CALCIO E PAROLE

By "Ladycalcio". Il blog più censurato e più temuto dagli addetti ai lavori

MATERAZZI LASCIA O… RADDOPPIA?

Posted by ladycalcio su giovedì, giugno 23, 2011


Materazzi ha lasciato l’Inter”, si è letto ovunque.  Ma… siamo proprio sicuri?  Di seguito, un paio di dubbi amletici d’estate.

A tre giorni dal tam tam mediatico che vorrebbe la carriera in nerazzurro di Matrix conclusa con un anno di anticipo, manca ancora un comunicato societario di FC Internazionale che sancisca l’ufficialità della notizia secondo cui, in data 20 giugno 2011, sarebbe stato consensualmente rescisso con un anno di anticipo il contratto che lega(va) il giocatore all’Inter fino al 30 giugno 2012 🙄 . Manca, sul Sito Ufficiale nerazzurro, un grazie a Matrix per i suoi 10 anni di militanza in nerazzurro. Manca una parola del Presidentissimo sull’addio del suo pupillo. Mancano, sul sito di  Materazzi (tuttora “aggiornato” a prima della finale di Tim Cup” 😀 ) due righe di saluto ai propri tifosi. Mancano, sul sito della Curva Nord 69 Milano, di cui Matrix sarebbe il grande idolo, un ciao e un grazie all’adorata vecchia bandiera di tante battaglie. Mancano, insomma, un po’ troppe cose perché la notizia dell’addio sia credibile fino in fondo. (E comunque, fra il toto-allenatore, l’impazzare del mercato estivo e lo scandalo scommesse, della presunta partenza dell’eroe di Berlino sembra non fregargliene niente a nessuno).

Al contrario, come al solito quando si tratta di Materazzi, abbondano le stranezze. Qualche esempio?

Nagaja Beccalossi (Inter Channel) al termine (!)  di Inter News di lunedì 20 giugno (alla stregua di un “last and least” ): “In chiusura, avrete letto sicuramente sui siti quest’oggi – perché sono arrivate già le prime dichiarazioni da parte dell’entourage di Marco Materazzi – in serata poi ci sarà anche l’annuncio ufficiale – si va verso la rescissione del contratto dopo 10 anni in nerazzurro (…)  ovviamente ne parleremo approfonditamente negli appuntamenti di domani”.

Strana prassi, per un canale tematico votato all’ufficialità, quella di rifarsi alle voci raccattate in Internet, rimandando a un’ufficializzazione che, tre giorni dopo, si fa ancora attendere. Senza contare che al rientro in studio dalle scarne immagini su Matrix che accompagnano le parole di Nagaja, la telecamera sorprende quest’ultima mentre ammicca verso la Regia, ride e … si impapera pure 😆  .

In Inter Summer Chat di martedì 21 giugno, alla faccia degli approfondimenti annunciati e della presunta schiera di sostenitori di Matrix, sull’argomento viene letto (e frettolosamente commentato) un solo messaggio.  Per il resto, la chat è incentrata sul tormentone del toto-allenatore.

Inter News di martedì 21 giugno (con oltre un giorno di ritardo), si parla di un Marco Materazzi che “ha svestito la maglia dell’Inter anche se poi per la verità lui la maglia dell’Inter la veste giorno e notte sotto la pelle 😆 ”, di un “lieto fine dell’esperienza di Marco Materazzi all’Inter” e di un Matrix che “si accinge così a una nuova esperienza, concludendo probabilmente la sua carriera calcistica all’estero 😀 ”

Ma attenzione: il termine “rescissione del contratto” – ossia l’aspetto tecnico-legale della questione – non viene mai menzionato.

Ora: sappiamo tutti che nel giornalismo esistono alcuni vecchi trucchi per dire e non dire, o meglio, per poter dire e in seguito, eventualmente, ritrattare. Più che mai quando si tratta di Materazzi, le notizie vanno prese con le pinze e “sezionate” in tutte le loro incongruenze. Ecco perché nel mio post di martedì mattina (“L’Inter ha scaricato Materazzi?”) avevo lasciato trapelare la mia incredulità per la notizia e per la stranezza del contesto da cui era emersa, precisando: “Attendiamo l’ufficialità della notizia della rescissione del contratto di Materazzi. Con l’Inter e con i teatrini del “nostro”, non si sa mai e non è il caso di meravigliarsi più di nulla”.

L’unico fatto di cui non dubito è che il mio post “40 buoni motivi + 1 per cui Materazzi rimarrà all’Inter” (linkato in calce), con la sua ironia pungente, abbia  punto sul vivo il molleggiato Materazzi, novello Celentano dell’area di rigore 😀 .

Nella vita bisogna essere pronti a tutto” ha affermato nei giorni scorsi l’Amministratore Delegato nerazzurro Dott. Ernesto Paolillo in merito alla questione allenatore. Paolillo ha ragione. Ecco perché non mi meraviglierei se la “notizia” dell’addio precoce di Marcone all’Inter altro non fosse che l’ennesima goffa sceneggiata dell’eroe di Berlino e del suo ruspante entourage in risposta … al post di un piccolo blog! 😆

Stavolta, senza il patrocinio di papà Moratti, che dopo la questione “sindrome compartimentale”, come si dice a Milano, sembra aver capito che con Ladycalcio è meglio star “schisci” (cauti, in campana, ndr).

Detto questo, faccio notare  come di “rescissione del contratto” abbiano parlato solamente i media – e mai le fonti ufficiali, ossia  inter.it, Inter Channel e lo stesso Materazzi.  La comunicazione dell’avvenuta rescissione del contratto nella giornata di lunedì viene vagamente messa in bocca, da fonti ufficiose, a Claudio Vigorelli, procuratore di Matrix, che non rappresenta l’ufficialità di FC Internazionale.

A questo punto, attenzione a ciò che scrive Luca Taidelli :mrgreen: sulla “Gazzetta dello Sport” di martedì: “Marco Materazzi da ieri (lunedì 20, ndr) non è più un giocatore dell’Inter 😯 . Ieri, i rappresentanti del difensore (chi, esattamente?, ndr) hanno incontrato i dirigenti nerazzurri (quali? Luca, nel giornalismo di informazione si fanno i nomi!) e stabilito la rescissione consensuale del contratto con un anno di anticipo rispetto alla scadenza originale, fissata per il 30 giugno 2012”. Bene. Metto da parte, in bella evidenza, questo articolo – e vi invito a fare altrettanto 😉 . Nel frattempo, faccio notare che “il foglio rosa” tace completamente la “notizia” in prima pagina. Ma come, neppure un titolino per il grande Matrix?

Continua Taidelli: “Al suo agente Claudio Vigorelli il campione del Mondo 2006 ha dato mandato di vagliare le offerte che arriveranno  (…)”. Ma come? Vi sembra plausibile, a 38 anni, lasciare l’Inter Campione del Mondo e la vita da nababbo che Marco vi conduce senza prima avere uno straccio di destinazione sicura? L’apoteosi di Taidelli: “La destinazione più probabile rimane la Mls, la lega professionistica americana. Negli Stati Uniti Materazzi ha trascorso in camper le scorse vacanze (ricordate quella mitica foto apparsa sul blog di Matrix, con il cappellino di paglia e un cartone di mele delicious in spalla che avrebbe potuto essere scattata fuori dalla Coop di Roccacannuccia? :mrgreen: ) e non gli spiacerebbe farci anche un’esperienza lavorativa”. Ebbene: vi sembra la stessa cosa recarsi in un luogo per fare il turista 8) o il calciatore professionista (soprattutto senza capire una parola d’inglese)? 😳

Ora: dalle informazioni esclusive in possesso di “Calcio e Parole”, la pista USA risulta assolutamente inconsistente 😉 . Per stendere un pietoso velo su quella inglese.

I fatti dicono invece che nel momento in cui questo post va online, (giovedì 23 giugno 2011, ore 12.19) cliccando su inter.it alla voce “squadra”,  il difensore Marco Materazzi, nato a Lecce domenica 19 agosto 1973, figura tuttora appartenente alla rosa nerazzurra, corredato da profilo, foto,  statistiche e da alcuni  file MP3 talmente antidiluviani, che non si riesce nemmeno più ad aprirli. (Di solito, chi rescinde sparisce da inter.it alla velocità della luce)

Dunque: cosa dobbiamo  dedurne? E soprattutto, cosa dobbiamo aspettarci? Ce lo insegna Paolillo: “Nella vita, bisogna essere pronti a tutto” 💡 . Anche all’ipotesi che il prossimo allenatore dell’Inter, chiunque sia, consideri Materazzi una colonna portante del nuovo corso nerazzurro 😆  e lo richiami trionfalmente nei ranghi; oppure, che l’intera Curva Nord 69 si  rechi in religioso pellegrinaggio sotto l’abitazione di Matrix, in zona San Siro, convincendolo a “ritornare sulla sua decisione”; che si costituisca il Comitato Nazionale “Tutti pazzi per Materazzi” 😀 , in grado di raccogliere in pochi giorni 50.000 firme sull’intero italico territorio per andare a riprendersi Matrix a furor di popolo in tempo per il raduno di Pinzolo 😀 ; che papà Moratti, per dimostrare a Ladycalcio quanto sia importante il suo pupillo, non lo “lasci” fuggire, ma raddoppi, prolungandogli il vecchio contratto fino al 30 giugno 2013 😯 .

E a chi a quel punto chiedesse conto dell’”inversione a U”ad FC Internazionale, che se n’è ben guardata dal parlare di contratto rescisso, la Società potrebbe tranquillamente rispondere che Matrix la divisa nerazzurra se l’era semplicemente sfilata per fare la doccia ai tatuaggi.

Perché dopo che hai vestito una maglia giorno e notte per 10 anni, è quel che ci vuole 😆 .

Altri hanno notato che l’Inter non ha salutato Matrix. Leggi a questo link:

http://www.tempi.it/marco-materazzi-lascia-dopo-dieci-anni-linter-che-non-lo-saluta

L’articolo che ha dato fastidio a Materazzi e al suo entourage:

https://calcioparole.wordpress.com/2011/06/10/40-buoni-motivi-1-per-cui-materazzi-restera-allinter/

Leggi i precedenti della vicenda a questo link:

https://calcioparole.wordpress.com/2008/11/24/perche-non-credo-piu-alla-sindrome-compartimentale-di-materazzi/

Annunci

14 Risposte to “MATERAZZI LASCIA O… RADDOPPIA?”

  1. Fabio said

    Si potrebbe ancora prenderli sul serio, tutti quanti?

  2. Lothar said

    Sei tremenda!

  3. Evinrude said

    Una sceneggiata da circo così “in risposta” al tuo articolo sui 40 motivi + 1? Ma allora, Lady, per lui sei IMPORTANTISSIMA, TEMUTISSIMA, SEGUITISSIMA … TUTTO IN -ISSIMA se per causa tua arriva davvero a fare una piazzata del genere! 😯

  4. Zio Bergomi 82 said

    Che abbiano paura di te e del tuo blog è ormai assodato. Da qui a fingere un addio e a spompazzare una notizia ufficiosa in tutto il mondo per poi tornare indietro… mah, se devo essere onesto mi sembrerebbe una follia. Ma è vero che con Matrix non si sa mai. Soprattutto, con le “aquile” che ci sono all’Inter e nel suo entourage. 😀

  5. Jack90 said

    Premetto che non ci credo. Ma ammesso e non concesso che avessero fatto tutto questo can can per l’articolo che dici, sarebbero da richiudere loro e da radiare dall’Ordine dei Giornalisti quelli che avessero diffuso consapevolmewnte la bufala.

    • Jacopo said

      Non ci credo nemmeno io, fermo restando che se così fosse, tutti i protagonisti della vicenda andrebbero inibiti dai rispettivi ruoli. Ripeto: non ci credo. Ma per restare nell’ambito dell'”ammesso e non concesso”, una montatura del genere non potrebbe avvenire senza l’occhiolino consenziente della Società. E allora, il presidente andrebbe rimosso dalla poltrona che occupa,

  6. Unità C1 said

    E va bè, poi cosa inventano per dire che invece rimane?

  7. Vincenzo da Civitavecchia said

    Per me, dopo che hai chiamato in gioco il San Matteo l’hanno fatto camminare.

  8. Ugo said

    Ma dai, basta, ci dicano che se n’è andato e facciamola finita!

  9. Kalle said

    O veramente l’han buttato fuori…

  10. Luca said

    Adesso che ha visto che non gliene frega niente a nessuno, può decidere se andare o restare.

  11. Il Cuchu di Brescia said

    Se resta, il povero Gasperini ha già una gatta da pelare sicura

  12. Silvia said

    Per me va

  13. Edy said

    Non mi meraviglierei se raddoppiasse.

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: