CALCIO E PAROLE

By "Ladycalcio". Il blog più censurato e più temuto dagli addetti ai lavori

ZIDANE ASSESTA LA TESTATA VINCENTE: UNDICI VOLTE REAL!

Posted by ladycalcio su domenica, maggio 29, 2016

È ancora Real Madrid, è ancora Cristiano Ronaldo. Per il calcio sarebbe stata più salutare una vittoria dell’Atletico a spezzare l’egemonia dei Galacticos e il déjà vu dei goal in fuorigioco non sanzionati. Ma tant’è.

Dopo i tempi supplementari e i calci di rigore – una pacchia per i bookmakers  – la squadra di Zidane assesta la testata vincente e trionfa nella notte di Milano.

Ha vinto la squadra più solida e compatta non soltanto nel modulo di gioco, ma anche e soprattutto a livello mentale. I tre rigori sbagliati dall’Atletico in due partite (quello di Torres contro il Bayern all’85’ (!) e i due falliti  ieri sera da Griezmann e Juanfran contro il Real), non sono un caso. Sono indice che agli uomini di Simeone mancano la freddezza e il tocco letale al momento di chiudere la partita – aspetti in cui il Real è maestro.

Al Cholo, ex-nerazzurro e osannato idolo di San Siro, sono mancate anche alcune individualità: a un ottimo Gabi ha fatto da contraltare il nullo Fernando Torres, pallido fantasma del Niño mattatore dei tempi del Liverpool.

Aria nuova nel calcio Simeone l’ha comunque portata, seppur con un gioco poco spettacolare e soprattutto distruttivo di quello avversario.

Il Cholo è una personalità emergente, ma deve domare in prima persona l’eccessiva emotività per trasmettere sicurezza alla squadra, consolidare il suo gioco e renderlo più costruttivo.

Neppure le tre finali perse dall’Atletico a fronte di zero vittorie – temo – sono pura casualità, mentre rappresentano drammaticamente il record negativo del torneo. Né ha pagato la voglia di rivincita dopo la finale del 2014 persa contro gli stessi avversari a Lisbona. Dunque, a prescindere dalla lacunosa prestazione dell’arbitro Clattenburg, ha vinto la squadra più forte fisicamente e mentalmente.

Nell’immediato, Simeone deve metabolizzare la terza sconfitta a un passo dal trionfo (dopo quelle del 1974 e del 2014 appunto), ridare motivazione alla truppa e ripartire per la scalata al trono d’Europa su basi tecnico-tattiche e umane più solide.

Cristiano Ronaldo, tutt’altro che brillante durante i 120 e passa minuti di gioco, sigilla la vittoria delle Merengues all’ultimo calcio di rigore. E qui il discorso ci riporta alle individualità mancanti dell’Atletico e al ruolo-chiave del portiere in caso di rigori. Ebbene: sui tiri del Real, l’estremo difensore dei Colchoneros Jan Oblak non si muoveva neppure.

Dai tiri degli undici metri – per uno strano destino – scaturisce l’Undecima del Real Madrid. Ronaldo & Co., come in un film già visto infinite volte, si portano a casa l’undicesima Coppa e 800.000 mila euro a testa.

Non male come souvenir di Milano.

7 Risposte to “ZIDANE ASSESTA LA TESTATA VINCENTE: UNDICI VOLTE REAL!”

  1. Pia Nerazzurra said

    A volte lo sport è veramente crudele. Grazie lo stesso, Cholo!

  2. Sandrino55 said

    Zanetti con la coppa… quanta nostalgia del 22 maggio di sei anni fa

  3. Kobra91 said

    Peccato, caro vecchio eroe!

  4. Max said

    Temo che questa volta il futuro del Cholo potrebbe essere lontano da Madrid…

  5. Spiritoso said

    Per la gioia di Marcone Materazzi (come lo chiami tu🙂 ), la coppa da San Siro se lè portata via Zidane. A proposito, in centro in questi giorni c’era in giro anche il vecchio Matrix, hai rischiato seriamente di incontrarlo, cara Lady!

  6. Bordon1971 said

    Secondo me il Real è superiore all’Atletico molto più di quanto dicano i 120 minuti di gioco prima dei rigori. L’Atletico è riuscito a tener testa ai “cugini” con un gioco non certo esaltante e con mille titubanze, ma poi, nel momento della verità hanno pagato la freddezza e la lucidità del Real, oltre che la maggior freschezza con cui gli uomini di Zidane sono arrivati alla lotteria dei rigori. E come hai giustamente scritto (posso confermarlo, dato che ho giocato in porta), è contata molto anche la scarsa vene di Oblak.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: