CALCIO E PAROLE

By "Ladycalcio". Il blog più censurato e più temuto dagli addetti ai lavori

Derby dei veleni: l’Inter esce con 3 punti dalla bolgia di San Siro

Posted by ladycalcio su lunedì, gennaio 25, 2010

Era stata la settimana della pretattica, dominata dai discorsi sugli infortunati e sui malati più o meno tali. Che dire di uno Sneijder che con 38 di febbre lascia la Pinetina al volante della sua auto firmando allegramente autografi?  Peccato che, oltre a sfebbrarlo a tempo di record 🙂 , l’équipe medica di FC Internazionale non gli abbia anche suturato le labbra, “colpevoli” di un doppio “vaffa” – bilingue 😀  – all’arbitro Rocchi e del successivo caloroso (prolungato) applauso costatogli il rosso. Tifosi nerazzurri, siate onesti: se l’avesse fatto Ambrosini o Gattuso non avreste reclamato a gran voce l’espulsione?

Ma ieri sera, come sottolineato giustamente da Mourinho, l’Inter avrebbe vinto anche in 7 contro 11. Ha letteralmente giganteggiato contro i cugini, apparsi tanto inebriati dalla rimonta delle scorse settimane, quanto inciucchiti sul campo.  Quel derby che nei giorni precedenti avevano frettolosamente vissuto da favoriti, ha messo impietosamente a nudo il divario con l’altra sponda del Naviglio. Un divario a 360 gradi, apparso lampante sin dall’inizio e consolidatosi in tutte le successive fasi dell’incontro:

1)      L’ Inter dirompente va a segno con Milito dopo soli 10 minuti. Il gioco dei nerazzurri è veloce, di prima, con spettacolari affondi in profondità. Il Milan appare subito più lento e macchinoso nella manovra, oltre che vulnerabile in difesa. Un deficit  non imputabile alla sola assenza di Nesta.

2)      Gli schemi di Mourinho, già alle prese con l’assenza di Stankovic e con un centrocampo martoriato dagli infortuni, vengono sconvolti dall’espulsione di Sneijder al  26’ del primo tempo.  Il Milan non riesce ad approfittarne: si getta in un arrembaggio sterile difettando clamorosamente in conclusione. Beckham è l’ombra di se stesso, Ronaldinho è inconcludente, mentre Borriello, il più volitivo in avanti fra i rossoneri, viene imbrigliato magistralmente dai centrali nerazzurri Lucio e Samuel. Neppure l’entrata di Seedorf per Gattuso, con la quale Leonardo cerca di sfruttare la superiorità numerica, muta il volto della partita. “Non trovavamo la soluzione in avanti”:  le parole del mister rossonero nel postpartita riassumono benissimo il concetto. Purtroppo per lui, il Milan non riesce a centrare la porta nemmeno sul rigore affidato a Ronaldinho.

3)      Se l’Inter è in serata di grazia, lo è anche Dida, che evita ai suoi un passivo più pesante. Pandev centra dapprima il palo (il 2° dopo quello di Sneijder nel primo tempo) e poi la porta, castigando i cugini nella loro fase migliore.  Il punteggio complessivo nei due confronti diretti di campionato è un umiliante 6-0 a favore dell’Inter. Ho detto confronti diretti… il campionato è lungo e può ancora succedere di tutto.

Ci auguriamo che non succeda che il torneo venga viziato dall’incapacità degli arbitri, protagonisti dei recenti ripetuti misfatti ai danni dell’Inter giustamente denunciati da Mourinho a fine partita. Al di là dell’episodio Sneijder, che ci ha messo platealmente del suo, sono dell’idea che Rocchi sia stato autore di un pessimo arbitraggio e che abbia commesso errori talmente grossolani da rovinare la partita e falsarne il corso. Solo la caratura e la grinta dell’Inter hanno fatto sì che il direttore di gara non falsasse anche la classifica. Il designatore Collina non permetta che questo accada, né che “per tener desto il campionato”, si “trasformi” un fallo netto su Lucio in un giallo per simulazione, sfociato in un assurdo rosso e nella relativa squalifica del giocatore per Parma-Inter. Mi direte: a parte Rosetti (già poco convincente la scorsa settimana) chi altro avrebbe potuto dirigere degnamente il derby della Madonnina? Abbiamo toccato il punto dolente.

Questo derby ha messo ancora una volta in luce l’incapacità e l’immaturità della nostra classe arbitrale, oltre che il basso livello del nostro calcio. Al di là della spettacolarità del gioco mostrato ieri, mi domando infatti se la supremazia dell’Inter sia interamente da imputare alla forza dei nerazzurri o, piuttosto, al nulla altrui. La risposta verrà dall’Europa, che smaschererà i veri valori.

Chi invece si mette la maschera ancora una volta è Materazzi. Passati i tempi in cui era fra i protagonisti della stracittadina sul campo,  Matrix non ha trovato di meglio per farsi notare che indossare sul volto l’ennesima maschera: stavolta, quella carnevalesca di Silvio Berlusconi. Se da un lato si è riparato per qualche istante dal vigile occhio di Ladycalcio (che dietro le maschere vede comunque 🙂 ), dall’altro, il 36enne bambinone 😀 non ha perso l’occasione per suscitare vespai. Solo una goliardata, come si è affrettato a precisare sul suo blog? Beh, tifosi dell’Inter, vi sarebbe piaciuto, dopo un derby perso, vedere Ambrosini o Gattuso esultare mascherati da Massimo Moratti?

A proposito di giochi a nascondino, permettetemi un apprezzamento pubblico a Simone Nicoletti, autore del post  “I mal di pancia di Maicon, Muntari K.O. (ma sarà vero?) (…)”, apparso mercoledì 22 gennaio sul sito “Io sto con Mancini”. Finalmente, qualcun altro che “osi” dubitare – a ragion veduta – dei comunicati medici che appaiono sui siti ufficiali 🙂 🙂 🙂 !

http://www.oleole.it/blogs/iostoconmancini/posts/i-mal-di-pancia-di-maicon-muntari-koma-sara039-vero-inter-juve-non-si-sposta-pato-aiuta-il-milan-e-mercato-fermo

Annunci

32 Risposte to “Derby dei veleni: l’Inter esce con 3 punti dalla bolgia di San Siro”

  1. Rafael said

    Credo che il Milan sia partito con troppa presunzione, forse sperava in un calo atletico dell’Inter che contro il Chievo e il Bari era sembrata un po’ imballata. Il verdetto del campo è stato impietoso come già lo era stato all’andata. L’Inter è di un altro pianeta e difficilmente le sfuggirà lo scudetto, anche se tentassero in tutti i modi di farglielo perdere….

  2. Il Cuchu di Brescia said

    Sul rosso a Sneijder si potrà discutere, invece è assurda l’espulsione di Lucio. Sul primo giallo Lucio il fallo l’aveva subito, al massimo sarebbe stato da ammonizione il secondo. Purtroppo i danni arbitrali non si limitano alla partita in cui vengono commessi gli errori, ma si estendono ai provvedimenti disciplinari successivi, che a loro volta condizionano il modulo della squadra e il suo gioco nella gara seguente. Faccio una proposta: che il giudice tenga conto almeno dello sbaglio grossolano di Rocchi su Lucio e non lo squalifichi. Per quale ragione non dovrebbe essere possibile?

  3. Kobra91 said

    Materazzi secondo me non voleva mancare di rispetto a Berlusconi, ma il gesto è stato inopportuno perché si presta ad implicazioni politiche, seppur lontane dalle sue intenzioni, e all’interpretazione di chi potrebbe considerarlo una presa in giro agli avversari.

  4. Daniele said

    Da questo derby esce perdente il calcio. È tutto il giorno che non si fa che parlare delle dichiarazioni di Mourinho e Paolillo anziché del calcio giocato.

  5. Pierpaolo24 said

    Sono d’accordo con Paolillo, persona pacata e a modo. Gli indizi dell’aria anti-Inter ci sono tutti, dallo spostamento dell’incontro di Tim Cup del Milan all’indulgenza verso il comportamento di Borriello da parte di Rocchi. Poi la simulazione inesistente attribuita a Lucio, quando già Rosetti domenica scorsa ne aveva combinate di tutti i colori. Meglio dire basta in anticipo o subire un’altra Calciopoli?

  6. Rossonero Forever said

    Sportivamente dico onore al merito dell’Inter, ma fra la mascherata di Materazzi e i piagnistei della dirigenza nerazzurra, dico che l’Inter, come prima non sapeva perdere, ora non sa neanche vincere.

  7. Evinrude said

    Lady, hai “contagiato” anche Nicoletti? 😀

  8. Anima Nerazzurra said

    Li abbiamo asfaltati un’altra volta!

  9. Lenticchia di Castelluccio said

    In mezza giornata, oltre 150 messaggi TUTTI UGUALI al blog dell’eroe di Berlino 🙂 : grande Marco, grande uomo, grande uomo, grande Marco….

    Pensavo che a crederci fosse rimasta solo la Dany. Hanno clonato i messaggi o… i lettori? 🙂

  10. Milan Milan sempre con te said

    OK, abbiamo perso senza riuscire ad approfittare di essere in 11 contro 10, ma questa sconfitta non pregiudica la nostra rimonta (abbiamo un match da recuperare) e nemmeno l’ottimo lavoro di Leo. La crescita rispetto all’inizio del campionato è lampante e continua. Il gruppo è unito e sempre meglio amalgamato. Non demordiamo, ora arrivano gli appuntamenti europei e noi saremo al top della condizione nel momento che conta.

  11. David rossonero said

    Dai, Beckham l’ombra di se stesso !?

  12. El Gamba de Legn said

    Con Sneijder si vince sempre, anche se lo buttan fuori ! 😀

  13. Sempre li vivrò nerazzurri said

    RAGAZZI, SIETE STATI MITICI!!!!
    SEMPRE AVANTI COSI’!!!!!
    FORZA INTER, W MILITO, ZANETTI SEI UNICO, MITICO CAPITANO!!!!!

  14. Viviana said

    E Chivu come sta? Non ne parla più nessuno…. a quest’ora avrebbero già dovuto farlo vedere… si era detto che avrebbe fatto un filo diretto con i tifosi, ma non ne ho saputo più niente! Forza Cristian, ti aspettiamo, torna presto! E… DITECI QUALCOSA!!!!!

  15. Bordon 1971 said

    Nonostante la schiacciante supremazia, inviterei alla prudenza. Purtroppo, l’Inter ci ha abituati agli alti e bassi che sappiamo. Troppo presto per cantar vittoria.

  16. Carlone said

    Abbiamo degli arbitri che fanno paura, se il migliore è Rosetti….

  17. Voyager said

    Sono d’accordo con il monito dell’Inter… credo che la dirigenza abbia fiutato qualcosa… almeno, solo così mi spiego la concitazione di Ernesto Paolillo, che di solito è sempre così calmo, mentre stavolta è apparso concitato e innervosito. Però, attenzione a come si dicono le cose, altrimenti le giuste proteste si ritorcono contro di noi e oltre il danno ci resta la beffa!

  18. Tobia da Ivrea said

    Ah ah! Cugini, pregustavate già la settimana degli sfottò, eh? Non vi sembrava vero, dite la verità 😀 !
    E invece zitti e mosca!

  19. Number 23 said

    Sono contento che Materazzi se la sia cavata con un giallo. Dopotutto è stata solo una goliardata!

  20. Il Bambino said

    Bravo Davide! Che piacere mi ha fatto vederti rientrare e giocare così bene! Mou, dagli fiducia e mettilo ancora, Santon non ci deluderà!

  21. Pippo said

    Sono nauseato da tutte queste polemiche. Stasera ho spento la TV perché anziché vedere i servizi di calcio giocato non si faceva che sentir parlare di polemiche, deferimenti, decisioni del Giudice Sportivo, e venti di guerra. C’è da non poterne più!

  22. Alpha89 said

    Guardate qui cos’ho trovato… quello che dici tu, che dico io e che dicono tutti quelli che incontro. Materazzi ormai è un ex e non trova altro modo per far parlare di sé che fare stupidaggini come l’ultima della maschera. MATERAZZI, CHE FINE TRISTE!

    CITO: “Marco Materazzi, campione del mondo scartato ed ignorato dal tecnico, costretto ai travestimenti carnevaleschi per attirare l’attenzione. Non una bella fine… ”

    http://vivoperlei.calciomercato.com/index.php?section=forum&area=topic&f_id=11&ft_id=10981

  23. Caffè Colombia said

    Non gasiamoci troppo, ragazzi, il cammino è ancora lungo!

  24. Cuore milanista said

    Per come ha parlato oggi Leonardo in conferenza stampa, credo che abbia dato una lezione di stile a Mourinho, Moratti, Paolillo e tutti quanti. È pacato e sa perdere, mentre l’Inter ha dimostrato di non saper neppure vincere. Il Milan ha surclassato l’Inter nel derby dello stile.

  25. Jack90 said

    Il guaio adesso è non avere Sneijder a Parma (oltre che Lucio), non solo perché è un portafortuna, ma proprio per il suo apporto sul campo. È già in crisi Stankovic, non so come farà Mourinho a coprire quel ruolo così delicato. Spero che non debba sovvertire tutti gli schemi di centrocampo, anche perché è proprio il reparto dove in questo momento scarseggiano di più gli uomini.

  26. Ringhio the best said

    A volte dicono che la squadra che rimane in 10 vince… almeno, ci sono delle statistiche che lo fanno pensare. Devo riconoscere la forza e la determinazione dell’Inter, ma forse potevi spendere una parola di più per l’impegno che ci hanno messo i centrocampisti e gli attaccanti del Milan. Soprattutto Gattuso è ancor più da ammirare, perché con tutti i problemi fisici che ha avuto si impegna alla morte e riesce sempre a dare il massimo al servizio della squadra.

  27. Icaro said

    Un derby così è da raccontare a nipoti e pronipoti.

  28. Baghera said

    Acc… dicono che questa Inter dopo il top fa il flop. Sono un pochino in pensiero per la partita di Tim Cup con la Juve… perdere ancora contro i gobbi mi scoccerebbe veramente!

  29. L'Acchiappasogni said

    Poveri cuginetti, stentano a riprendersi dalla batosta del derby e intanto hanno perso anche la Coppa Italia tanto che sono in rimonta!

  30. Pia Nerazzurra said

    Speravano i gobbi, eh? Stavolta ce l’abbiamo fatta a eliminarli!!!! 😀
    Però povero Ferrara, mi dispiace per lui perché è una persona seria.

  31. Zebra said

    Grazie, Ciro.

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: