CALCIO E PAROLE

By "Ladycalcio". Il blog più censurato e più temuto dagli addetti ai lavori

INTERPRETE KOVACIC: RISPONDE ROBERTO MONZANI

Posted by ladycalcio su giovedì, marzo 28, 2013

Habemus Papam! 🙂 Roberto Monzani ha risposto al mio post del 22 marzo nella puntata di “Radio Appiano” (Inter Channel) del giorno 25, condotta insieme a Nagaja Beccalossi. Ringrazio innanzitutto i conduttori del tempo dedicatomi (quasi 10 minuti di risposta su un’ora di trasmissione non sono pochi).

A beneficio dei miei lettori non abbonati ad Inter Channel – oltre che per dare correttamente voce a chi avevo pubblicamente interpellato su questo blog -, riporto ampi stralci del loro intervento, comprensivi di alcuni virgolettati.

Per cominciare, diamo atto a Monzani di essere stato aperto e sincero sul tema della pessima prestazione dell’interprete. Spiega il giornalista che “l’Inter si serve di un service di traduttori (…) che quasi sempre sono stati all’altezza”. Non nega tuttavia di “aver visto almeno un altro caso” in cui l’interprete era stato contestato. Qui cita José Mourinhoche si arrabbiò con un traduttore” non ferratissimo sulla terminologia tecnica del calcio. (SUI RETROSCENA DEI SERVIZI LINGUISTICI, PREPARATEVI A UN POST SCONVOLGENTE!).

Monzani approva con assoluta onestà le mie critiche all’interprete, ribadendo  che “la traduttrice aveva tradotto male, aveva sbagliato e evidentemente non aveva fatto bene il suo lavoro”.

Ma in quale puntata di Radio Appiano – che io mi sarei persa 🙂 – Roby aveva inizialmente fatto quelle osservazioni?

Ecco la risposta: “L’avevo sottolineato – mi diceva la regia che era in due 😯 Radio Appiano di quel periodo lì… Lei (Ladycalcio, ndr) dice di averle controllate tutte (Infatti, senza trovarvi assolutamente nulla, ndr)

Interviene Nagaja Beccalossi: “ Ce n’è una del 18 febbraio però, che abbiamo fatto io e te, perché anche secondo me a memoria è un argomento che avevamo affrontato”. (l’avevo già scritto: nella puntata del 18 febbraio,  riascoltata per intero, non c’è la minima traccia di commenti sull’interprete di Kovacic).

Prosegue Roberto Monzani: “ L’avevo sottolineato… devo dirti la verità, adesso io non sono andato a riguardarlo, sinceramente – quindi faccio il mea culpa – perché ho avuto parecchie altre cose da fare e non sono andato a riguardarlo, però l’ho sottolineato…  (avrebbe potuto – dovuto – farlo la regia, non fosse altro che per trasparenza, ndr), ma secondo me, la finalità di Monica –  Nagaja -, credo sia quella di sentirsi dire questa cosa, cioè qual è la verità: che il lavoro non era stato fatto bene, quindi è inutile dire ‘guarda, vado a rivedere quella puntata là’…. (che evidentemente non esiste, ndr). Posto che mi ricordo di averne parlato addirittura in due ❗ occasioni, una volta con Nagaja e l’altra…  🙄  “ (la frase rimane in sospeso, ndr). Come direbbe Enzo Jannacci, l’importante è esagerare! 🙂

Nagaja Beccalossi: “Anch’io infatti, è uno di quegli argomenti che ricordo”. (Per inciso, sono state controllate senza esito anche le registrazioni di altre rubriche, ndr)

A proposito della mia obiezione su come entrambi potessero aver valutato la prestazione dell’interprete senza conoscere a fondo il tedesco, si precisa che Nagaja il tedesco l’aveva studiato per 5 anni al liceo, benché da allora siano passati 12 anni. Nagaja, dunque in questa lingua possiede la “preparazione-base”:  “per la sopravvivenza mi arrangio”, “qualcosa capisco, non è proprio una lingua oscura per me”,  “quando Mateo ha parlato, molto ho tradotto così, insomma” – dice.

E infatti, se andate a rileggere attentamente le mie parole, non avevo scritto che i due conduttori “non sanno una parola di  tedesco”, bensì, non a caso, che non mi risultano essere due conoscitori del tedesco”. Questo, forte di quanto Nagaja stessa aveva appena affermato nella puntata di Drive Inter del 13 marzo scorso (quella con Kuzmanovic) : “Io l’ho studiato (il tedesco, ndr), ma so giusto l’indispensabile per la sopravvivenza, come si dice in questi casi “. (Allo stesso modo, nella puntata con Vid Belec dell’ottobre scorso, la conduttrice aveva simpaticamente confessato di aver provato a studiare lo sloveno, ma di saper dire soltanto  il corrispondente di “buongiorno”).

Quanto a Monzani , era stato informato che la traduzione non era stata fatta bene da un suo carissimo amico di nome Martin, madrelingua tedesco originario di Dortmund e abbonato a Inter Channel. Questi gli aveva telefonato dicendogli:  “Roby, guarda che quando vuoi un traduttore tedesco, chiamami, vengo e lo faccio gratis, lo faccio solo per amore di Inter”.

Onestissima, dicevo, l’ammissione della veridicità delle mie critiche “linguistiche”. Monzani: “Io penso che tu abbia ragione”. Beccalossi:D’accordissimo”. Aggiunge Monzani sull’interprete:  “Questa qua non la rivedrai più”. Più chiaro di così…

Sul tema “censura”, Roby fa riferimento a questo blog come a “un blog molto critico” (verissimo, ndr), “che ha espresso concetti molto critici” (nulla di più vero: è dichiaratamente un blog-denuncia, ndr). Dalle parole di Monzani traspare  un apprezzamento per il livello di “Calcio e Parole”, seppur così scomodo, benché esso venga citato per ben 3 volte in quasi 10 minuti senza mai venire nominato :mrgreen: – e questo la dice lunga.  (Lungi dal cercarmi pubblicità: semplicemente, la citazione della fonte sarebbe d’uopo nel giornalismo).

In tutta onestà: tanti miei contenuti sono effettivamente  molto spinosi da riprendere “quando il tuo editore è l’Inter” (parole di Monzani) e in questo senso, come scritto nello scorso post, comprendo e rispetto il fatto che, in qualità di dipendenti di FC Internazionale, i giornalisti di Inter Channel non possano andare contro la Società, né essere eccessivamente critici nei suoi confronti.

Preciso soltanto che quando ho parlato delle critiche da me  indirizzate a FC Internazionale passando per Inter Channel, non intendevo il servizio traduzioni nello specifico, bensì i tanti comportamenti e situazioni  in casa nerazzurra che ho criticato nei miei post (il “caso Materazzi”  http://bit.ly/95n17n , le maglie di Zanetti con il “dono dell’ubiquità”  http://bit.ly/hpX1SN , le bandiere sgualcite fuori dalla Pinetina  http://bit.ly/zM4rMr , i giocatori in ciabatte a un evento ufficiale  http://bit.ly/XrQtOL , le loro mogli a festeggiare sul campo di San Siro in un giorno di lutto http://bit.ly/YIPcJn ecc, ecc).

La conclusione di Monzani:  “Spero di essere stato sufficientemente esaustivo, credo di essere stato sufficientemente esaustivo (sì, apprezziamo le spiegazioni dettagliate e l’attenzione dedicataci, ndr). L’unica roba su cui non lo sono stato è la puntata, perché non sono andato a ricontrollare, ma onestamente…”

Onestamente, per tornare a bomba, nessun Signor Sechi troverà mai quella puntata (altrimenti, l’avrebbe già fatto), semplicemente perché “a ridosso della conferenza in oggetto”, non esiste nessuna puntata di Radio Appiano con quel commento. Potrei divertirmi, insistere e reiterare la richiesta di specificarne la data a Monzani, al regista Signor Sechi o al Direttore del canale tematico Roberto Scarpini, ma come intendo ancora una volta dimostrare, “la finalità di MonicaNON È quella di far vedere i sorci verdi ai Redattori di Inter Channel.  Basta che non mi provochino con certi scherzetti… 😉

Annunci

10 Risposte to “INTERPRETE KOVACIC: RISPONDE ROBERTO MONZANI”

  1. Marco Minola said

    Sull’interprete Monzani è stato onesto, sulla puntata di Radio Appiano ha tentato lo “scherzetto”, si è trovato imbottigliato in un labirinto e per uscirne si è divincolato in una lunga (non) risposta, anche se corretta e approfondita. Il fatto che tu abbia dedicato tanto spazio (e tempo) a dar voce a lui e a Nagaja dimostra grande onestà intellettuale da parte tua. Lo staff di Inter Channel dovrebbe aver finalmente capito di avere a che fare con un’interlocutrice sì tosta, ma anche molto corretta.

  2. Interista Pentito said

    Senz’altro cortesi nella risposta, ma dopo che avevi dato sfoggio della tua precisione nel lavoro d’archivio, mi sembra sciocco sostenere che le puntate fantasma siano addirittura DUE!

  3. Pia Nerazzurra said

    Dai Lady, sono stati carini! Ciao Nagaja, ciao Roby, e sempre forza Inter! Amala ❤

  4. Pepe said

    Oh oh!!! Una come te rinuncia a reiterare la richiesta? La Pasqua in arrivo ti sta rendendo più buona o sei sempre la solita simpatica canaglia (nel senso che pur senza infierire fai benissimo capire lo stesso che quella puntata non esiste)…? 🙄 🙂

  5. Helenio said

    Ragazza terribile!!!

  6. Alpha89 said

    Roby è stato indubbiamente disponibile e di buona volontà. Se tutte queste cose lui e i suoi colleghi le avessero dette subito, senza inventarsi un commento che non esiste, la cosa sarebbe mortà lì…

  7. Spiritoso said

    Certo che se la puntata non c’è … fanno una bella figurina… Panini! 😆

  8. Luca said

    Un post sconvolgente sul mondo delle traduzioni? Per definirlo “sconvolgente” tu, non oso pensare a cosa ci dobbiamo aspettare.

  9. Diossina said

    E io cosa ti avevo detto? Che ti aveva cacciato una balla! :mrgreen:

    http://bit.ly/Z9gEfU

  10. Abbonato divertito said

    Mi diverto a immaginare i fuori onda di Inter Channel quando scrivi tu. Povero Monzani, deve aver passato qualche brutto quarto d’ora con il suo direttore. Cosa gli è venuto in mente di tirar fuori quel commento introvabile con una come te? Roby o un collega avrebbero potuto dare subito una risposta corretta ed esauriente come quella che leggiamo in questo post senza rischiare la cocuzza :-)! Intanto, dopo il tour de force con quella battagliera di Ladycalcio si è rilassato intervistando la dolce Miss Green 🙂

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: