CALCIO E PAROLE

By "Ladycalcio". Il blog più censurato e più temuto dagli addetti ai lavori

Archive for agosto 2015

CLAMOROSO! L’INTER SBAGLIA L’ETÀ DI MATERAZZI!

Posted by ladycalcio su mercoledì, agosto 26, 2015

Cartello piadaTavolo 23“Arrivò 14 anni fa dal Perugia un signore che quest’oggi compie 43 anni”, annunciava trionfante Alessandro Villa a Radio Inter (Inter Channel) lo scorso 19 agosto. “ Più che 43 direi 23 + 20” gli faceva eco il co-conduttore Alberto Santi”.

Cari Alessandro e Alberto, premesso che vi voglio bene http://bit.ly/1NHQXgI e che non ce l’ho con voi (semmai, con il festeggiato 😦 ), chiedo venia per il ritardo: per via delle vacanze vi ho sentiti in replica, ma… non ho saputo resistere.

D’accordo la postura spiovente, il capello brizzolato e il volto intristito dalla lontananza dai campi, ma per pietà, non invecchiate ancor di più “Mister Sindrome Compartimentale” 8O, alias Marcone Materazzi!

Colui che “è stato una delle incarnazioni dell’interismo”, per usare le parole di Villa, nacque infatti in quel di Lecce il 19 agosto 1973 e se la matematica non è un’opinione, di anni ne ha da poco compiuti 42. 42 come la distanza della maratona, a dispetto della scarsa vena per la corsa. 🙂

Vi capisco, cari Villa e Santi: siete dei professionisti, e in quanto voce ufficiale di FC Internazionale 😯 , far gli auguri a Marcone vi tocca volenti o nolenti. Anche se, come dimostrano i fatti, sull’ex-icona nerazzurra regna ormai un po’ di distrazione 😆 non soltanto da parte dei tifosi, ma anche da parte di voi addetti ai lavori. E quanto alla Società, se gli auguri sono di prammatica, di riaccogliere Matrix nelle proprie file non se ne parla proprio.

“Loin des yeux, loin du coeur” *, si dice nella lingua di Zidane e Domenech: lontano persino da Inter Forever in occasione del rendez-vous con il Bayern del luglio scorso, impegnato – chissà se per esclusione o per scelta – a gustarsi una succulenta piada romagnola.

Materazzi vende “chaussures de sport” e fa l’indiano (è allenatore-giocatore del Chennaiyin, nella Indian Super League). Con tutto ciò, gli anni sono 42, soltanto 42. Per il Materazzi uomo sono pochi e il tempo per deliziarci con tante altre materazzate future non gli manca di certo.

• Lontano dagli occhi, lontano dal cuore

Nelle foto: annuncio della “piadina bomba”, invitante specialità romagnola, e il tavolo perfetto per festeggiare il compleanno di Materazzi

Link interessanti:

Rigore sbagliato ed espulsione di Materazzi in Chennaiyin contro Kerala Blasters, mancata qualificazione alla finale della prima Hero Indian Super League:

http://bit.ly/1NB70Oe

Perché non credo più alla sindrome compartimentale di Materazzi

http://bit.ly/1GZREOB

Annunci

Posted in "CASO" MATERAZZI, Calcio italiano, Inter | Contrassegnato da tag: , , | 14 Comments »

LA POCA CORSA MIETE LA PRIMA VITTIMA: ICARDI FUORI DOPO 15′

Posted by ladycalcio su martedì, agosto 25, 2015

Il 31 luglio scorso, commentando su questo blog la preparazione atletica svolta dall’Inter a Riscone di Brunico, avevo scritto:

“Su Inter Channel sono mancate le splendide immagini dei nerazzurri in corsa fra prati e boschi che avevano caratterizzato le estati a Pinzolo.

Nel corso di un’intervista al canale tematico nerazzurro, il preparatore atletico Ivan Carminati si è dichiarato sorpreso dal caldo eccezionale di Riscone di Brunico, che avrebbe costretto lo staff tecnico a sostituire parte del lavoro di corsa con del lavoro tecnico e con la palla (obiezione: perché professionisti supermilionari non possono programmare una bella sgambata dalle 7.00 alle 8.00 del mattino quando migliaia di anonimi podisti si alzano tranquillamente alle 5.00 pur di non rinunciare alla corsetta quotidiana?). Corsa e lavoro con la palla non sono ovviamente la stessa cosa e un taglio al lavoro aerobico nelle fasi iniziali della preparazione, essendone il fondamento, non può che pregiudicare il beneficio del successivo lavoro, oltre ad aumentare il rischio di infortuni nelle fasi seguenti della stagione”.

Detto fatto.

Icardi, per inciso, era già zoppo dai primi minuti.

Mancini può anche fare i salti mortali per scaricare le colpe dal giocatore e per concentrare l’attenzione su di sé deviandola dai veri problemi, ma questi ultimi rimangono e non sfuggono a questo blog…

Link al post del 31 luglio 2015

http://bit.ly/1hbo0wF

Posted in Calcio italiano, Inter | Contrassegnato da tag: , , , | 4 Comments »

MANCINI MANGERÀ IL PANETTONE?

Posted by ladycalcio su domenica, agosto 23, 2015

La domanda choc, posta prima dell’inizio del campionato, potrebbe sembrare prematura, se non addirittura inopportuna.
Vero, se non fosse che sul Mancini 2.0 ha aleggiato sin dall’inizio l’alone del dubbio.

Le chiavi di interpretazione su cui si fondano le diffuse incertezze sono quattro, e precisamente:

1. L’espressione del manciniano volto, sul quale, più che mai dopo le pessime performances dell’Inter nel pre-campionato, si legge e si rilegge il pentimento di aver accettato l’incarico.

2. La discutibile gestione della pre-season, con la preparazione a Riscone di Brunico riveduta (per il troppo caldo) e interrotta (dalla trasferta in Cina).

3. Le pessime esibizioni della squadra nelle amichevoli estive. E se nelle amichevoli d’agosto i risultati contano poco, contano invece gli esperimenti su uomini e schemi e i progressi tecnico-tattici messi in mostra. Il voto popolare in tal senso sono i fischi dei sostenitori nerazzurri al termine dell’incontro contro l’AEK.

4. Il mercato, si vedano le cessioni illustri di Shaqiri e Kovacic per soddisfare la Spending Review, il muso lungo di Handanovic, le polemiche su Montoya e la “rottura” del mercato ancora in atto a inizio campionato – così l’ha definita ieri Mancini in conferenza stampa – tale da costringere il tecnico a esordire con giocatori che dopo una-due giornate potrebbero essere altrove. E fra i candidati più “caldi”, c’è addirittura Capitan Ranocchia.

Per racimolare abbonamenti nonostante questo stato di cose, la Società aveva fatto ricorso ai più allettanti specchietti per le allodole: dall’incontro con le vecchie glorie sulla tribuna rossa alle maglie autografate da tutta la squadra, da Palacio e Kovacic (!!!) presenti alla sottoscrizione degli abbonamenti alla sfida al pararigori Handanovic, passando per lo slogan “Niente è come esserci”. Uno slogan enunciato dalle bocche dei giocatori; fra l’altro, da Capitan Ranocchia e da Mancini.

Non avevano specificato quanto a lungo intendessero esserci in prima persona, né se per “esserci” intendessero Milano, Roma o Madrid.

Quanto resisterà ancora il Mancio?

Posted in Inter | Contrassegnato da tag: , , , | 7 Comments »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: