CALCIO E PAROLE

By "Ladycalcio". Il blog più censurato e più temuto dagli addetti ai lavori

IDRANTI, LACRIMOGENI E MANGANELLI SUI LAVORATORI: SCENE DA FASCISMO IN PIENA REGOLA!

Posted by ladycalcio su lunedì, ottobre 18, 2021

Subito dopo l’arrivo del Covid in Italia, avevo scritto senza remore che il virus – e le relative leggi dittatoriali ovunque imposte – erano opera del Nuovo Ordine Mondiale, intento a fare le “prove tecniche di trasmissione” per instaurare una dittatura mondiale. Mi avevano creduto in pochi.

Ora, in Italia la dittatura l’abbiamo già, a giudicare dall’imposizione del Green Pass sui luoghi di lavoro e dall’odierna carica delle Forze dell'”Ordine” (si fa per dire) ai manifestanti al porto di Trieste, che rivendicano il sacrosanto diritto di poter lavorare senza la certificazione verde.

Abbiamo purtroppo anche il pensiero unico, modellato ad arte dagli inascoltabili e illeggibili media asserviti al potere, che equiparano la scelta di vaccinarsi a un gesto d’amore (direi piuttosto un gesto di non conoscenza-incoscienza, dato il buio sugli effetti collaterali a lungo termine dei vaccini) e come l’unica via per sconfiggere la pandemia. Chi il Covid l’aveva curato con successo (il dott. De Donno, Primario al Poma di Mantova) è morto in circostanze misteriose, ufficialmente per suicidio. Ma il popolino ha bevuto tutto e si è lasciato fare il lavaggio del cervello. Allegro e vaccinato, ora può finalmente tornare allo stadio a sostenere la squadra del cuore!

Il Governo italiano, in particolare il ministro degli Interni Lamorgese, hanno lasciato fare di tutto: dai rave party agli sbarchi clandestini, fino alle violenze a Roma. Ma poche ore fa, la polizia in tenuta anti-sommossa ha disperso i manifestanti di Trieste che rivendicavano la loro libertà.

Gli italiani ligi alle “Regole”, causa del proprio male, piangano se stessi: non saremmo a questo punto se i diritti umani fondamentali – come uscire di casa e poter svolgere il proprio lavoro – fossero stati subito difesi. Al contrario, agli ordini del Governucolo Conte tutti (o quasi) si sono tappati in casa, hanno smesso di fare sport e di andare in chiesa, hanno chiuso senza batter ciglio negozi e ristoranti. Sono giunti a suicidarsi al motto di “io rispetto le regole” piuttosto che ribellarsi al tiranno invisibile del XXI secolo.

I coraggiosi (svegliatisi in ritardo) che da ora manifestano al grido di “Libertà” e “No Green Pass”, hanno vita dura al punto che, per far valere i loro diritti umani, sono costretti allo scontro fisico.

Tifo per i portuali, tifo per la libertà e i diritti umani, tifo per chiunque ci liberi dal neofascismo!

https://www.lastampa.it/cronaca/2021/10/18/news/porto-di-trieste-i-no-green-pass-pronti-alla-resistenza-passiva-se-la-polizia-tentera-di-sgomberarci-1.40822865

https://www.quotidiano.net/cronaca/porto-trieste-oggi-1.6932086

L’Agenzia Italiana si preoccupa dell’immagine internazionale dello scalo agli occhi del mondo!

https://www.agi.it/cronaca/news/2021-10-18/sgombero-no-green-pass-porto-trieste-14227546/

https://www.quotidiano.net/cronaca/porto-trieste-oggi-1.6932086

PER CHI AVESSE LA MEMORIA CORTA:

3 Risposte a “IDRANTI, LACRIMOGENI E MANGANELLI SUI LAVORATORI: SCENE DA FASCISMO IN PIENA REGOLA!”

  1. Lapidario said

    Squadristi!

  2. Lothar said

    Vergogna!

  3. Kikko88 said

    METTETE IN GALERA QUESTI GOVERNANTI!!!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: