CALCIO E PAROLE

By "Ladycalcio". Il blog più censurato e più temuto dagli addetti ai lavori

MILAN FATTO IN QUATTRO

Posted by ladycalcio su domenica, agosto 30, 2009

Le facce di Leonardo e Tassotti in panchina – e più ancora quelle di Galliani e Berlusconi in tribuna -, la dicono più lunga di mille analisi tecniche: sono l’emblema della disfatta del Milan, travolto da un insolito destino nel nerazzurro derby d’agosto. Una data, quella del 29 agosto 2009, destinata a rimanere impressa nella storia della stracittadina milanese non tanto per l’inedito, bensì per aver rappresentato una delle pagine più nere del “grande Milan”. Una data con tutte le credenziali per essere contrapposta, da parte dei cugini interisti, al 5 maggio e ai relativi sfottò a lungo subiti.

Il diavolo esce da San Siro con le corna a pezzi e cade rovinosamente dai piani alti della classifica a cui si era illuso di appartenere dopo la fortunosa prima di campionato. Il verdetto del campo è crudele, inoppugnabile, non lascia scampo ad appigli o a scuse di alcun genere. Ai tifosi del club più titolato del mondo, presi di mira dagli sfottò dei  cugini,  non resta che alzare bandiera bianca: “Non sparate sulla Croce Rossa”…”siamo a pezzi”… “siamo da Serie B”… commenta la fazione dei depressi.  Qualcuno guarda già avanti: “Ma al ritorno vedrai…” (“che magari andrà anche peggio”, gli fa eco un interista). Qualcun altro guarda ancora più avanti: “Io credo risorgerò”… intona un rossonero mistico parafrasando il noto canto della celebrazione delle esequie. Un amico milanista furbacchione che ieri sera non ha certo goduto, cerca di rifarsi a modo suo, abbracciandomi e stampandomi sulla faccia quattro appassionati bacioni rossoneri per consolarsi di altrettante pappine.

Cosa si è perso chi era ancora in vacanza! Abbandonato il calcio camomilla del pre-campionato, l’insolito derby agostano ci restituisce finalmente lo spettacolo del pallone, a cominciare dai rapidi capovolgimenti di fronte di una partita avvincente: inizialmente più lenta e macchinosa, l’Inter sembra ancora difettare negli automatismi a centrocampo. Poi, un’alternanza di emozioni: la bordata del neoacquisto Sneijder che illude i sostenitori nerazzurri, gli insidiosi contropiedi del Milan, Lucio che perde l’uomo e Mourinho che se la prende con i rilanci lunghi di Cesar.

Il siluro di Motta e il rigore trasformato da Milito non spiazzano soltanto il bravo Storari, ma mandano in barca un Milan che aveva fatto acqua per tutta l’estate. Fra i rossoneri non funziona più nulla: Gattuso, azzoppato, chiede ripetutamente il cambio, ma Seedorf, chiamato a rilevarlo, non indossa la maglia da gioco e non è pronto per la sostituzione. “Ringhio”, già graziato dall’arbitro Rizzoli con il giallo dopo un fallo in area su Eto’o lanciato a rete, entra duro su Sneijder e si fa espellere, mandando a quel paese Leonardo.

Cannonata di Maicon sul finire del primo tempo, e sono tre! Sugli spalti l’atmosfera è surriscaldata in tutti i sensi, tant’è vero che per Fabio Caressa (Sky), anziché il canonico tè caldo, “l’arbitro manda tutti a prendere qualcosa da bere”. L’Inter si sta già bevendo il Milan: funzionano finalmente il gioco palla a terra, gli schemi e le triangolazioni innescate dai neoacquisti Motta, Milito, Eto’o e Sneijder, che sorprende per  la padronanza e la tranquillità con cui esordisce nella stracittadina meneghina.

A metà del secondo tempo, dopo il 4-0 di Stankovic, i tifosi rossoneri cominciano a sfollare. Lascia gli spalti (e il posto vuoto in tribuna accanto a Galliani) anche Silvio Berlusconi.

“Stragode l’Inter” titola La Gazzetta dello Sport. “L’Inter umilia il Milan”, le fa eco Il Corriere dello Sport. Tuttosport ribadisce il concetto: “L’Inter schianta il Milan”.

Tuttavia, per gli interisti è ancora presto per illudersi: non dico che la sonante vittoria non faccia testo; il bel gioco dei nerazzurri si è visto, gli automatismi di squadra anche. E non dimentichiamo l’assenza di Cambiasso… Ma teniamo presente che il Milan è una squadra allo sfascio. “Domani è un altro giorno”: dichiara Mourinho a Sky nel dopopartita riprendendo le parole di Rossella O’Hara – e guarda già avanti.

Ladycalcio guarda per un attimo indietro al maggio 2007, quando era stata l’unica a pronosticare l’amaro declino degli allora Campioni d’Europa

Buona rilettura…

https://calcioparole.wordpress.com/2007/07/01/milan-campione-d%E2%80%99europa-2007-fu-vera-gloria-2/

https://calcioparole.wordpress.com/2007/07/01/15/

Annunci

28 Risposte to “MILAN FATTO IN QUATTRO”

  1. Nerazzurro a vita said

    ASFALTATIIIIIII!!!!!

  2. Nico said

    Chi l’avrebbe detto dopo l’esordio titubante contro il Bari?

  3. Anna said

    Finalmente abbiamo potuto vedere una bella partita godendocela in relax e senza timori. Assaporiamola fino in fondo, sperando di non dover aspettare troppo per vederne un’altra così…

  4. Evinrude said

    Adesso sarebbe bello sapere dove sono finiti quelli che osannavano il Milan come miglior squadra del mondo. Forse piangono anche i giornalisti insieme ai tifosi. La fazione dei depressi di oggi è la stessa che dopo la coppa del mondo di cartone del 2007 andava in giro col naso per aria sentendosi i più forti dell’universo. Non si può neanche parlare di brusco risveglio, solo un cieco poteva non accorgersi che il gioco del Milan era in caduta libera da una vita.

  5. Ringhio said

    È presto anche per gli interisti per gasarsi. Ammetto che la nostra pesante sconfitta è meritata, ma abbiamo tante attenuanti noi e ancora diversi problemi da risolvere loro. Alla fin fine nonostante tutto non riesco a credere che il divario fra il mio Milan e l’Inter “campionissima” sia di 4 gol.

  6. Lancillotto said

    Rileggendo i tuoi pezzi del 2007 sembra proprio che tu abbia avuto la sfera di cristallo. Che ha da dire ora, Signor Collovati?

  7. Kobra91 said

    Un Milan da bere e una serata tutta da godere!

  8. Marco Minola said

    Prevedo quanto segue, e non bisogna essere un mago per farlo:

    1 – L’Inter vincerà il campionato con ampio margine
    2 – La Juve si illuderà di poter superare l’Inter come lo scorso anno, per poi cadere violentemente a terra quando il torneo entrerà nel vivo, i campi si faranno pesanti e infortuni e squalifiche ne metteranno in rilievo la leggerezza della rosa
    3 – Il Milan vivrà una stagione di alti e bassi, fra polemiche e speranze, tentando un piazzamento Champions che potrebbe ottenere considerata l’inettitudine delle concorrenti
    4 – Ronaldinho, come succede oggi a Seedorf, finirà fischiato dai popri tifosi.

    Già, mi direte, un film già visto. Ma così sarà…

  9. Saverio75 said

    News pubblicata sul sito del Milan ieri sera alle 22.39: “È finita: Milan-Inter 0-4”.
    Dà l’impressione che per i cugini il fischio finale sia stato una vera liberazione…

  10. Frenk said

    Giusto ed equilibrato il commento sulla partita Milan-Inter. I milanisti quindi devono essere obiettivi e riflettere sulla situazione attuale della loro squadra. Frenk

  11. Alpha89 said

    LADYYYYYYYYYY!!!!!!
    SE TI INCONTRO DOPO UN POST COSI’TI DO DIECIMILA BACI SULLA FRONTE!!!!!

  12. Maurizio said

    Sono un tifoso milanista capitato per la prima volta su questo blog. Mi inchino alla superiorità dell’Inter sul campo, non c’è nulla da dire. Giusta anche l’analisi tecnica che ha fatto, ma nell’articolo (un po’ trionfalistico per i miei gusti, anche se sono gusti da rossonero) non ha approfondito perché il Milan sia giunto a questa crisi. Attribuirei la colpa principale alla (non) campagna acquisti e alla mancanza di rinforzi. La squadra non è stata rinnovata, forse la dirigenza ha avuto il torto di riposarsi sugli allori degli ultimi trionfi internazionali senza vedere che per continuare il ciclo vittorioso o per iniziarne un altro si sarebbero dovuti individuare per tempo i punti deboli e fare i necessari innesti svecchiando la squadra soprattutto in difesa. Mi auguro che questa batosta serva almeno a far cadere le ultime illusioni di campare sui fasti del passato e a far capire che per non cadere nel baratro ci si deve rimboccare in fretta le maniche.

    • ladycalcio said

      Si vede che legge Calcio e Parole per la prima volta: sono più di due anni che ripeto queste cose! Legga gli articoli ai link indicati sotto il post e si auguri che ai suoi dirigenti cadano finalmente le fette di salame dagli occhi!

  13. L'Inter nel cuore said

    GRAZIE RAGAZZI!!!!!!

  14. Maghetto said

    Asfaltati, lisciati e incatramati. Come passati sotto la schiacciasassi.

  15. Fabri91 said

    Le facce di Leo, Tassotti, Galliani e del Berlusca sono state uno spettacolo nello spettacolo. Sui tifosi che a metà della ripresa già abbandonavano lo stadio, lo trovo molto brutto, non mi sembra il massimo della sportività e dell’attaccamento ai propri colori. Trovo che un vero supporter dovrebbe rimanere fino a fine partita a sostenere la sua squadra nel bene e nel male.

  16. Vecchio cuore nerazzurro said

    Bellissima partita dalle fortissime emozioni. Ma ragazzi, non esaltiamoci troppo, non si sa mai. Lo dice il soprannome PAZZA INTER, rimaniamo con i piedi per terra.

  17. Angelillo said

    Mi è sembrato di ritornare indietro ai vecchi tempi, a quando ero giovane … grazie ragazzi!

  18. Lo Zio said

    GRANDE SERATA DA RICORDARE E DA RACCONTARE AI NIPOTI!
    ROSSONERI, ADESSO ZITTI E MOSCA! ANZI, ZITTI E MOTTA, AH AH AH!!!!

  19. Dado nerazzurro81 said

    eh eh… dov’è finito Rossonero forever, vorrei sapere? È latitante…

  20. Forza magica Inter said

    FORZA MAGICA INTER!!!!

    MITICI!!!!!!!

  21. Teddy said

    Povero Leonardo. Quando gli hanno chiesto se desiderava i minuti di recupero ha risposto che era meglio di no.

  22. Rosamaria said

    Milito, grandissimo giocatore e grandissimo acquisto! (e anche un bel ragazzo, il che non guasta)

  23. Bubi said

    Fantastici almeno quanto il derby quei tuoi due articoli del 2007. Meriterebbero larga diffusione. Complimenti, Ladycalcio!

  24. Frillo said

    AVANTI COSI’ PAZZA INTER! MAICON GRANDISSIMO, INFINITO, BRAVI TUTTI RAGAZZI E SEMPRE E COMUNQUE FORZA NERAZZURRI!

  25. Zebra said

    Interisti, datevi una calmata! Avete vinto un derby contro una delle squadre più scalcinate del nostro campionato e non la Champions!

  26. Black and Blue said

    Da quanto tempo non mi esaltavo più così? Non ricordo. Il derby ha un fascino speciale, è una partita a sé, i giocatori dicono che non si possono raccontare le sensazioni che si provano sul campo e forse la stessa cosa è vera anche per noi tifosi. In più il 4-0 schiacciante è una rivincita per tutto quello che abbiamo dovuto subire dai milanisti negli ultimi anni. Sempre forza Inter.

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: