CALCIO E PAROLE

By "Ladycalcio". Il blog più censurato e più temuto dagli addetti ai lavori

LA CRANIATA DI ZIDANE DIVENTA ARTE

Posted by ladycalcio su venerdì, febbraio 24, 2012

 

La capocciata di Zidane a Materazzi nella Finale dei Mondiali 2006 diventa arte. È accaduto alla David Zwirner Gallery di New York ad opera dell’artista Adel Abdessemed, algerino d’origine come Zizou e, guarda caso, di stanza a Parigi.

I due celeberrimi litiganti dello Stadio Olimpico di Berlino sono stati fusi in una statua in bronzo di dimensioni maggiori rispetto ai rispettivi originali. L’opera porta il titolo “serioso”  “Coup de Tête” (colpo di testa), in contrapposizione al noto sfacciato motivetto “Coup de Boule”.

La rappresentazione, che immortala la craniata del transalpino nel petto di Matrix e che secondo l’autore denuncerebbe l’interesse ossessivo per le questioni personali nello sport e nel mondo dello spettacolo in generale, è in linea con i temi della violenza e dell’aggressione che costituiscono il Leitmotiv della mostra, intitolata “‘Who’s Afraid of the Big Bad Wolf’? (Chi ha paura del lupo cattivo?).

A far compagnia a Zizou e Matrix vi sono fra l’altro:

–          una composizione a parete raffigurante maiali, lupi, volpi, conigli e altri animali tassidermici delle stesse dimensioni di Guernica (il celebre quadro di Picasso), emanante profumo di olio essenziale di cedro e simboleggiante, con la sua tonalità rossastra, le vittime innocenti delle guerre.

–          4 Cristi crocifissi modellati in stile rinascimentale con il filo spinato, in un intrico di riferimenti alla storia antica, all’iconografia religiosa e alla loro percezione concettuale contemporanea;

–          una vecchia barca di  immigrati clandestini, rinvenuta su una spiaggia della Florida, stipata di sacchi neri dell’immondizia a testimonianza del rifiuto verso l’essere umano;

–          numerosi disegni a carboncino di porcospini, tartarughe, civette, ermellini, ecc. legati a candelotti di dinamite, il cui astruso simbolismo calerebbe i motivi delle antiche incisioni rupestri nella realtà contemporanea;

–           una foresta di microfoni di vetro, dal titolo “L’avenir est aux fantômes” (il futuro è dei fantasmi), opera multimediale che si erge volutamente al di sopra dei Cristi, che rappresenta la trasparenza nella comunicazione 😆 . Qui, l’interpretazione si fa incerta: dobbiamo attribuirla ai lunghi silenzi stampa di Materazzi? Al suo credersi un Padreterno? Alle contraddizioni mediatiche sul suo conto? Al fatto che ultimamente fosse il fantasma di se stesso? O ancora, alla sua sibillina sparizione dai campi di gioco?

Ammira le opere d’arte a questo link:

http://www.designboom.com/weblog/cat/10/view/19397/adel-abdessemed-who-s-afraid-of-the-big-bad-wolf.html

Ascolta qui il motivetto “Coup de boule – Zidane il a frappé

http://www.wat.tv/video/coup-boule-zidane-il-frappe-f0h_2fr9d_.html

Annunci

12 Risposte to “LA CRANIATA DI ZIDANE DIVENTA ARTE”

  1. Ricky said

    Sono in bella compagnia, i due litiganti!

  2. Anna said

    Ormai fanno passare tutto per arte!

  3. Dado Nerazzurro81 said

    Beh, la statua non è male! Sul resto si può discutere 🙂

  4. Il Matrix del Salento said

    Matrix, grande, anche in una galleria di New York sei arrivato!

  5. Pinuccio56 said

    Io la interpreto che Materazzi è ormai invisibile nel calcio.

  6. Apha89 said

    Sei stata la prima a riprendere la notizia? Non l’avevo letta da nessun’altra parte!

  7. Lenticchia di Castelluccio said

    Materazzi ha paura del lupo cattivo! 😉

  8. Nuccia said

    Grande Marco, la statua ti assomiglia persino!

  9. MG said

    Ma perché da noi non ne ha parlato nessuno?

  10. Superpippo80 said

    Reclamo una statua anche per Inzaghi!

  11. Luca said

    Mi sfugge il significato generale della mostra o perlomeno, lo trovo un po’ contorto.

  12. Stöf said

    Magari li trasformassero tutti e due in bronzi! Così ce li toglieremmo di mezzo una volta per tutte!

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: