CALCIO E PAROLE

By "Ladycalcio". Il blog più censurato e più temuto dagli addetti ai lavori

MATERAZZI, L’ISPETTORE COLIANDRO E LA SORELLA DI ZIDANE

Posted by ladycalcio su giovedì, settembre 3, 2009

Ho atteso un paio di giorni per capirci qualcosa di più e per non sparare commenti a vanvera su notizie rivelatesi incomplete.  Mi riferisco alla news della querela sporta da Marco Materazzi contro i Manetti Bros, rei di aver fatto pronunciare a un personaggio del serial poliziesco “L’Ispettore Coliandro” (Rai 2) che aveva perso al Fantacalcio, la frase “Quel b******o di Materazzi si è fatto espellere un’altra volta”, inizialmente diffusa senza l’insulto.

Leggendo i primi dispacci d’agenzia, che riportavano la richiesta di un risarcimento da parte del giocatore pari a 1 € a spettatore (per una cifra stimata attorno ai 2.380.000 € ), mi ero chiesta se fosse il 31 agosto o il 1° aprile, complici le immediate reazioni ironiche di siti e blog.  Dopo aver definito Matrix “il fumantino difensore dell’Inter”, Blog.it si domandava: “Se gli avessero dato della schiappa cosa avrebbe fatto? Avrebbe chiesto il ripristino della pena capitale?” Il Corriere  del Mezzogiorno descriveva Materazzi “in campo, come nella vita (…) sempre in tackle scivolato”, mentre Corriere.it mi saltava all’occhio per la correzione di rotta: dall’iniziale “L’ultimo fuorigioco di Materazzi”, addolciva poi in  “L’ultimo tackle di Materazzi”.

La sera, sul blog del giocatore compariva un post dal vivace taglio giornalistico intitolato “Perché quel bastardo di Materazzi ha querelato la Rai” 😦 (l’autore sarebbe Matrix? 🙂 Non ci credo neanche se lo vedo…), che puntualizzava l’omissione dell’insulto nella frase riportata durante la conferenza stampa di Marco Manetti e la sparizione della puntata “incriminata” dall’archivio RAI.

È innegabile che condita dall’aggettivo “bastardo”, la frase di cui sopra assume un’altra connotazione. Tuttavia, di fiction si tratta pur sempre e dunque, di personaggi e situazioni palesemente di fantasia.

Premetto che non avevo visto la puntata “incriminata”, che mi sono premurata di recuperare in Internet, se non altro per valutare il contesto e il tono in cui si colloca l’insulto. Confesso che Coliandro non è il mio genere e che se non fosse stato per questo post, non avrei resistito a seguirlo per più di dieci minuti: ripetitivo nelle sceneggiature e verosimile soltanto nella volgarità del frasario da caserma, squalifica a mio avviso chi quella battuta la pronuncia (o chi l’ha inserita nel copione) – non certo Materazzi.

Capirei se l’insulto fosse stato indirizzato al numero 23 nerazzurro da qualche incauto ospite delle nostrane osterie calcistiche televisive, poiché in quel caso sarebbe stato diretto a lui come professionista e/o come persona in seguito a qualche episodio realmente verificatosi sul campo o fuori. Ma così, la cosa non mi torna. Davvero Matrix, abituato a manifestazioni ben più ostili e irriguardose nei suoi confronti, se l’è presa tanto per una scena così ridicola e di bassa forza che tutti si sarebbero dimenticati dopo 5 minuti?

Sarà la mia propensione alla dietrologia, sarà che non credo più a nulla di quanto viene detto e scritto su Materazzi, ma si fa strada in me un retropensiero:  è un caso che la notizia della querela sia stata divulgata proprio all’antivigilia della messa in onda della terza serie del serial :-)? Non c’è che dire, una bella pubblicità gratuita per la Rai, le cui reti, ieri, hanno conquistato il prime time: una manna soprattutto per il rilancio di un serial che ritengo inguardabile e che ciò nonostante, ieri sera ha fatto segnare  2.541.000 di spettatori, pari al 12.37 di share. Non male …

E Materazzi? È stato vittima dell’ennesimo“risentimento” 🙂 (stavolta nel senso di arrabbiatura) o ha fatto proprio il concetto caro ad Oscar Wilde secondo cui in bene o in male, basta che se ne parli :-)?

Da quanto tempo i quotidiani non gli dedicavano una foto a colori di mezza pagina (come quella apparsa ieri su “Il Giornale”)?  Non so a voi, ma a me di primo acchito viene in mente quell’immagine in cui alza la maglia per nascondersi il volto dopo lo sciagurato rigore sbagliato in Inter-Siena del maggio 2008… 😦

Le scelte di Mourinho a suo svantaggio hanno reso Matrix più suscettibile e permaloso? Oppure dalla fiction si vuole passare ad un’avvincente telenovela?

Nella serata di ieri, ecco comparire sul blog del giocatore un’email di Marco Manetti, che si dichiara dispiaciuto che questi “ci sia rimasto male” e “legga delle intenzioni che dal cuore ti dico non ci sono”. Manetti scrive di “non aver pensato mai (sbagliando) che la battuta avrebbe potuto offenderti” e precisa che essa è stata detta “senza nessuna cattiveria solo perché a noi piaceva far vedere che in una centrale di polizia non si parla molto diversamente da come si fa in qualsiasi posto di lavoro o bar italiano. Voleva più che altro essere una battuta”.

Difficile dire se sia più uno scherzo la battuta, o la denuncia (avete notato che non si fa neppure  il nome del legale che la starebbe portando avanti?), tantopiù che Materazzi non si proclama certo un puritano. “Non sono un lord, sono Materazzi” :-(,  aveva scritto in un post precedente. Perché d’improvviso si straccia le vesti per un frasario di cui ha fatto uso egli stesso, – e non in una fiction? Secondo questo metro, quale risarcimento per danni morali avrebbe dovuto chiedergli la sorella di Zidane, accostata gratuitamente al concetto di meretrice sul campo, nelle parole d’esordio della sua autobiografia, in Internet, sui giornali e sulle TV di mezzo mondo? Perché offendere una persona innocente, neppure conosciuta, proprio lui che ha così cari gli affetti della famiglia e della madre scomparsa?

Dico come sempre la mia, ma ritengo che Materazzi, per tutelare la sua immagine, farebbe meglio ad evitare entrate come quella su Alvarez in Inter-Bari e “uscite” come questa. 😦 .

Come finirà? Secondo me a tarallucci e vino, fedelmente alla peggior tradizione italiana e al mio retropensiero di una “fiction nella fiction”. Se così sarà, i fatti confermeranno ancora una volta i miei dubbi. Oppure Matrix, che ha rifiutato l’accordo stragiudiziale, si aggiudicherà una lauta cifra con cui magari arrotondare il contratto appena “spalmato” con l’Inter? In quel caso,… beh, cercherò di farmi presto insultare anch’io! 🙂

Quel che è certo, è che ho trovato qualcosa di molto più avvincente di Coliandro. Il “giallo” veramente intrigante, che più di ogni altro mi appassiona, è quello delle vicende di Materazzi. Aspetto impaziente la prossima puntata… 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

https://calcioparole.wordpress.com/2008/11/24/perche-non-credo-piu-alla-sindrome-compartimentale-di-materazzi/

https://calcioparole.wordpress.com/2009/05/09/lettera-aperta-a-marco-materazzi/

Annunci

23 Risposte to “MATERAZZI, L’ISPETTORE COLIANDRO E LA SORELLA DI ZIDANE”

  1. The Night Rider said

    Vero quello che hai detto l’altra volta, impossibile non parlarne, ne fa una al giorno.

  2. Caffè Colombia said

    Anch’io l’ho ripescato in Rete. Non è un insulto al Materazzi vero, è più un’imprecazione del personaggio in linea con la bassa forza del film. Ma da che pulpito Matrix si offende?

  3. Rita said

    La parola è sgradevole e la frase anche. Forse non sarà da querela ma è emblematica della brutta piega che ha preso la TV. A furia di lasciare andare e di scusare tutto, ci ritroveremo con dei media-spazzatura.

  4. Nuccia said

    Secondo me ha fatto bene a sporgere querela. Perché insultare così senza senso durante un flm? E perché proprio Matrix, con tutti i giocatori che ci sono?

  5. Lapidario65 said

    Si farebbe più in fretta a cambiare tutti canale e a far crollare l’audience di certe produzioni.

  6. Alpha89 said

    Per me è tutta una montatura… il regista interista per sviare i sospetti, l’annuncio prima del lancio della terza serie del serial, la parola mancante, i file scomparsi… sembra proprio la sceneggiatura di un giallista!

  7. Jack lo Squartatore said

    Perché allora non cita in giudizio tutti quelli che lo offendono negli stadi? Boh, credo anch’io che sia l’unico modo rimastogli per far parlare di sé.

  8. Martina said

    Forse Marco si è risentito così perché anche se in via indiretta quel termine tira in ballo il suo affetto più caro, per la mamma scomparsa. La ragione della suscettibilità che ha dimostrato potrebbe essere questa, però neanch’io credo che nella frase ci fosse cattiveria o intenzione di offendere. Sarebbe bello che anziché per vie legali i Manetti e Materazzi si chiarissero a voce e con una stretta di mano.

  9. Baghera said

    Semplicemente ridicolo intentare una causa per la battuta di un telefilm di serie C. Ma Materazzi il senso del ridicolo deve averlo perso da un po’.

  10. Lancillotto said

    Il punto è proprio l’antitesi fra la montatura della battuta di un film e ciò che Matrix ha veramente detto della sorella di Zidane. Quella purtroppo non era una fiction, ma un’offesa gravissima. Nella sua “cultura”, Materazzi non aveva neppure idea di che portata avesse per una persona di fede musulmana (quale Zidane è) l’offesa alla sorella. Se tutto questo casino è stato fatto per attirare l’attenzione, dico che vi sono modi migliori e più produttivi.

  11. Scricciolo said

    No, non ne esce male Materazzi dall’insulto, semmai, come hai detto tu, chi ha prodotto il telefilm.

  12. Angelillo said

    Materazzi non è cattivo, ma con i suoi eccessi di agonismo e la sua lingua lunga si è fatto una certa fama e si è attirato delle antipatie. A questo punto, gli gioverebbe di più stare al gioco, cioè ignorare battute come questa e cercare di migliorarsi nelle entrate in campo e nelle “uscite” fuori.

  13. Veleno said

    Ha rinnovato il contratto con l’Inter, ha rinnovato l’abbonamento in tribuna, forse col rinnovo spalmato era fuori di qualche spicciolo!

  14. Kobra91 said

    Dai Matrix, datti da fare per difendere il posto in squadra anziché perderti per prati e boschi!

  15. Alfio said

    Infatti, col frasario che ha lui…

  16. Patty said

    Mi sembra che Matrix la stia facendo un po’ grossa. Comunque, se proprio prenderà quei soldi, li dia almeno in beneficenza.

  17. Lux said

    Eh, va beh, si tratta sempre di una fiction, e il linguaggio deve essere da caserma. Mi sembra una reazione scomposta.

  18. Efferalgan said

    Ormai di Materazzi si parla esclusivamente per questioni extracalsistiche…..tirate voi le conclusioni. Si vedesse un po’ di più sul campo e si sentisse un po’ meno fuori sarebbe davvero meglio.

  19. Luca said

    Materazzi, ritirati che è meglio!

  20. Sandro da Vigevano said

    Adesso gli han rubato pure le scarpe! Ma possibile, tutte a lui?

  21. Dario said

    Finirà a tarallucci e vino, vedrete

  22. Il Cuchu di Brescia said

    Ridicolo!

  23. Tony Brown said

    I don’t know If I said it already but …Cool site, love the info. I do a lot of research online on a daily basis and for the most part, people lack substance but, I just wanted to make a quick comment to say I’m glad I found your blog. Thanks, 🙂

    A definite great read..Tony Brown

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: