CALCIO E PAROLE

By "Ladycalcio". Il blog più censurato e più temuto dagli addetti ai lavori

…MA POI LEGGONO “CALCIO E PAROLE”

Posted by ladycalcio su lunedì, dicembre 31, 2012

Fuochi 2012-13

Un lustro: è il ragguardevole traguardo che “Calcio e Parole” ha raggiunto lo scorso luglio http://bit.lyONbliZ, regalando alla sua artefice non poche soddisfazioni.

In crescita nelle cifre e nell’eco suscitata, questa pirotecnica voce continua ad essere apprezzata per l’acutezza delle sue analisi, per i contenuti controcorrente e per la fedeltà ai propositi di indipendenza e trascendenza dal tifo. Insomma, per l’unicità della sua (scomodissima) linea. Ladycalcio non si è aggregata a pool, non si è “venduta” alla causa di nessuna società, non si è fatta mettere il bavaglio.

Anche nell’anno che sta per concludersi, ha puntato sul pungente spirito critico, sull’osservazione minuziosa e soprattutto sulla cultura, tre spauracchi che la rendono stimata, temuta e inevitabilmente letta di nascosto dagli addetti ai lavori.

Il blog si è distinto, come sempre, per l’alto profilo e per la molteplicità della sua proposta, in antitesi ai contenuti nazionalpopolari dei siti di massa, spesso scopiazzati dalle fonti ufficiali delle società o scimmiottati da stampa e dibattiti TV.

I fiori all’occhiello non sono mancati. Fra questi, nel marzo scorso, il pubblico ringraziamento su Twitter da parte del settimanale tedesco Sport Bild, al quale avevo twittato la conferma ufficiale dell’avvicendamento Ranieri-Stramaccioni sulla panchina nerazzurra.

Così annunciava la notizia su Twitter la rivista sportiva più venduta in Europa:

“È ufficiale: Ranieri non è più l’allenatore dell’Inter.Gli succede Stramaccioni. Grazie a @ladycalcio”

La rivista del colosso editoriale Axel Springer Verlag mi retwittava anche in seguito:

“Prima della presentazione di Stramaccioni: Mario Balotelli ha raggiunto il centro d’allenamento dell’Inter di Appiano Gentile su una Ferrari”http://bit.ly/Rm6Duk

Come già accaduto in passato (si vedano lo “scoop” di Mourinho dato al 100% al Real sin dal maggio 2009 nonostante il rinnovo con l’Inter  http://bit.ly/VbrHlp    http://bit.ly/VMgfLj  e l’annuncio dell’l’iscrizione dei figli di Benitez a una scuola di Liverpool a fine 2010, precedendo di 2 giorni la Gazzetta dello Sport http://bit.ly/gsdBZw ), il piccolo blog si è preso ancora una volta il lusso di bruciare sul tempo i colossi dell’informazione, anticipando di ben 19 giorni ❗ la notizia dell’esposizione di Coup de Tête (la statua dell’artista algerino Adel Abdessemed che immortala la testata di Zidane a Materazzi, ndr), presso la David Zwirner Gallery di New York.

Il servizio sulla mostra “Who’s Afraid of The Big Bad Wolf?”, illustrata tempestivamente nei dettagli grazie a informazioni apprese da fonte privilegiata, compariva su questo blog il 24 febbraio, mente i media nazionali e internazionali (!)– stiamo parlando di colossi quali Sky, SportMediaset, la Gazzetta dello Sport, Le Monde, Le Parisien, El Mundo, Worldsoccer, R101.it, ecc, –riportavano la notizia soltanto il 13 marzo 😯 .

http://bit.ly/w2cnM2    http://bit.ly/ZHpPrn

Onore alla sportività di “GQ” online http://bit.ly/VcFo3j , che pubblicava un mio commento a proposito.

In tema di impressioni dirette e testimonianze, vi ho raccontato il mio incontro con lo scomparso Carlo Petrini, voce-denuncia del calcio dopato  http://bit.ly/I2VB36 .

Per la serie “reportages scomodi”, ho pubblicato le foto delle logore bandiere dell’Inter fuori dalla Pinetina

http://bit.ly/zM4rMr  http://bit.ly/Jsf57i, argomento ignorato da tutti che riprenderò a breve.

“Calcio e Parole” si è come sempre distinto per la competenza e l’immediatezza nel trattare i temi del calcio tedesco; tra l’altro, traducendone e riportandone di primissima mano le voci colte durante le trasmissioni  televisive in onda in Germania.

Avete potuto leggere del roboante 5-2 del Dortmund al Bayern nella Finale di Coppa di Germania http://bit.ly/JBFlaZ, della sconfitta della compagine di Jupp Heynckes ad opera del Chelsea di Di Matteo nella finale casalinga di Champions League http://bit.ly/KIk3te ; dei timori di tre “ex” – Oliver Kahn, Lothar Matthäus e Thomas Strunz – ad incontrare l’Italia a Euro 2012 http://bit.ly/OfC1bD , della sconfitta della Germania ad opera degli Azzurri di Prandellihttp://bit.ly/MDYkp1

Il tutto, frutto non soltanto di una profonda conoscenza della storia di quel calcio, ma anche della lingua e del background culturale della Germania.

Passando dal tedesco al… milanese, Ladycalcio ha colto in fallo il Sito Ufficiale di FC Internazionale (inter.it), che aveva riportato con un vistoso errore di ortografia la spiritosa dichiarazione resa da Andrea Stramaccioni a Deejay Football Club – “Mi sont de Milan” – con successiva simpatica menzione su Inter Channel. http://bit.ly/TMk1Jh

Venendo ai temi drammatici, mi sono doverosamente unita all’appello per la liberazione di Rossella Urru http://bit.ly/Aai3bi  e se di “drammi” vogliamo continuare a parlare anche in chiave calcistica, ho dipinto a tinte forti l’allarmante impennata degli errori arbitrali pro Juve nel nostro Campionato, definendo certi nostri fischietti “da Serie C” http://bit.ly/SrYZgw , focalizzando l’attenzione sulle ingiustizie subite dall’Inter  http://bit.ly/UdSooD e terminando con un provocatorio avviso di “attenti al cane” in merito alle sorti del torneo http://bit.ly/TafNad

“Calcio e Parole” ha proseguito nella lotta alle ipocrisie – da sempre suo cavallo di battaglia -, proponendo una visione degli eventi lontana anni luce da quella del “gregge” adorante. Fra i casi illustri, l’affetto interessato per il bambino Filippo (autore del noto striscione), strumentalizzato per dirottare l’attenzione e i siluri mediatici dall’Inter di Ranieri sull’orlo del baratro http://bit.ly/Atm3Qj

Sulla stessa falsariga ha collocato il pretestuoso discorso economico come paravento alla cessione di Julio Cesar http://bit.ly/O0AEz7

Per non parlare del vergognoso favoritismo a Paula Zanetti (la moglie del “Capitano” nerazzurro, quello che ancora non ci ha chiarito come la sua maglia di Madrid 2010, pezzo unico battuto all’asta su eBay per ca. 8.000 €, sia poi potuta ricomparire in dono sulla bara di un ragazzo di 20 anni  http://bit.ly/hpX1SN ), spinta fin davanti al Papa a… calci nel pallone, in barba ai più elementari valori cristiani della giustizia e dell’eguaglianza, laddove il gregge dei nostri mass media si era profuso a decantare l’idilliaco quadretto di famiglia http://bit.ly/MczitB

Ladycalcio ha svariato occasionalmente nel campo dei motori, per ricordare il leggendario pilota della Ferrari Gilles Villeneuve a trent’anni dalla scomparsa http://bit.ly/J0mMzv e quello che sarebbe stato il 25° compleanno di Marco Simoncelli http://bit.ly/yTEgit

Non è mancata una stoccata al “censuratore” Fulvio Collovati, ispiratore suo malgrado di questo blog 🙂 , autore di una figuraccia di portata storica durante il fuori onda di Grecia-Russia dei Campionati Europei http://bit.ly/Lj5OP4.

Spirito critico, osservazione minuziosa e preparazione, hanno fatto di “Calcio e Parole” L’UNICA VOCE AL MONDO a potersi permettere di indirizzare imbarazzanti lettere aperte a illustri luminari della chirurgia pedatoria, a strutture ospedaliere di grido e addirittura alla Federazione Nazionale Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri’.

Come avrete capito, sto parlando del “Caso Materazzi”, mia battaglia irrinunciabile allargatasi fino a coinvolgere FC Internazionale  http://bit.ly/IhcJFX  , il Prof. Francesco Benazzo  http://bit.ly/zxDdV8 , la Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo di Pavia  http://bit.ly/MATGag  e l’Ordine Nazionale dei Medici, appunto  http://bit.ly/Nu0OmC   http://bit.ly/UXv1k4

Vi ho illustrato in parole semplici cos’è una sindrome compartimentale acuta http://bit.ly/GDoHKi e per quale ragione, contrariamente alle dichiarazioni del Prof. Benazzo e dei nostri media, non sia possibile risolverla “per via endoscopica” e ”con un’incisione di soli 2 cm”; da un’importante dichiarazione resa da Ilario Castagner a “Undici(Italia 2), ho avuto la conferma di come Materazzi sia un simulatore http://bit.ly/W9X67d ; dal fatto che mi abbia bannata dal suo Twitter per la scomodità dei miei pezzi, che sia un piccolo uomo http://bit.ly/12RrUi1

Questo blog di calcio è temuto al punto da mandare nel pallone 😆 persino i direttori di testata, come occorso alla Dott.ssa Maria Patrizia Lanzetti, Direttrice del “Corriere Romagna”. A metà gennaio, un mio commento ironico sul figlio di Materazzi – finito direttamente dal Ristorante “Azzurra” di Riccione al Pronto Soccorso –, sortiva la censura e la mia successiva lettera aperta http://bit.ly/yPYT2N , un’acrobatica arrampicata sui vetri da parte della Direttrice http://bit.ly/xK2y96. Dulcis in fundo, la testata romagnola perdeva la faccia…  http://bit.ly/yJ0duQ  censurando se stessa, ossia rimuovendo dalla Rete anche il proprio articolo (!!!) 😆  http://bit.ly/Vg4r5C

Mi sono divertita a prendere di mira le “topiche” del Campione del Mondo 2006 a Gazza Offside (gazzetta.it),http://bit.ly/Rj3WKn  che rimuoveva a sua volta dalla registrazione in streaming un’amnesia del “nostro”. http://bit.ly/UKGjpv  http://bit.ly/VSd712

Il tutto, sempre inviando i relativi link ai diretti interessati, giornalisti o medici che fossero. Insomma, dopo un lustro hanno imparato a conoscere “Calcio e Parole” tutti i media che vanno per la maggiore: da Sky a Mediaset, da La Gazzetta dello Sport a Inter Channel, dal Prof. Francesco Benazzo al Policlinico San Matteo di Pavia, fino all’Ordine Nazionale dei Medici.

Mi leggono (rigorosamente di nascosto :mrgreen: ) e mi temono, squadre, giornalisti, blasonati quotidiani cartacei e invidiosetti spazi online, oltre a luminari della medicina ed ex-campioni del mondo in disarmo …

Fra costoro, Marcone Materazzi, come proverà inconfutabilmente il prossimo post.

Sì, perché in pubblico, gli addetti ai lavori si coccolano gli asserviti alla loro causa. Ma poi, leggono “Calcio e Parole”.

Buon 2013 e a presto da Ladycalcio!

Annunci

22 Risposte to “…MA POI LEGGONO “CALCIO E PAROLE””

  1. Dado Nerazzurro81 said

    Perbacco, non hai trascurato proprio nulla!

  2. Bordon1971 said

    Editoriale tostissimo! Avanti così anche nel 2013!

  3. Pixie said

    Complimenti per il bellissimo blog!

  4. Klaus said

    Sport Bild? Wow!

  5. Baghera said

    Ma come fai ad anticipare sempre quei colossi??? Non ce lo sveliiiiiiiiiiiiiiiiiiii???

  6. Lancillotto said

    Fra te e gli “asserviti” – come li chiami – c’è l’abisso come cultura, preparazione, linguaggio, lucidità d’analisi, varietà d’argomenti … devo continuare?

  7. Max said

    Tanti auguri e buon 2013!!!

  8. Tommy said

    A very happy new year from Rovaniemi! Augurriii!!!

  9. Diossina said

    Eh eh, non hai abboccato all’amo :mrgreen: , purtroppo per loro.

  10. Angelillo said

    Buon anno nuovo, Lady, sempre col vento in poppa!

  11. Caffè Colombia said

    Buon anno a te, all’Inter e al suo team manager Ivan Ramiro Cordoba!

  12. La Lupa vince said

    Ammazzate oh, che blog!

  13. Lenticchia di Castelluccio said

    Non sto più nella pelle di conoscere la prova che Materazzi ti legge. Il caso è interessantissimo e rende uniche le tua pagine. Aggiornaci presto!

  14. Greasy said

    Quella della direttrice del Corriere Romagna fa veramente ridere i polli.

  15. Rossonero Forever said

    Auguri a tutti, sperando che nel 2013 torni forte il Milan.

  16. Rascal said

    Un commento? Hai già detto tutto! Augurissimi e… al prossimo post!

  17. Pepe said

    Il blog è splendido, fatto benissimo. A Cesare quello che è di Cesare e a Ladycalcio quel che è di Ladycalcio. Gli altri, certi contenuti se li sognano. Buon anno!

  18. Zebra said

    Ma io non sono contento di quello che scrivi sulla Juve.

  19. Core de Roma said

    Calcio e Parole? ER MEJO! 🙂

  20. Marco Minola said

    Già 5 anni? Sembra ieri che commentavo il primo post! E invece, di acqua sotto i ponti ne è passata. Sono sempre rimasto fra i tuoi fedelissimi anche durante le mia trasferte in Brasile e ti prometto che lo rimarrò. A questo punto, per scherzo ma non troppo, puntiamo dritti al decennale!

  21. Spiritoso said

    È un blog di fustigazione 😆

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: