CALCIO E PAROLE

By "Ladycalcio". Il blog più censurato e più temuto dagli addetti ai lavori

Asta maglie Madrid: grandi uomini, grandi numeri

Posted by ladycalcio su lunedì, giugno 14, 2010

Quando si dice essere grandi uomini, campioni dentro e fuori dal campo e un gruppo superaffiatato.

Capitan Zanetti chiama a raccolta per la nobile causa della Fundación Pupi e i neocampioni d’Europa si sfilano in blocco le maglie indossate in occasione della finale di Madrid, messe all’asta su eBay a favore dei bimbi argentini.

Con un distacco dai beni materiali da fare invidia ai Frati Minori, Milito & Co. si separano dalla maglia della loro vita: quella con indosso la quale hanno conquistato il trono d’Europa, emulato la “Grande Inter” di Angelo Moratti, riconsegnato al popolo interista un trofeo agognato da 45 anni. Insomma, la maglia della serata della loro carriera.

Per “il Principe”, la maglia inseparabile compagna dei 2 goal che valgono la storia e la consacrazione ad eroe in aeternum nei cuori nerazzurri: quella che chiunque altro avrebbe conservato gelosamente sotto vetro nella stanza dei trofei fino alla fine dei suoi giorni e che invece, come riportano i giornali, è stata battuta all’asta per oltre 12.000 Euro 😯 , contro gli 8.000 Euro fruttati dalla maglia del Capitano.

Spiccioli per le piccole spese sborsati da supertifosi nel trasporto delle ragioni del cuore, in riverente aggiunta ai
600.000 euro di premio-tripletta 😯 percepiti individualmente da Zanetti & Co.

E non ironizzate sul mancato attaccamento alla maglia! Per i bambini, questo e altro…

Chapeau, ragazzi!

E … congratulazioni vivissime agli acquirenti!

Annunci

10 Risposte to “Asta maglie Madrid: grandi uomini, grandi numeri”

  1. Annamaria said

    Anche se il fine è meritevole, con quello che guadagnano i giocatori penso che non dovrebbero aver bisogno di aste fra i tifosi per sostenere i loro progetti caritativi. Soprattutto per quanto riguada l’Argentina, i costi sono molto più bassi che da noi e con un premio di 600.000 di cose ne se fanno non poche…

  2. Mirko said

    Uhi, ma saranno davvero le maglie indossate sul campo? I giocatori dell’Inter sono proprio tutti così distaccati e generosi?

  3. Pegaso said

    Dodicimila euro per una maglia? Bisogna averne ben tanti!

  4. Diossina said

    Domandina impertinente: quante maglie hanno in dotazione i giocatori per una partita? Immagino più di una, tutte identiche. Se capita che la maglia si strappa, si sporca o si insanguina, viena cambiata. A volte se piove o sono sudati i calciatori si cambiano anche durante l’intervallo. Allora, chi mi garantisce che quelle messe all’asta erano effettivamente le magliette indossate sul campo e che Milito si è separato da quella con cui ha segnato le due reti più importanti della sua vita?

  5. Bordon 1971 said

    Al di là del discorso sulle maglie, di opere benefiche c’è tanto bisogno anche in Italia. Abbiamo orfani, bambini con i genitori disoccupati, malati e situazioni disagiate di ogni genere. Quindi non capisco perchè si diano tutti quei soldi a chi con i soli premi partita avrebbe tutti i mezzi per mandare avanti da solo le sue associazioni all’estero.

  6. Dissacrante said

    Eh sì, adesso diamogli anche un premio per la bontà in denaro perché han ceduto le maglie :D!

  7. Lapidario said

    Io tutti quei soldi sulla fiducia non li avrei spesi.

  8. isaac said

    Salve ho una maglia di zico originale indossata negli anni 80
    quando giocava nell’udinese calcio donata personalmente 15 anni fa.Volevo sapere come era possibile trovare interessati all’acqusto.

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: