve 🙂 . E parole di chi ormai delle conseguenze se ne frega, tanto ha già deciso di ritirarsi perché è alla frutta. Anzi, ai fruttini.

 

Post precedenti sull’argomento:

https://bit.ly/2rZh6ER

https://bit.ly/2kezG88

https://bit.ly/1InEHOv

Gli sfottò della Rete

https://bit.ly/2HmzfDT

 

Posted in Calcio italiano, Juventus | Contrassegnato da tag: , , , , , | Commenti disabilitati su CHAMPIONS LEAGUE: LA JUVE È “AI FRUTTINI”

JUVE: BATOSTA GALATTICA

Posted by ladycalcio su lunedì, giugno 5, 2017

 

Nel mare di curiosità e statistiche sciorinate sul trionfo di Cardiff, nessuno ha fatto caso al colore della maglia indossata sabato sera dal Real Madrid: viola, una tinta che pochi sceglierebbero per una finale, segno che i Galacticos si sono fatti beffe anche della superstizione e della scaramanzia.

Viola in realtà ne esce la Juve, con le Merengues ad alzare il trofeo nella tradizionale divisa bianca.

7 finali perse su 9 sono il record negativo della Champions League che i bianconeri si portano a casa dal Galles e che -si spera – inducano  finalmente Andrea Agnelli & Co. ad abbassare le arie. La sfilza di flop non è casuale. La Juve paga il fio dello strapotere in Campionato, complice, non dimentichiamolo, qualche “aiutone” di troppo. Spopolare nel torneo nostrano non solo non basta per essere una grande; addirittura, rischia di far perdere la misura dei valori internazionali.

Così, il triplete lo fa Buffon, che perde la sua terza finale.

Sul campo si consuma la “vendetta nerazzurra”: la Juve si trasforma nella peggior Inter di questo Campionato, spegnendosi nel 2° tempo e suggellando l’imbarcata con il rosso a Cuadrado.

Dybala, Khedira e Higuain? Non pervenuti, come a suo tempo i vari Icardi, Brozovic e Candreva.

Il Real alza la 12^ coppa, la 2^ consecutiva di Zidane.

Ma più che le analisi tecniche e le statistiche, questa sconfitta la raccontano i volti degli juventini, celebri e non, dei quali vi propongo una carrellata.

Buffon sul Corriere dello Sport: “Non capisco, la fortuna ci lascia sempre soli 🙂 “.

E già circola su Facebook una vignetta in cui il portierone domanda: se perdiamo la decima ci danno la stella?

Posted in Calcio italiano, Juventus | Contrassegnato da tag: , , | 8 Comments »

JUVE-INTER, SIAMO DACCAPO

Posted by ladycalcio su sabato, febbraio 11, 2017

rizzoli

L’espressione del viso dell’arbitro Rizzoli all’uscita dallo Juventus Stadium domenica sera parlava da sola: era l’espressione stravolta e allampanata di chi sa di averla fatta grossa.

Da dopo Calciopoli, il Derby d’Italia non è mai più stato lo stesso, né mai potrà più esserlo. Se fra Juve ed Inter l’agonismo più acceso rispetto a un tempo è “fisiologico” e se qualche malcelato rancore fra le due contendenti può starci, ciò che è inaccettabile è la ricaduta nel buco nero arbitrale del passato.

I prodromi si sono visti tutti domenica scorsa. A riportarci ai tempi bui non sono stati soltanto il rigore negato all’Inter per il fallo di Mandzukic su Icardi e i due rossi comminati a Peresic e allo stesso argentino conditi dagli atteggiamenti pagliacceschi dell’arbitro Rizzoli. È vero che, per le due espulsioni, nessuna delle quali per fallo, trasparenza vorrebbe che venissero rese note le presunte frasi ingiuriose rivolte dai rispettivi nerazzurri al direttore di gara. Ma si sa, parlare di “trasparenza” in riferimento alla Juve è una parola enorme.

Ciò che più sconcerta sono le immagini inedite di un clamoroso inspiegabile episodio mandate in onda martedì da Inter Channel: calcio piazzato per la Juve, Chiellini fa per passare indietro a Buffon ma Icardi scatta in avanti, intercetta il pallone e si lancia a rete solo davanti al portiere. Non c’è fuorigioco, poiché Icardi era scattato da molto dietro. Ma Rizzoli fischia e fa ribattere. Perché?

E perché nella diretta TV l’episodio non era stato mostrato e al suo posto le telecamere avevano svariato su Di Bala a colloquio con Allegri? La risposta, temo, è da ricercarsi nello sguardo allampanato del fischietto mirandolese, che ironia della sorte, proprio lunedì ha annunciato che rinuncerà ai Mondiali 2018.

Il comunicato stampa ufficiale dell’Inter sull’accaduto: (…) “Abbiamo, nei toni corretti e nelle sedi appropriate, cercato un confronto su quelle che riteniamo decisioni arbitrali discutibili in una partita importante per noi e per la Serie A. Il nostro pensiero oggi va però solo al futuro (…)”.

Ma quando si parla di Juve, il passato riemerge prepotentemente da sé.

PS

Ho scritto tante volte che, dopo Calciopoli, la Juve avrebbe dovuto essere retrocessa in Serie C.

Ecco i link ad alcuni miei post su precedenti poco edificanti:

 

https://calcioparole.wordpress.com/2009/04/19/la-juve-non-si-smentisce-mai/

https://calcioparole.wordpress.com/2008/03/23/inter-juve-uovo-di-pasqua-bianconero/

https://calcioparole.wordpress.com/2008/02/26/juventus-oscar-per-la-peggior-sceneggiatura/

https://calcioparole.wordpress.com/2008/02/07/juve-carnevale-bianconero/

Posted in Calcio italiano, Inter, Juventus, Media | Contrassegnato da tag: , , , , | 8 Comments »

DERBY D’ITALIA NERAZZURRO PER I 90 ANNI DI SAN SIRO

Posted by ladycalcio su lunedì, settembre 19, 2016

Lo stadio di San Siro compie oggi 90 anni, essendo stato inaugurato il 19 settembre 1926 con una vittoria per 6-3 dell’Inter in un’amichevole contro i cugini rossoneri.

Nerazzurro – e a lungo sognato – anche il regalo per il novantesimo compleanno: lo storico Derby d’Italia vinto ieri dall’Inter sulla Juventus senza più le ombre di Calciopoli.

Posted in Calcio italiano, Inter, Juventus | Contrassegnato da tag: , , , | 7 Comments »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: