CALCIO E PAROLE

By "Ladycalcio". Il blog più censurato e più temuto dagli addetti ai lavori

SULLE MAGLIE RIFIUTATE DI ICARDI E GUARIN

Posted by ladycalcio su lunedì, febbraio 2, 2015

Rigettate con rabbia e disprezzo. Questa la sorte delle maglie che Icardi e Guarin avevano lanciato nella Curva nerazzurra dopo la sconfitta contro il Sassuolo.

Era stato un bel gesto da parte dei giocatori quello di andare a salutare i propri sostenitori e di regalare loro le maglie nerazzurre intrise del sudore di una battaglia persa sì malamente sul campo, ma comunque combattuta secondo i valori sportivi. Era stato un regalo prezioso, il sogno di chissà quanti interisti veri.

Un dono da intendersi come un grazie per la presenza dei propri sostenitori, una sorta di consolazione per l’ennesima amara sconfitta, un “premio fedeltà” per coloro che avevano seguito la squadra in una trasferta non esattamente esaltante in tempi di crisi economica e sportiva.

Il gesto becero dei curvaioli ha gelato l’approccio costruttivo della squadra di fare quadrato con la tifoseria a scapito dei tifosi veri, in quanto i giocatori – temo – non ripeteranno la cortesia.

Ma soprattutto, ha dato un’immagine negativa al massimo dei rapporti fra tifo organizzato, squadra e Società: un’immagine di sfascio dell’ambiente interista, se si pensa che la Curva Nord rappresenta il cuore della tifoseria “irriducibile” nerazzurra.

Una maglia dell’Inter in dono– giova ricordarlo – ha un valore non soltanto economico, ma anche e soprattutto un valore simbolico che va bel al di là dei verdetti del campo.
La maglia nerazzurra rappresenta la storia di una Società gloriosa, rappresenta tutti coloro che l’hanno indossata, rappresenta una fede.

Una fede platealmente tradita proprio dagli ultras, ossia da coloro che si professano i fedelissimi di quei colori. Probabilmente, dagli stessi che bollarono Balotelli quando gettò la maglia nerazzurra sull’erba di San Siro.

Aggiungiamo il labiale di Icardi fuori dalla grazia di Dio e la scena di Capitan Ranocchia che cerca di allontanarlo dalla Curva e abbiamo il quadro completo del momentaccio dell’Inter.

Immagini che stanno facendo il giro della Rete, ma che non possono prescindere da un distinguo, puntualizzato dal Presidente del Palermo Zamparini ai microfoni Sky:

“Quei 200 -300 tifosi non sono i tifosi dell’Inter, sono 200-300 esagitati che devono imparare dal tifo inglese che la squadra va supportata e non contestata, perché i giocatori dell’Inter oggi han dato l’anima e loro li hanno contestati in maniera stupida. Perché loro sono degli stupidi. Però il 99 per cento dei tifosi dell’Inter non sono stupidi”.

Per inciso, la contestazione di Icardi appare ancor più stupida se si pensa che proprio Maurito era stato l’autore dell’unico goal dell’Inter.

I vertici della Nord si dissocino da coloro che da dietro il suo striscione hanno tradito i valori sportivi – e chiedano almeno scusa.

 

PS – La mia proposta: le maglie rigettate vengano messe all’asta e il ricavato sia devoluto in beneficenza. Andrebbero doppiamente a buon fine: in termini di apprezzamento e di aiuto a chi ha bisogno…

 

 

9 Risposte to “SULLE MAGLIE RIFIUTATE DI ICARDI E GUARIN”

  1. Pia Nerazzurra said

    Come vorrei che un giocatore la lanciasse a me una maglia dell’Inter!

  2. Alpha89 said

    Un gesto da ignoranti oltre che da stupidi

  3. Evinrude said

    I tifosi hanno sbagliato, ma anche Icardi non avrebbe dovuto lasciarsi andare a quegli insulti!

  4. Luisito27 said

    Sono episodi che orignano dal nervosismo e dall’insuccesso, quando tutti hanno i nervi a fior di pelle. Indubbiamente è stata una scena bruttissimo da vedere, che non ha fatto altro che esasperare ancor di più gli animi. Concordo pienamente sul discorso del valore delle maglie, soprattutto simbolico. L’Inter rimane l’Inter e non è certo questo momento di crisi che può intaccare una storia gloriosa lunga oltre un secolo!

  5. Luca said

    Non so cosa penseranno gli inglesi vedendo quelle immagini. A dispetto dei bei discorsi e delle iniziative per migliorare la frequentazione degli stadi ci siamo rivelati ancora una volta per quello che siamo: un popolo con zero cultura sportiva, che in fatto di civiltà ha soltanto da imparare.

  6. Filippo Marcolino said

    Sì, ma anche Icardi, che boccaccia!

  7. Pepe said

    Comunque la si rigiri è una figura squallida, che mette in cattiva luce tutti.

  8. Arcimboldo said

    Icardi ha fatto un bel gesto, i tifosi un gesto molto brutto, ma dopo le parolacce Maurito è passato dalla parte del torto. Un professionista superpagato di FC Internazionale non può lasciarsi andare così, nemmeno “a caldo” dopo una sconfitta cocente.

  9. Ale85 said

    Io sono più preoccupato delle voci dell’interessamento del PSG per Mancini…

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: