CALCIO E PAROLE

By "Ladycalcio". Il blog più censurato e più temuto dagli addetti ai lavori

LAZIO-INTER: HA PERSO LO SPORT

Posted by ladycalcio su lunedì, maggio 3, 2010

5 maggio 2002: Lazio-Inter 4-2.

2 maggio 2010: Lazio-Inter 0-2.

DUE PAGINE NERE PER IL CALCIO ITALIANO.

Annunci

32 Risposte to “LAZIO-INTER: HA PERSO LO SPORT”

  1. Rascal said

    L’Inter non ne aveva bisogno.

  2. fiumesanto said

    Ieri ho visto un GRande Muslera …non è bastato, ma una sua papera ha spianato la vittoria nel derby, li si che era nera la storia dello sport

  3. David Rossonero said

    LAZIO, VERGOGNA!

  4. MG said

    Senza dubbio una pagina imbarazzante; purtroppo, sotto gli occhi di tutto il mondo, dato che al giorno d’oggi le immagini fanno il giro del globo in pochi minuti. Poi ci lamentiamo della nostra fama all’estero….

    • Giuseppe said

      Io mi imbarazzo per altro. Per esempio per gli accoltellamenti post derby romano, le auto incendiate sempre post derby romano, gli sputi di Totti in mondovisione….Tu solo perchè la Lazio ha perso contro una squadra nettamente superiore? Beh, allora vediamo le cose molto diversamente.

      • Giuseppe said

        Vuoi che aggiunga, dopo Roma-Inter di ieri sera, altri validi motivi di imbarazzo o forse pensi sia il caso di chiederli direttamente alla sig.ra Rosella Sensi?
        Sono sicuro che quello che hanno combinato ieri sera i vari Totti, Taddei, Mexes, Perrotta, etc. etc. è nulla in confronto al comportamento dei laziali.
        Ma magari quelle immagini non faranno “il giro del globo”……

  5. Jacopo said

    Non ho parole.

  6. La Lupa vince said

    L’Inter ha avuto la strada spianata! È stato un vantaggio per l’Inter e uno svantaggio per la Roma! Non sarà colpa loro, ma come potranno dire gli interisti che questa giornata di campionato è stata affrontata ad armi pari? La Roma era davanti e L’Inter affaticata dalla Champions contro la Lazio all’Olimpico poteva perdere se la Lazio non si fermava! E che, gli hanno regalato la partita (e lo scudetto) su un piatto d’argento?
    VERGOGNA A TUTTI QUANTI!!!!!

  7. Irriducibile said

    L’Inter ha fatto la sua partita e ha vinto meritatamente. La Lazio è scoppiata e non per niente è in zona retrocessione, no? Ha tenuto un tempo e poi ha ceduto, anche perché ormai non ha più nessuna motivazione. Certe dietrologie le fanno solo quelli che perdono.

  8. L'Acchiappasogni said

    Mi dispiace perché l’Inter è la squadra più forte in assoluto e non ha bisogno di questi climi surreali per vincere. Soprattutto, in un momento così delicato in cui stiamo per giocarci campionato e finale di Champions (e in cui abbiamo già da gestire il caso Balotelli), non sarebbero servite altre polemiche.

  9. Dissacrante said

    Lazio ferma? Ma cosa dite… È stata l’intelligenza tattica di Mourinho, che ha completamente annullato l’ennesimo avversario :D.

  10. Giuseppe said

    Suppongo che il 5 maggio 2002 rappresenti una delle due pagine nere del calcio italiano perchè quella domenica l’udinese permise alla juventus, dopi soli 12 minuti,di trovarsi sul 2 a zero…..e vincere lo scudetto.
    Non crede, cara Ladycalcio, che con calciopoli si siano scritte diverse pagine nere sul calcio italiano?
    Un’ ultima domanda: mi indica un solo campionato dove, in prossimità delle ultime giornate, non ci siano state partite dai risultati un pochino condizionati dalle varie situazioni di classifica? Dove chi era salvo o non aveva particolari motivazioni rendeva vita facile all’avversario di turno?
    Cara Ladycalcio, io non credo che Lei abbia seguito solo due campionati nella sua carriera e quindi perchè definirli “due pagine nere per il calcio italiano”?
    Mi perdoni ma alla fine Le ho fatto una domanda in più.

    • ladycalcio said

      Caro Giuseppe,

      Scusi ma non capisco proprio dove voglia arrivare….

      1) Chi ha mai detto che i due incontri citati siano le uniche pagine nere del calcio italiano?

      2)In nessun campionato di Paese civile ho mai trovato un Moggi che ordina telefonicamente gli arbitri come si ordinano prosciutto e salame dal salumiere, una Juventopoli, un “sistema” moggiopoli da considerarsi associazione a delinquere, un’atmosfera fra tifoserie come quella di Roma, ultras che tifano per la squadra avversaria e fischiano il proprio bravissimo portiere “reo” di fare il suo dovere fino in fondo, partite di campionato che sarebbe più corretto definire “guerre”, con tanto di invio di proiettili, denunce per minacce di morte, interpellanze parlamentari, ecc…

      Se Lei è in grado di citarmi un Paese civile (e sottolineo “civile”) dove tutto questo trova riscontro, facciamo prima. E soprattutto, evitiamo di prenderci in giro.

      PS Dato che segue attentamente il calcio, ricorderà certamente che Lazio-Inter del 5 maggio 2002, giocata alla morte dai laziali, fu anche la partita che vide il “guerriero” 😀 Materazzi vagare per il campo piangendo, senza capacitarsi del perché gli avversari continuassero a fargli “la bua”…. Sono altre immagini “gloriose” del nostro calcio!

      • Giuseppe said

        Vediamo se riesco a spiegarmi:
        Se Lei indica due date, coincidenti con due partite tra Lazio ed Inter e distanti tra loro otto lunghissimi anni, definendole “due pagine nere per il calcio italiano”, lascia intendere che tutto quello che è successo prima ed in mezzo non sono altrettanto nere.
        Nella replica al mio commento Lei improvvisamente tira fuori moggiopoli e calciopoli, le vere pagine nere del calcio italiano, e le mette sullo stesso piano del comportamento dei tifosi della Lazio. Scusi ma sono io che mi domando dove vuole arrivare. Un comportamento come quello della tifoseria laziale, magari non condivisibile ma avvenuto davanti agli occhi di tutti e forse frutto di quello che per noi italiani è storicamente una rivalità di campanile, non può essere trattato come qualcosa sospetta e illecita. Ma se fosse successo quello che è avvenuto nel recente incontro tra Liverpool e Chelsea con Gerrard che passa il pallone a Drogba cosa avrebbe scritto?
        No cara Lady, questa cultura del sospetto mi andrebbe bene se utilizzata lì dove è necessaria. Mi pare purtroppo che nessuno, tra gli addetti ai lavori, negli anni delle trame moggiane ne abbia mai fatto sfoggio. Non mi stà bene se utilizzata solo per offuscare le vittorie dell’Inter.
        Io, per rispondere ad un suo invito, non devo trovare alcun paese dove succede quello che Lei diceva e soprattutto non ritengo ci si debba prendere in giro. Al contrario: non vorrei che accostare i comportamenti , forse non bellissimi, di una tifoseria a quelli malavitosi di certi personaggi ne appiattisca le evidenti differenze con pericolose possibili conseguenze.
        Se oggi per la finale di Coppa Italia bisogna impiegare migliaia di poliziotti e blindare una città non è per colpa del tifo ma perchè il sospetto è stato usato male da sempre in questo paese.
        Quanto alle interpellanze parlamentari direi che si dovrebbero vergognare quelli che le fanno ma leggendone i nomi ne capisco il perchè.

        P.S. Ero certo che non sarebbe mai potuto mancare almeno un suo piccolo accenno a Marco Materazzi…..

        • ladycalcio said

          Caro Giuseppe,

          Se ho un sospetto, è che Lei sia stato malamente “imbeccato” da qualcuno con la coda di paglia, o che tenta di farmi dire cose che non ho detto. Me lo fa pensare anche il Suo “fervore” acceso, come se si sentisse punto personalmente sul vivo dalle mie osservazioni.
          Ho parlato di “due pagine nere del calcio italiano”. Stop. Il resto (vedi “utilizzare la cultura del sospetto per offuscare le vittorie dell’Inter”) sono Sue congetture e/o processi alle intenzioni.
          La citazione di Moggiopoli (di cui l’Inter è stata solo vittima) stava ad esemplificare il degrado del calcio italiano nei confronti di quello degli altri Paesi. Qualcuno nega che Calciopoli sia stato un libro nerissimo? Non certo io!
          Per il resto, non posso che sorridere ai Suoi candidi discorsi sulla “cultura del sospetto” come causa di tutti i mali e sulla “rivalità di campanile” fra le due tifoserie romane. Soprattutto, quando quest’ultima sfocia in minacce di morte ad un presidente di Società – con tanto di pallottola in busta.

  11. Stefano del 2° anello blu said

    Un po’ la colpa è anche del campionato spezzatino. Se tutte le squadre giocassero in contemporanea, certi calcoli non si farebbero neanche. Ad esempio, se la Lazio non avesse conosciuto il risultato dell’Atalanta, non si sarebbe fidata a fare una partita così rinunciataria e questa vergogna ce la saremmo risparmiata.

  12. Siamo tutti babbei said

    Che imbarazzo ho notato nei vari commentatori domenica sera! Ho girato diversi canali e devo dire che sono stati tutti professionali nel non andare oltre il limite nel fare congetture. Da parte mia leggevo sulle loro facce incredulità e sospetti di ogni genere…. ma che cavolo di partita è stata?
    Cosa c’è dietro quella Lazio completamente ferma?

  13. Caffè Colombia said

    Ora il primo guaio da affrontare sarà la Roma imbestialita domani sera. Prevedo che sarà un inferno. Sui blog romani si legge della voglia di certi facinorosi di veder spaccare le gambe ai nostri. Direi ai responsabili: fate qualcosa prima, per favore. Altrimenti rischiamo di andare alla finale di Champions senza qualche uomo importante e di fregarci il trofeo più importante della stagione!

    • Giuseppe said

      Qualcosa prima, tu dici? Forse se si evitasse di alimentare sospetti e polemiche ad ogni costo e spesso mirati già saremmo a buon punto.

      • Caffè Colombia said

        Già, quello dei sospetti… e per stasera, ce le metti tu le gambe?

        • Giuseppe said

          Perchè per stasera vorresti trovare una soluzione?!?!?!?!

          • Caffè Colombia said

            Hai visto, grande sapientone? Intanto le gambe ce le ha lasciate proprio il mio idolo Ivan Ramiro, che rischia di aver finito la stagione proprio quando avrebbe meritato di raccogliere i frutti della stagione più bella dell’Inter! Qual è la soluzione adesso? Glielo aggiusti tu lo stiramento con le tue predichine sulla cultura del sospetto?

          • Giuseppe said

            Ma cosa sei capace di dire? E’ mai possibile che tu non riesca a comprendere quello che ho scritto? Cosa c’entrano i sospetti pilotati e mirati con l’infortunio muscolare di Cordoba? Piuttosto perchè non ti soffermi sull’invasione di campo del tifoso giallorosso e sull’accoltellamento avvenuto fuori dallo stadio?

          • ladycalcio said

            Ho tolto dalla Sua replica a Caffè Colombia apprezzamenti che ho ritenuto offensivi nei confronti del lettore. Il dibattito è l’anima di un blog, ma lo scambio di opinioni non deve derogare dal rispetto per chi la vede diversamente.

            Grazie da Ladycalcio

    • Giuseppe said

      Cara Ladycalcio, la ringrazio per averlo fatto anche se da parte mia l’intento non era quello di offendere ma semmai di ironizzare. In ogni caso mi scuso ugualmente.

  14. Zebra said

    È scritto che dev’essere l’anno dell’Inter 😦

  15. Anima Nerazzurra said

    Uffa, ma è possibile che quando c’è una festa in vista ci creino le polemiche ad arte? Cosa c’entriamo noi? Ma si può sapere? Che colpa ne abbiamo se la Lazio si è fermata? È un problema di Roma, non certo nostro! Di certo tutto questo non fa che svantaggiare l’Inter, perché domani nella finale di Tim Cup e nelle ultime due partite di campionato avremo contro il mondo intero!

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: