CALCIO E PAROLE

By "Ladycalcio". Il blog più censurato e più temuto dagli addetti ai lavori

Archive for febbraio 2019

RIGORE IN FIORENTINA-INTER: SPALLETTI “SBROCCA” A SKY

Posted by ladycalcio su lunedì, febbraio 25, 2019

Petto netto”: Spalletti non vuol sentire altre ipotesi sul pallone finito sul petto di D’ambrosio ieri sera in Fiorentina-Inter, ingiustamente sanzionato con il calcio di rigore dall’arbitro Abisso dopo la consultazione della Var, errore che costa all’Inter due preziosissimi punti in classifica.

Ma più che la classifica, il campanello d’allarme in casa nerazzurra è il nervosismo debordante di Spalletti, che nel dopopartita Sky si è infiammato inveendo contro Fabio Caressa e gli opinionisti in studio, “rei” di aver proposto, fra le altre ipotesi, quella dello scivolamento della sfera dal petto al braccio di D’Ambrosio.

In realtà l’analisi di Caressa & Co. è stata impeccabile e imparziale; semplicemente, dopo le vicende degli ultimi giorni a Spalletti devono essere saltati i nervi, al punto di perdere le staffe e accusare il team Sky di tifo e parzialità: “È chiara la cosa ragazzi, è chiara. Non c’è bisogno di farne una votazione in base a come si è tifosi. Eh, è così. Eh sì, tifosi di che? Potrebbe essere che uno è tifoso di un’altra squadra e fa quello che gli pare, fa vedere quello che gli pare. Come no? Come no? Come no? È petto netto….”.

Il mister nerazzurro tradisce di essere scosso dalle voci sul suo conto che si rincorrono da tempo: “Dopo, poi, domani io sono…  risono… via Spalletti, viene questo, viene quell’altro (…) c’è un condizionamento continuo, c’è un condizionamento fin da quello che c’è scritto oggi in base ai polpastrelli del girone d’andata 😯”…

Caressa è abilissimo a gestire il diverbio senza perdere la calma, forte della sua esperienza e della sua abilità dialettica. Chi ne esce male è Spalletti, e non perché non abbia ragione: ha ragione da vendere, in quanto l’Inter è stata defraudata di due preziosissimi punti. Sfonda una porta aperta anche sul basso livello dei nostri arbitri e sulla loro mancanza di carattere, oltre che sui condizionamenti a cui sono soggetti: “Eravamo in 40 che si guardava lo schermo che guardava lui“, sbotta nel suo tosco-italiano.

Di tanto in tanto, alle osservazioni di Caressa Spalletti parlotta fra sé: “Ho sessant’anni, dai, andiamo”…”Ora vado a casa non ci devo andare in conferenza stampa“… Gli fanno risentire i commenti contestati e la registrazione conferma che Caressa e colleghi si erano espressi contro il secondo rigore.

Insomma, il tecnico toscano tradisce un malessere ormai incontenibile. Da tempo si era notato che nelle sue conferenze stampa era diventato sempre più filosofeggiante e farraginoso nelle risposte, oltre che sempre più suscettibile alle domande dei giornalisti.

Il resto deve averlo fatto il “caso Icardi”, fonte di tensioni e malcontento in tutta la squadra e la Società. Peccato, perché negli incontri disputati senza Maurito i compagni avevano dato prova di coesione e di un risveglio collettivo.

Da mettere alla gogna Wanda Nara, la wag che con le sue inopportune intromissioni sta rovinando la carriera di Mauro Icardi – e la vita di chi gli sta attorno.

Link:

Petto netto: lo conferma il fermo immagine su “Repubblica”

https://bit.ly/2SVBmVH

 

Il diverbio Spalletti-Caressa:

 

https://bit.ly/2U8gZ3V

https://bit.ly/2NqiEiO

https://bit.ly/2TlM736

https://bit.ly/2SqMEMy

 

 

 

 

 

Posted in Calcio italiano, Inter, Media | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

COLLOVATI SOSPESO DALLA RAI: “QUANDO SENTO UNA DONNA PARLARE DI TATTICA, MI SI RIVOLTA LO STOMACO”

Posted by ladycalcio su martedì, febbraio 19, 2019

Ricordate il fuorionda “La Grecia è una squadra di m****” a Euro 2012?

Ricordate “La vergogna della censura”, storico post di questo blog che racconta come Collovati mi censurò un articolo sul Milan dal suo Sito Ufficiale?

Il “grande Fulvio” è tornato al disonore 🙂 delle cronache per un’esternazione medievale contro le donne durante la trasmissione televisiva di domenica“Quelli che il calcio” (Rai 2): “Io quando sento una donna (poi anche la moglie di un calciatore, ma questa è la mia opinione) parlare di tattica (mancano gli esterni…) mi si rivolta lo stomaco. Non ce la faccio, non ce la faccio! Perché se tu parli della partita, com’è andata… così bene, ma non puoi parlar di tattica, perché UNA DONNA NON CAPISCE COME UN UOMO 😯 (!!!), non c’è niente da fare”.

Evidente l’imbarazzo in studio, dove si tenta di buttarla sullo scherzo e di far notare all’”opinionista” che le calciatrici non potrebbero giocare a calcio senza capire nulla di tattica.

Ma il reduce di Spagna ‘82 non è pago: “Ma stiamo scherzando? Ma non accetto! Io parlo di tattica, la donna non… Le calciatrici qualcosa sanno ma non al 100 %  😯 (!!!). Ma la tattica è un’altra cosa”.

E ancora: “Voi se riducete tutto al mondo (???) che sono maschilista così… va bene, sono maschilista”.

Il “grande Fulvio” dimentica forse le trasmissioni calcistiche condotte per anni da sua moglie Caterina? “Mia moglie non s’è mai permessa di parlare di tattica nei miei confronti (???), non si è mai permessa”, sbotta, come se farlo fosse stato un atto di lesa maestà.

L’AD della Rai Fabrizio Salini, unitamente ai vertici Rai, ha punito Collovati sospendendolo per due settimane da ogni attività Rai (radio e TV). Troppo poco. La frase “Una donna non capisce come un uomo” 😯 dovrebbe bastare e avanzare per bandirlo definitivamente dalle reti nazionali, un pubblico servizio che raggiunge milioni di telespettatori e telespettatrici: l’esternazione denota inequivocabilmente inadeguatezza, arretratezza e ignoranza. In altre parole, un’assoluta incompatibilità con il ruolo di “opinionista” televisivo (o presunto tale) del terzo millennio.

Pronta la reazione del mondo femminile. Nella valanga di tweet che squalificano l’ex-difensore riporto per immagini quello di Regina Baresi, figlia di Beppe Baresi e Capitano dell’Inter femminile, e quello di Carolina Morace, ex-calciatrice, allenatrice di Milan Women e commentatrice televisiva.

Nel frattempo, Collovati si è scusato in “dotto” italiano 🙂 : “Mi scuso se le frasi pronunciate in chiusura di trasmissione a Quelli che il Calcio pure in un clima goliardico, ABBIANO URTATO 😯 la sensibilità delle donne. Me ne dispiaccio ma non era mia intenzione offendere nessuno, chi mi conosce sa quanto io rispetti l’universo femminile.

Per contro, molto astutamente 🙂 , la moglie Caterina lo difende: “Mio marito ha parlato di tattica. La tattica spiegata da una donna non mi convince… Quando presentavo le trasmissioni di calcio non ho mai avuto la pretesa 😯 di spiegare il 4-4-2. La visione del mondo unisex non mi appartiene“. 😦

Da compatire entrambi. Da radiare dai teleschermi “Fuffetto” 🙂 , come lo chiamava Ciccio Graziani.

 

Di seguito, i link ad alcune “perle” di Fulvio Collovati

 

Il video dell’exploit di Fulvione su Rai2:

https://bit.ly/2V7ruVn

 

“La Grecia è una squadra di m…. ” (2012):

https://bit.ly/2EiQpzP

https://bit.ly/2XbVrpe

https://bit.ly/2DTerjh

 

La censura alla sottoscritta sul Sito Ufficiale di Collovati, al quale collaboravo (2007):

https://calcioparole.wordpress.com/la-vergogna-della-censura/

Posted in Calcio italiano, Media | Contrassegnato da tag: , , , , | 15 Comments »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: