CALCIO E PAROLE

By "Ladycalcio". Il blog più censurato e più temuto dagli addetti ai lavori

Archive for aprile 2021

INTER, COSA BOLLE IN PENTOLA?

Posted by ladycalcio su venerdì, aprile 30, 2021

Il Presidente Steven Zhang in visita alla Pinetina e un Antonio Conte più asciutto che mai nelle risposte in conferenza stampa: questi gli ingredienti della vigilia di Crotone-Inter, match cruciale per la conquista del 19° scudo nerazzurro.

Uniti alle allarmanti voci su un possibile avvicendamento societario e al calo atletico della squadra nelle ultime partite, i fatti odierni non contribuiscono certo a far chiarezza sul prossimo futuro della Beneamata. Dalle parole di Conte sembra nuovamente trasparire un malcontento – già emerso e poi celato – verso non meglio identificati “terzi”. Giocatori che non si impegnano abbastanza? Dirigenti che hanno segnato il suo prossimo addio all’Inter?

Qualche frase sibillina del mister:

“I ragazzi sanno che dobbiamo fare l’Inter domani, perché se andiamo pensando di fare qualcosa di diverso ci sarà qualche brutta sorpresa”

“Noi dovremo fare l’Inter, con grande attenzione, con grande ferocia, con grande determinazione per non avere sorprese. L’ho detto ai ragazzi e mi auguro che mi ascoltino”.

Sulla visita di Zhang ad Appiano Gentile: “C’è stato un semplice saluto e visto che era da un po’ di tempo che non ci vedevamo, ha salutato i calciatori e ci ha fatto l’in bocca al lupo, anche perché il Presidente sa benissimo che ancora non abbiamo conquistato niente”. (?????????)

Sulla possibile stanchezza dei suoi uomini: “La stanchezza come c’è per noi c’è per gli altri; magari gli altri, visto il distacco, la stanno accusando ancora di più, quindi c’è poco da parlare di stanchezza. Stiamo per fare qualcosa di straordinario, di storico e di nuovo per il club dopo tantissimo tempo, non credo che oggi sia il caso di parlare di stanchezza. Che i giocatori pensino a questo, anche perché se c’è qualcuno che è stanco me lo deve dire e sedersi in panchina”.

Conte si spinge ancor più in là – come al solito senza fare nomi – quando parla del “percorso” che ha portato all’Inter: un percorso di “sudore e fatica che porta al limite di se stessi tutti quanti”, un percorso da seguire “se si vuol essere vincenti, credibili e rendere onore alla storia dell’Inter”:

“È inevitabile che durante questo percorso non puoi trovare tutti dalla tua parte, perché questo è un percorso che richiede fatica e non tutti sono disposti ad accettare questo e magari preferiscono rimanere nella loro mediocrità, perché comunque si sta più tranquilli, più sereni, non si ha mal di testa, si dorme meglio”.

Può un allenatore parlare così mentre sta per realizzare quella che definisce “un’opera d’arte“?

 

Posted in Inter | Contrassegnato da tag: | 5 Comments »

483 PRESENZE IN NERAZZURRO: HANDA SUPERA BORDON

Posted by ladycalcio su lunedì, aprile 19, 2021

Chi non ricorda Ivano Bordon, l’eroe di Berlino ’71 che parò il rigore a Sieloff?

Chi non ricorda Ivano Bordon, l’eroe di Berlino ’71 che parò il rigore a Sieloff? Arrivato all’Inter nel campionato 1970-‘71, anno dell’11°Scudetto, vi avrebbe militato per 17 anni, collezionando 382 presenze in nerazzurro.

Un record che l’attuale numero 1 nerazzurro Samir Handanovic, in nerazzurro dal 2012, ha eguagliato la scorsa settimana contro il Cagliari e superato ieri sera a Napoli, portandosi a quota 383. Davanti a lui solo Walterone Zenga a quota 483.

Un record che l’attuale numero 1 nerazzurro Samir Handanovic, in nerazzurro dal 2012, ha eguagliato la scorsa settimana contro il Cagliari e superato ieri sera a Napoli, portandosi a quota 383. Davanti a lui solo Walterone Zenga con 483.

Ma il record di imbattibilità appartiene ancora a Bordon: 686 minuti risalenti alla stagione dello Scudetto ‘79-‘80.

Ieri sera, nel pre-partita di Napoli-Inter, Ivano Bordon si è collegato in diretta con il canale tematico nerazzurro Inter TV. “Pallottola”, come l’aveva soprannominato Sandro Mazzola per la velocità con cui si fiondava sui palloni, ha avuto parole di ammirazione per Handa, che a dispetto delle critiche dei tifosi, dopo 31 giornate vanta 12 clean sheet e una percentuale di tiri nello specchio parati superiore al 70%. “Forse i tifosi sono stati un po’ esagerati con lui nel giudicare le sue prestazioni”, ha detto Bordon, “(Handanovic) ha dimostrato di essere un signor portiere, un punto di forza di questa squadra”.

E dato che i record sono fatti per essere battuti, il portiere veneto si augura sportivamente che Samir gli tolga anche quello di imbattibilità, che resiste da una quarantina d’anni, poiché significherebbe l’ascesa dell’Inter.

Durante il collegamento in diretta Bordon ha rispolverato alcuni ricordi rimasti nel cuore di tutti gli appassionati nerazzurri, come lo Scudetto vinto nel ‘79-‘80 dall’Inter tutta italiana rimasta sempre in testa al Campionato da inizio a fine stagione.

Inevitabile il ricordo della partita della lattina di Mönchengladbach, l’incontro di Coppa Campioni del 1971 perso 7-1, annullato e rigiocato a Berlino – e del rigore parato a Sieloff.

 

 

Posted in Calcio italiano, Inter, Media | Contrassegnato da tag: , , , | 7 Comments »

BUONA PASQUA

Posted by ladycalcio su domenica, aprile 4, 2021

Posted in Calcio italiano | 8 Comments »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: