CALCIO E PAROLE

By "Ladycalcio". Il blog più censurato e più temuto dagli addetti ai lavori

SFILATA VECCHIE GLORIE NERAZZURRE: QUALCHE SUGGERIMENTO PER MIGLIORARE

Posted by ladycalcio su martedì, dicembre 3, 2013

Chi è quello là coi capelli grigi?

“Marini! Giampiero Marini!”, rispondo.

Mariniiiiiiiiiii? Non l’avevo riconosciuto….E quello coi baffi?

“Malgioglio! Ricorda il portiere Astutillo Malgioglio?”

Eh… mah… quando giocava?  Scusi, e quello là dietro coi capelli bianchi?

“È …. Muraro-goal! Muraro-goal!”

E avanti di questo passo, domenica scorsa, sugli spalti di San Siro. Da una parte l’età non più verde di certi campioni, dall’altra gli anni troppo verdi di parte degli spettatori, rendono un po’ arduo riconoscere le Vecchie Glorie che, in onore della “prima” casalinga di Thohir,  sfilano disordinatamente sul terreno del Meazza come cornice a Inter-Sampdoria. Se poi si va ancora più indietro nel tempo e/o li si osserva dal Secondo Anello – non parliamo del Terzo – , identificarli è davvero dura.

I gloriosi “ex”sono combinati come capita, uno diversamente dall’altro. Spicca, fra tutti, Sandro Mazzola, che dell’eleganza nel vestire ha sempre avuto il suo personalissimo concetto 😆 .

L’avvicendamento presidenziale è avvenuto, ma l’impronta organizzativa è rimasta quella di Moratti 😆 – in tribuna senza guanti a gelarsi le mani (in un gustoso siparietto colto dalle telecamere di Sky, Thohir gli offre i suoi 🙂 ).

Le gloriose bandiere procedono disordinatamente sul campo (senza neppure compiere un giro d’onore completo), salutano la Curva, si mettono in posa per una foto-ricordo e si avviano verso l’uscita. Tutto qui? Sì, come nella migliore tradizione delle feste di FC Internazionale.

Ah, questi italiani! Immaginate come si sarebbe presentata una squadra inglese? In divisa, ordinata, con i suoi protagonisti ben riconoscibili. Volete che il rispettoso orientale Thohir, impeccabile ed elegante con sciarpa e guanti neri, non se ne sia accorto? Temo di sì, e qualcosa mi dice che, fra non molto, i suoi uomini provvederanno a curare in ben altro modo l’immagine di un marchio “Internazionale di nome e di fatto, che aspira ad essere visibile in tutto il Mondo.

Inter Forever, una selezione di ex-nerazzurri nata per iniziativa di Francesco Toldo, è un’idea lodevole, simpatica e promettente. Al punto che il Presidente Thohir, nel suo discorso all’interno del Meazza, l’ha già accostata a un marchio e all’attività degli Inter Club. Tuttavia, se in futuro capiterà un’occasione analoga:

1-     1 – Ciascun giocatore riceve in regalo una maglia dedicata? Tutti la indossino sul campo, personalizzata con nome e numero, in modo da non confondersi con la passeggiata dei pensionati ed essere immediatamente riconoscibili al proprio pubblico: 7- Figo, 8 – Mazzola, 9 – Boninsegna, ecc.

2-   2 – Vogliamo emulare la luttuosa “festa-Scudetto” del 2009, quando a Figo, Cruz, Crespo & Co non fu concesso neppure un giro d’onore? Diamine, i campioni facciano almeno un giro completo del campo salutando tutti i settori – e non soltanto la Curva Nord!

3-   3  – Non limitatevi a un elenco di nomi. Perbacco, presentateli a uno a uno questi giocatori (una cinquantina), come avvenne in occasione della Festa del Centenario! Perché no, facendo scorrere sul tabellone luminoso dello stadio le azioni storiche di cui sono stati protagonisti!

4-   4 – Un saluto al microfono da parte dei più amati… no, eh?

5-   5 – “Inter Forever”, selezione nata per giocare, esordì nell’estate 2012 ad Arco di Trento contro gli “ex” del Bayern Monaco. Non sarebbe ora di farla esibire a San Siro?

 

Annunci

10 Risposte to “SFILATA VECCHIE GLORIE NERAZZURRE: QUALCHE SUGGERIMENTO PER MIGLIORARE”

  1. El Trenza said

    Hai dato degli ottimi suggerimenti. Speriamo che qualcuno li legga e li metta in pratica!

  2. Spiritoso said

    Sandrino Mazzola con quel cappotto color cammello l’avrebbero riconosciuto anche dal 10° anello 😆

  3. Il Cuchu di Brescia said

    Per come l’avevano anunciata è stata una delusione. Ciò che si è visto non valeva assolutamente il prezzo del biglietto, tanto meno il viaggio da Brescia. Condivido pienamente le tue osservazioni sulla scarsa visibilità da certi settori dello stadio, di cui l’Organizzazione avrebbe dovuto tener conto, e il “must” di far compiere agli “ex” almeno un giro completo del campo e un saluto a tutti i settori della tifoseria.

  4. Pepe said

    L’Inter non si smentisce proprio mai!

  5. Pia Nerazzurra said

    Io c’ero e devo dire che solo rivederli è stata una gioia immensa. Chiaramente si può sempre migliorare, ma per ora, dico un grosso grazie a Toldone che li ha riuniti.

  6. Luca said

    Ma davvero! Dopo un anno e mezzo dalla fondazione Inter Forever non ha ancora giocato a San Siro!

  7. The Night Rider said

    Se veramente Thohir ha deciso di “convocare” gli ex ad ogni inizio di stagione, significa che ci tiene a valorizzarli. Diamogli tempo e vedrete che l’organizzazione migliorerà.

  8. Rossonero Forever said

    Dicevate delle feste di Berlusconi, eh? L’organizzazione del Milan sarà faraonica quanto volete, ma è sempre stata più accurata di quella dell’Inter!

  9. Caffè Colombia said

    Probabilmente, il grosso della festa si è svolto privatamente fra Thohir e i giocatori all’interno dello stadio. Ma… bella gente, i tifosi erano fuori al freddo ad aspettare!

  10. Rin Tin Tin said

    Peccato che gli ex siano venuti così in pochi. Ne mancavano un sacco!

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: