CALCIO E PAROLE

By "Ladycalcio". Il blog più censurato e più temuto dagli addetti ai lavori

L’INTER FA GRANDE ANCHE IL SIENA

Posted by ladycalcio su lunedì, febbraio 4, 2013

Siena-Inter 3-1

È una brutta sconfitta e fa rabbia”. “È un bruttissimo passo falso. Io per primo ci metto la faccia”. Così Stramaccioni nel postpartita Sky. Il mister nerazzurro non cerca alibi.

L’Inter lascia le penne anche a Siena, sul campo dell’ultima in classifica, secondo un copione ormai collaudato.  Fino  a metà novembre aveva vinto tutti i confronti in trasferta (contro Pescara, Torino, Chievo, Milan, Bologna e Juve), ma dalla vittoria contro i bianconeri in poi, ha rimediato un solo misero punticino su 6 match esterni (a Roma), uscendo sconfitta da tutti gli altri campi avversari (quelli di Atalanta, Parma, Lazio, Udinese e Siena).

Il Siena batte l’Inter in casa propria per la prima volta nella sua storia e in più, conferma l’allergia dei nerazzurri per l’ultima in classifica. La scorsa stagione, la Beneamata rimediò una doppia sconfitta contro il Novara e quest’anno, eccola far grande il Siena regalandogli 6 punti nel doppio confronto.

Di alibi non ce ne sono. Non è tale la prima rete del Siena (ad opera di Emeghara) in leggero fuorigioco, né possono esserlo l’ennesimo probabile rigore negato e le assenze per infortunio, alle quali, non certo per malasorte, contro il Chievo andranno ad aggiungersi  quelle di Chivu (espulso dopo aver procurato un assurdo calcio di rigore) e di Guarin per squalifica.

Difficile essere originali nell’analisi delle ripetute sconfitte della truppa di Strama, già sviscerate da opinionisti  di ogni ordine e grado: sulla difesa a 3 o a 4 – comunque ballerina – e sulla giostra dei cambi di modulo è già stato scritto tutto. Ieri, si sono aggiunte le critiche più che fondate sull’utilizzo di 3 neoacquisti frastornati (Kovacic, Schelotto e Kusmanovic), buttati nella mischia appena dopo la stretta di mano con i nuovi compagni. Sono sempre le stesse le analisi tecniche, ma purtroppo,  è sempre lo stesso anche lo spettacolo che l’Inter offre sul campo, per non parlare dei risultati. La squadra di Moratti ha vinto una sola partita nelle ultime 6 giornate (in casa con il Pescara) e negli ultimi 8 incontri di campionato ha collezionato soltanto 9 punti, a fronte di 11 reti subite.

Per contro, ciò che gli analisti trascurano di far notare è la sua impressionante inferiorità  sul piano atletico e della corsa, emersa ieri in tutta la sua drammaticità. Gli uomini di Stramaccioni sono lenti, non corrono, restano indietro nei duelli, appaiono frastornati nei confronti diretti con gli avversari e poco lucidi nell’impostazione della manovra. A chi guarda la partita, sembra che gli avversari volino via con il pallone e loro restino fermi. Signori, una riguardata alla preparazione atletica vogliamo darla?

Sono sempre io, siamo sempre noi”, si fa coraggio Strama su Sky in riferimento ai buoni risultati di inizio stagione, sottolineando che “nonostante tutto, siamo a tre punti dalla Champions”.  Qui, statistiche alla mano, si potrebbe “aprire il libro” su quanto in basso sia sceso il livello del calcio italiano.

Se i giocatori in campo hanno le idee annebbiate, viene da domandarsi quanto lucido  sia il loro tecnico.

Io sono convintissimo di questo gruppo”: Stramaccioni insiste nel voler difendere all’inverosimile i suoi ragazzi, che a suo dire danno tutto.  “La rosa è competitiva, quindi va bene”, rassicura dopo gli acquisti sul mercato di riparazione: “Abbiamo perso una brutta partita, basta”.  Abbiamo visto che non è proprio così…

Ilaria d’Amico gli fa notare l’incoerenza:  se davvero l’Inter ha dato tutto, a fronte di questi risultati non può ritenersi  competitiva….

Strama corregge il tiro e puntualizza che intendeva significare che, contro il Siena, i suoi ragazzi hanno messo tutte le energie in 10 contro 11 e dopo l’uno-due subito. “Siamo tutti scontentissimi della prestazione”, ribadisce.

Una volta di più…

(Foto tratta da inter.it)

Annunci

14 Risposte to “L’INTER FA GRANDE ANCHE IL SIENA”

  1. Arrigo said

    Bla bla bla… Stramaccioni continua a fare dei gran discorsi, ma il gioco non cambia.

  2. Irriducibile said

    Mettetevi nei panni di uno come me, che è andato fino a Siena per assistere a questo disastro!

  3. Bordon 1971 said

    D’accordo l’urgenza dei rinforzi, ma inserire in una sola partita tre poveri neoacquisti spaesati non mi è sembrato tanto intelligente da parte di Stramaccioni. E poi quella mania di girare moduli e uomini in corsa! Anch’io mi domando se Strama sia effettivamente lucido nel decidere le sue mosse.

  4. Zebra said

    Oh Oh, come godo!!! Non era l’Inter l’anti-Juve? 😆

  5. L'Acchiappasogni said

    Stramaccioni deve finirla di difendere a spada tratta i suoi giocatori anche quando sul campo fanno pena, come è accaduto domenica. Lui avrà anche le sue colpe nelle scelte tecniche, ma in fin dei conti in campo ci vanno loro.

  6. El Gamba de Legn said

    Stavolta non si può dar torto alla D’Amico…

  7. Vinicio said

    Se Stramaccioni ha mangiato il panettone, di questo passo rischia di non mangiare la colomba 🙂

  8. Rossonero Forever said

    Cari interisti, avete voglia di dire! Il Milan con Supermario vola e voi…. restate al palo!

  9. Nuccia said

    Dite quel che volete, ma a me in difesa manca tanto Materazzi.

  10. Klaus said

    Spricht Strama doch bald wie die Bayern? “Mir san mir”…. 🙂

  11. fcoraz said

    Un tuo post senza citare “prove” che denigrino Materazzi è un po’ come se Parigi non avesse – nelle sue valutazioni – la Torre Eiffel, non è che stai guarendo?

    • Ladycalcio said

      Premessa: ti ho “ripescato” durante il controllo periodico dello spam, nel quale eri finito. Dopotutto, a ragione, dato che sei completamente off-topic. Cosa c’entra Materazzi con questa Inter, che si è disfatta di lui da due stagioni?

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: