CALCIO E PAROLE

By "Ladycalcio". Il blog più censurato e più temuto dagli addetti ai lavori

Trofeo TIM: prime conferme

Posted by ladycalcio su domenica, agosto 16, 2009

Un trionfante Chiellini riceve nelle mani il coppone del Trofeo TIM, che la Juventus fa finalmente suo dopo anni di successi delle squadre milanesi. Amichevole ma non troppo, a una settimana dall’inizio del campionato il triangolare di Pescara ha messo in luce, se non le prime certezze, alcune importanti conferme:

CRESCITA JUVE. La squadra di Ciro Ferrara appare decisamente rafforzata, pronta a dire la sua in campionato: impegnata e volitiva, sviluppa un gioco vivace in grado di imbrigliare le trame degli avversari e di costruire occasioni da goal.  Tra le individualità spicca Amauri, in predicato di divenire un’importante pedina della Nazionale Azzurra.

BLACKOUT MILAN. Purtroppo per Leonardo, il buio rossonero non dura soltanto otto minuti come allo Stadio Adriatico, ma permane da otto incontri consecutivi. L’esordio di Huntelaar passa quasi inosservato e l’attacco si conferma sterile. E dire che, al contrario dell’Inter, i rossoneri si presentano con quasi tutti i titolari. Il tecnico brasiliano, lontano anni luce dai proclami vittoriosi di inizio estate, non potrà aggrapparsi ancora a lungo agli infortuni e alle difficoltà di preparazione. Di questo passo, incombe la notte artica alla latitudine di Milano…

ENIGMA INTER.  Prestazione ingiudicabile, dato che Mourinho, a causa degli impegni dei suoi nazionali, spedisce in campo le seconde schiere.  Lo Special One non demorde né dal rombo, né dal tridente, entrambi non propro entusiasmanti.  Con lo svarione che regala il goal ad Amauri, Nelson Rivas si gioca definitivamente la sua ultimissima chance.

AGONISMO E NERVOSISMO. Dall’incontro emergono spunti di agonismo, ma anche episodi di nervosismo che non vorremmo vedere: Felipe Melo rifila una testata a Stankovic e Thiago Motta mette le mani in faccia a Salihamidzic. Né si vorrebbero sentire i soliti fischi all’indirizzo di Balotelli

IL SOLITO MATERAZZI.  Con tutta la buona volontà, è impossibile non parlarne.  Matrix inizia pimpante e  sorridente, a mo’ di autopromozione per Sudafrica 2010. Ma come da mia convinzione per esperienza personale, si conferma pochissimo affidabile dal punto di vista psicologico. Damato punisce un suo intervento in area su Amauri con un rigore dubbio. Il rigore poteva starci o non starci:  se c’era, a onor del vero, avrebbe dovuto essere fischiato anche quello contro il Milan, con il numero 23 nerazzurro letteralmente spazzato via da Huntelaar. Ma non è questo il punto: Materazzi proprio non riesce a tenere a freno la lingua – guaio costatogli quel doloroso conto aperto con Ladycalcio –, e si fa espellere. Come ormai sua specialità, negli ultimissimi minuti. Per giunta, stavolta lascia in 10 i compagni nelle vesti di Capitano. I commenti più gettonati da parte dei tifosi: 1) Materazzi non riesce proprio a trattenersi? 2) Al di là della scontata difesa in pubblico, gli avranno pur dato una lavata di testa negli spogliatoi?!

Peccato, poiché il difensore nerazzurro è autore di alcuni buoni interventi, soprattutto su Huntelaar. Con tutto ciò, rischia il rosso anche nel miniderby per un brutto fallo su Antonini e aiutandosi con un braccio in una successiva azione. Alla Gazzetta dello Sport, dove gli amici giornalisti di manica larga sono probabilmente in vacanza, le pagelle sono opera del più severo Andrea Schianchi, che gli rifila un 5 secco: “In difficoltà con la Juve (commette il fallo da rigore) e anche con il Milan. Si fa pure espellere. Ma si può?”

MOU POCO SPECIAL. Incavolatissimo, agitato e scuro in volto, il mister nerazzurro urla, sbraita e protesta ripetutamente con il quarto uomo.  Dulcis in fundo, delega il commento televisivo del postpartita a Beppe Baresi. Se perde le staffe al Trofeo TIM, cosa dovremo aspettarci in Champions League?

Ottimo, per tutti quanti, il consiglio di Luigi Garlando sulla Gazzetta dello Sport: “Calma ragazzi, è agosto”.

Annunci

6 Risposte to “Trofeo TIM: prime conferme”

  1. Zebra said

    Vedrete che Juve quest’anno ragazzi! Questo non è che l’antipasto del ricchissimo menu che vi attende, preparato dal cuoco Ciro Ferrara. Magari per l’Inter e il Milan sarà un pochino indigesto, ma sono sicuro che sarà da grande chef!!!!!!!!!

  2. Il Cuchu di Brescia said

    In bocca al lupo a Cambiasso, a presto campione!

  3. Carmen said

    Mourinho, datti una calmata! Dicono dei giocatori, ma che esempio danno loro, i tecnici, quelli che magari poi fanno i cicchetti negli spogliatoi ai loro uomini che si prendno i cartellini? Brutto esempio lasciarsi andare così, giusto domandarsi cosa farà dopo le decisioni controverse in Champions e ancor più giusto invitarlo a placare i bollenti spiriti!

  4. Cicciobombo_77 said

    Lippi no ti prego… mettere questo Materazzi in Nazionale significa rimanere in 10 anche ai Mondiali!

  5. Barbie92 said

    Lasciate in pace Supermario!

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: