CALCIO E PAROLE

By "Ladycalcio". Il blog più censurato e più temuto dagli addetti ai lavori

Sentenza Gea: le vittime risarciscano i carnefici

Posted by ladycalcio su venerdì, gennaio 9, 2009

La faccia da schiaffi, la grinta dei giorni migliori. Lucianone Moggi lascia l’aula di tribunale del processo Gea dalla porta posteriore, pronunciando le parole “sentenza vergognosa”. Esce dalla porta ma rischia di rientrare dalla finestra di quel grande circo che è ormai divenuto il calcio. Non entrerà purtroppo in carcere: la condanna a un anno e sei mesi per concorso e violenza privata con il vincolo della continuazione è coperta da indulto, risalendo i fatti a prima del maggio 2006.

È l’Italietta tipo “Paese dei cachi”, che oltre ai frutti maturi dall’albero fa cadere l’ipotesi di associazione a delinquere della Gea, il teorema del “sistema Moggi” e le ultime pericolanti facciate che ancora celavano pietosamente le vergogne di una Giustizia alla deriva. La montagna ha partorito un topolino, peraltro con il “parto” processuale più veloce nella storia della Repubblica Italiana. “Perché c’è stata efficienza da parte dei giudici”, incalza il figlio Alessandro, condannato a un anno e due mesi, anch’egli a piede libero. Tutto in discesa, dunque, o meglio, giù a picco nel baratro della trappola ideologica, che riabilitando la Società Gea, è destinata a precipitare nuovamente il calcio nella confusione più totale: quella della suadenza tendenziosa, della prevaricazione, della disonestà intellettuale, dell’indottrinamento.

La sentenza di primo grado spalanca nuovamente a cielo aperto la fogna calcistico-mediatica che a stento ci si era sforzati di coprire e che ha già ripreso ad appestare l’aria con i suoi miasmi. Sono trascorse poche ore dalla farsa e il Presidente bianconero Cobolli Gigli già rivendica gli Scudetti tolti alla Juve: “Se in futuro vedremo che ci saranno altre assoluzioni o sentenze miti, allora dovremo avere la coscienza che gli scudetti della Juventus sono 29 e non due di meno, che ci sono stati tolti”. Sulla rete, già gli fa eco la pletora dei sostenitori bianconeri più beceri, che rialzano la cresta e chiedono nientemeno che di essere risarciti per l’anno trascorso in B (!!!).

Che Calciopoli potesse finire a tarallucci e vino, l’avevamo temuto tutti. Ora, in vista del processo di Napoli, dobbiano temere il peggio:  che le vittime vengano condannate a risarcire i carnefici.

Annunci

30 Risposte to “Sentenza Gea: le vittime risarciscano i carnefici”

  1. Carmine said

    Mancherebbe giusto di dover restituire gli scudetti alla Juve. A quel punto potremmo buttare a mare il nostro calcio al completo.

  2. Lapidario65 said

    La malerba non muore mai.

  3. Lancillotto said

    Cobolli Gigli ha perso l’ennesima occasione per tacere e per prendere le distanze dai trascorsi scandalosi della Juve. Queste sue uscite mi convincono sempre più che la rifondazione bianconera altro non sia stata che una leggera mano di vernice bianca stesa su un passato nero che preme per riemergere.

  4. maxxx said

    è brutto vivere da frustrati ragazzi, la juve resta sempre la juve e vincerà anche quando le altre spariranno

  5. ladycalcio said

    A Maxxx:

    Per come la vedo, la maggior frustrazione che un tifoso possa vivere è quella di vedere la propria squadra vincere ricorrendo agli espedienti della Juve di Moggi. Che la Juve resti sempre la Juve, è tristemente vero.

  6. carlo said

    Non è ancora detta l’ultima parola. Il processo Gea non è il processo a Calciopoli. A Napoli, Moggi sarà atteso da tutt’altro giudizio.

  7. Bianconero said

    Tanto per cambiare ve la contate fra di voi.Ma nell’ Inter degli onesti come mai lavora ancora Oriali?Complimenti per l’immaginazione a tutti!

  8. Bianconero said

    Torna la verità nel calcio attenzione…le bufale non vanno più di moda!

  9. ladycalcio said

    A Bianconero:

    I fascicoli con le intercettazioni telefoniche di Moggi e compari non sono immaginazione, nonostante l’accanimento nello spacciarli per bufale.

  10. The fox said

    Vero, il rischio è l’indottrinamento con tutta la confusione che ne segue. Si rischia che chi è in malafede strumentalizzi le notizie a favore dei carnefici, al punto che la gente onesta non ci capirà più nulla e che chi ha rubato si sentirà in diritto di… essere risarcito!

  11. Evinrude said

    Ieri sera ho avuto la disgrazia di vedere un pezzo di Azzurro Italia, con Marcello Chirico, su Antenna 3. Vicino a lui, Mauro Suma sembrava Leonardo da Vinci.
    Questa sarebbe informazione o dibattito? Cosa aspettano a far sparire dal video personaggi così a senso unico, che storpiano i fatti a loro uso e consumo?

  12. Bianconero said

    Lo sapevo che ve la contate fra di voi!Mi pareva strano!Vi aspetto su Tuttosport,blog del Direttore,a proposito dei risarcimenti proprio in questo momento passano dei post significativi con i piazzamenti dell’ Inter degli ultimi 12 anni ma cosa vi spettava a voi?!E’passato il tempo delle bufale!!!

  13. ladycalcio said

    A Bianconero:

    Per ovvie ragioni, non posso pubblicare le pesantissime accuse che hai sollevato contro la Dirigenza nerazzurra nella tua email precedente.
    Personalmente, ritengo Tuttosport illeggibile sull’argomento che segnali.

  14. Bianconero said

    Ho parlato di un inchiesta reale in corso,e delle ipotesi di reato che questa inchiesta contempla,non credo di essere querelabile per questo,per quanto riguarda il blog in questione dia almeno un occhiata,le assicuro che il livello è tutt’altro che basso…altrimenti contatevela ancora fra di voi senza rancore Buona serata.

  15. ladycalcio said

    Le allucinanti ipotesi di reato che configuri sono probabilmente frutto dell’indottrinamento con cui “ve la contate fra di voi” sui blog a senso unico che frequenti. Buona domenica.

  16. Omar said

    Adesso che la Juve sembrerebbe l’unica rivale dell’Inter in campionato, attenzione alla sudditanza psicologica che la sentenza mite a Moggi potrebbe avere. Temo il pericolo degli arbitraggi e dei mass media che potrebbero cavalcare l’onda del momento.

  17. lothar said

    Dai Bianconero… è ormai risaputo che a Tuttosport non è rimasto che alzare ulteriormente i toni per cercare di vendere qualche copia in più e non chiudere.
    Guarda i dati di diffusione e svegliati. Poi potrai decidere di continuare a leggerlo o a comprarlo, ma certo non credere di poterci ancora trovare qualche verità.

  18. Geko21 said

    che bello… adesso una sentenza di condanna è addirittura diventata argomento di santificazione. Poveri juventini, come siete conciati! Fra poco per chi prende un anno di galera ci sarà un premio in denaro! Che pena che fate!

  19. Bianconero said

    Come siete permalosi!Siamo in democrazia,se si poteva dire per decenni che la Juve ruba a piacimento perchè adesso non si può dire che c’è un inchiesta intercettazioni sulla Telecom?
    Qualcuno per piacere mi risponde come mai Oriali lavora ancora per l’ Inter degli onesti?Poi giuro tolgo il disturbo qualsiasi sia la risposta.
    P.s. che i giornali che vanno contro la propaganda in Italia non si leggano è un dato di fatto!

  20. Bianconero said

    sul blog che frequento ci sono molti interisti non è a senso unico…e i ritmi sono anche un po’ più serrati che qui,mi piacerebbe sapere chi ci indottrina,visto che il Direttore li’ è l’ex vice di Verdelli(D.R:della gazzetta)ai tempi della farsa.
    Ma voi lo sapete quale era la pena da regolamento per il passaporto di Recoba?Partita persa a tavolino ogni gara che era in lista anche se in panchina(altro che serie B)…e nei dilettanti e serie minori su questo non si fanno mai sconti!Lo sapevate?

  21. Ladycalcio said

    Proprio perché siamo in democrazia dovresti conoscere e tener conto della differenza che passa fra indagine, inchiesta e sentenza di condanna. L’inchiesta sulle intercettazioni Telecom (e parliamo di inchiesta almeno che tu non abbia già in tasca la sentenza con colpevoli e innocenti, nel qual caso ti pregherei di renderla pubblica) può essere univocamente ricondotta all’Inter solo dai più faziosi. Riguarda infatti il “sistema Italia” e più propriamente le lotte per la supremazia politica nel nostro Paese, non certo il calcio, che viene solo strisciato e non si capisce ancora in che modo e in quali ambiti. Leggiti verbali e stralci.

    Su Tuttosport: scusa ma chi l’ha detto che in Italia non si leggono i giornali che vanno contro tendenza? Non è assolutamente vero. Semplicemente, il cosiddetto “popolo” non è così scemo come spesso lo si vuol far passare e – a parte qualche testa vuota – non ama farsi troppo indottrinare e molla chi non ritiene abbia un minimo di credibilità. Ecco spiegata la crisi dei giornali di partito (di tutti sia ben chiaro, da destra a sinistra). Sono faziosi, non credibili e nessuno li legge più. Un giornale sportivo schierato è molto peggio di un giornale politico schierato. Il leggendario allenatore del Liverpool Bill Shankley diceva: “Some people believe football is a matter of life and death, I am very disappointed with that attitude. I can assure you it is much, much more important than that”. Penso non sia necessaria la traduzione.

    Su Oriali consentimi una battuta: io l’avrei licenziato non per l’illecito amministrativo, ma per aver accelerato le pratiche per far ottenere il passaporto a un giocatore che io avrei rispedito in Uruguay con il primo volo utile! Naturalmente con biglietto di sola andata! 🙂

  22. Bianconero said

    Giuliano Tavaroli e Tronchetti Provera hanno dichiarato che (**********).Forse per lei è lecito ma a quanto ne so io se una cosa del genere fosse confermata avrei dei seri sospetti sulla genuinità di tali intercettazioni,comunque anche per quella inchiesta vale che ci sia da aspettare l’eventuale processo,senza ovviamente il teste principe(A.Bove)scomparso in circostanze poco chiare,e con i tempi che ci vorranno(può giurarci eterni…scommettiamo?)la cosa andrà in cavalleria.Per la differenza fra indagine,inchiesta e sentenza di condanna,lasciamo perdere perchè la Juventus e Moggi sono stati linciati ben prima di andare sotto processo e un’ po’ ci giurerei ha partecipato anche lei per pura frustrazione da sconfitte in serie nonchè i giornali che ritiene non faziosi.L’illecito commesso da Oriali è amministrativo,mentre quello commesso dall’ Inter che metteva in lista Recoba sulla base di un documento non valido è un banalissimo e enorme illecito sportivo come si desume dalle N.O.I.F.
    Io avrei licenziato Oriali prima di dire che l’Inter è onesta,perchè così i casi sono due o Moratti approva ciò che ha fatto Oriali o Moratti era al corrente di ciò che ha fatto Oriali… oppure l’immagine dell’ Inter non ha nessuna importanza.

  23. Bianconero said

    Comunque,ho promesso e mi tolgo dalle scatole,se una battaglia del genere ha da essere vinta non lo sarà certo qui.A meno che non mi si richiedano esplicite repliche saluto cordialmente e vado altrove.Già che siamo in vena di citazioni lei fa quelle da tenere a mante,io quelle da dimenticare per amor di decenza: Corriere della Sera il 28 luglio 2006 “Non ci sono illeciti. Era tutto regolare. Il campionato 2004/2005 non è stato falsato. L’unico dubbio è Lecce-Parma”- “per la formulazione della sentenza abbiamo cercato di interpretare il sentimento collettivo della gente ”“…l’illecito associativo non esisteva, era una falla nel sistema giuridico, è stato da noi introdotto”(a processo in corso)Piero Sandulli.Infine G.Rossi da un suo libro:”Mi dissero:Fai fuori la Juventus che poi cambierà tutto nel calcio”

  24. ladycalcio said

    A Bianconero:

    Non mi risultano le dichiarazioni che attribuisci a Tronchetti: mi paiono assurde, tali da tirarsi la zappa sui piedi. Non mi prendo dunque la responsabilità di riportarle.
    Certo che l’illecito del passaporto di Recoba non è un bell’esempio, ma consentimi di dire che fra esso e Moggiopoli intercorre la stessa differenza che passa fra rubare una mela e una rapina a mano armata con ostaggi.
    Sulle inchieste in corso, è ancora tutto da provare. Ti ricordo invece che le intercettazioni inchiodano Moggi, il suo ordinare gli arbitri come si ordinano prosciutto e salame dal salumiere, e tutto quanto ben sai.
    Parlano, nel vero senso della parola, le loro voci, che solo le distorsioni schifose di certi mass media possono travisare. Calciopoli è stato uno scandalo senza precedenti, la più grande vergogna dell’Italia calcistica. In un Paese serio, la Juve sarebbe stata schiaffata in C2, costretta ad espiare e a risalire lentamente la china, magari con un altro nome. Moggi sarebbe sparito dalla circolazione e non farebbe l’ospite fisso in TV. I siti e i giornali “di partito” bianconeri non avrebbero rialzato la cresta indottrinando i boccaloni che anziché vergognarsi della propria Società e di quanto da essa perpetrato, preferiscono definire i derubati dei “frustrati”. Questo, se vuoi guardare la realtà da sportivo, pur senza smettere di amare i tuoi colori.
    Se invece vuoi nascondere la cruda evidenza dei fatti dietro alle parole (travisate) di Sandulli e illuderti che tale infrazione all’onestà e ai principi dello sport possa in qualche modo non definirsi “illecito sportivo” , lasciarti convincere dell’esistenza di un “complotto” contro la Juve per poterle comminare una condanna etica, scipparle Ibra, 2 Scudetti e quant’altro … beh, esiste una miriade di altre fonti in cui crogiolarsi in queste illusioni. Questo blog non ne fa parte.
    Di più non saprei cosa dirti. A parlare sono i fatti – per chi vuole guardarli.

  25. Bianconero said

    Traspaiono solo dagli interisti,(come mai?)i soliti pregiudizi,la solita ingiustificata(a fronte dei risultati di quegli anni,un solo secondo posto…per il resto dal terzo in giù) rabbiosa acrimonia,il solito accanimento (mi scuserà ma nel paese della mafia, ciò che lei dice di Moggi è agghiacciante, perciò uso un termine forte anch’ io) ipocrita e di comodo e assolutamente antisportivo.Come è di comodo essere giustizialisti e forcaioli per le questioni dell’ avversario economico e sportivo e garantisti e lassisti sulle proprie.Le dichiarazioni di Tronchetti Provera ,ovvio non sono così chiare ,ma non fanno neanche chiarezza su chi abbia potuto ordinare delle intercettazioni su Moggi e la Juventus(chissà?),forse quelli che non sapendo perdere(e per questo venivano presi in giro non per le sconfitte in se stesse)aizzavano con la propaganda letteralmente i tifosi nerazzurri verso un atteggiamento da prima di calciopoli come ho detto assolutamente estremista e antisportivo.Lo dimostra anche la lettura sempre parziale delle intercettazioni effettuata sempre e solo in base a pregiudizi,e comunque Moggi ne porterà di nuove a Napoli,chissà che non vadano sui giornali per sbaglio.Comunque visto che Luciano Moggi ha citato come testimoni ben 483 persone la verità emergerà piuttosto chiara, come dice lei per chi vuole guardarla(così magari mi metto il cuore in pace anch’io),e sarà una verità un po’ più affidabile di quella di un processo condotto:tagliando un grado di giudizio,in maniera sommaria,senza il bisogno di prove,in fretta e furia,con giudici scelti ad hoc scelti dalla parte lesa, di una sentenza che prevede a processo in corso l’ introduzione di una nuova fattispece di reato,e di una sentenza che contraddice se stessa(nessun illecito)e comminata sull’ onda del sentimento popolare(altro che democrazia…).Sandulli tanto per dirne una(io non ho travisato niente,ho citato parola per parola)ha ammesso l’ altro giorno in tv che teoricamente è possibile riaprire quel processo sportivo.Può stare tranquilla che faremo di tutto,e parlo di milioni di Juventini,(sull’onda di un vero onesto sentimento popolare nel nome del diritto)per riaprirlo e sanare uno dei peggiori soprusi che la storia di questo paese abbia visto,questo anche perchè passi tutto ma indossare e festeggiare lo scudetto vinto sul campo da altri è stato indegno di qualsiasi etica sportiva.
    Che mi pubblichi o no,cordiali e sportivi saluti.

  26. ladycalcio said

    A Bianconero:

    Pubblico il tuo ultimo commento a questo post come esempio della cecità aberrante, astiosa e refrattaria a qualunque ragionamento o evidenza, che l’indottrinamento di parte può sortire. Su questo invito tutti a riflettere. Cordiali e sportivi saluti.

  27. Lothar said

    ciao Lady,

    volevo solo segnalarti un articolo apparso sul sito calciomercato.com, che merita secondo me di essere letto e che ci fa capire qualche motivo in più sul perché tanti juventini (e non solo) abbiamo le idee confuse su quanto grave sia quello che è successo.

    http://www.calciomercato.com/index.php?a=109058

  28. ladycalcio said

    A Lothar:

    Bel post, grazie della segnalazione. Anch’io ho visto Moggi a “Porta a Porta” (Rai 1): SCANDALOSO.
    E noi paghiamo il canone Rai…. Speriamo che a Napoli sia davvero un’altra cosa…

  29. carlo said

    ciao lady.. puoi fare un salto sul sito della http://www.lastampa.it e precisamente sul blog di roberto beccantini per vedere cosa scrivono? magari lascia qualche appunto …grazie

  30. ladycalcio said

    A Carlo:

    L’unico appunto che posso fare a certe difese cieche di Moggi (se è a quel post che ti riferisci) è “no comment”.

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: