CALCIO E PAROLE

By "Ladycalcio". Il blog più censurato e più temuto dagli addetti ai lavori

L’Inter incorna il Toro, Totti gufa se stesso

Posted by ladycalcio su mercoledì, aprile 23, 2008

L’inizio della settimana mediatica prospera sui due botti della domenica: l’ipoteca posta dall’Inter sullo Scudetto dopo la vittoria sul Torino, condita dalle polemiche sulla sostituzione di Balotelli, e l’infortunio di Francesco Totti.

“Mi hanno gufato”, ha detto il capitano giallorosso. All’indirizzo di chi, è facile immaginarlo. Se il suo dramma personale mi induce a passar sopra a questa affermazione, non altrettanto dicasi dell’enfasi mediatica suscitata dal guaio del Pupone in rapporto ad altri infortunati (vedi Samuel, Cordoba & Co).

Auguri di cuore al Capitano della Roma. Ma se come ho sempre ritenuto la grandezza di un atleta si vede nel momento della crisi, in questa occasione tanto grande Totti non mi è parso. Stride infatti il contrasto fra i recenti toni arroganti sull’Inter, l’ancor più arrogante triplo “vaffa” all’arbitro Rizzoli in Udinese-Roma e la successiva teoria del lamento. Per inciso, se a Udine fosse stato espulso e squalificato per turpiloquio come avrebbe meritato (e come toccato in precedenza a Vieira), ora sarebbe a sgambettare sul campo di Trigoria. Si è dunque gufato da sé con le note dichiarazioni sugli arbitri?

O piuttosto, l’infortunio occorsogli in seguito a un tiro senza alcun contrasto avversario fa pensare che sia fisicamente logoro e che il suo ginocchio avrebbe comunque ceduto alla prima occasione?

Come già sottolineai per il grave infortunio del 2006, mi spaventano i tempi di recupero serrati previsti per il Pupone, che allora bruciò le tappe per essere presente ai Mondiali di Germania, tornando in campo per 74′ in un’amichevole contro la Cisco Roma a soli 67 giorni dall’essersi ritrovato con la gamba in frantumi. Un’osservazione superficiale mi bastò per constatare come non “usasse” affatto il piede sinistro, che impattava piatto sul terreno per evidenti deficit di spinta. Totti dichiarò: “Sono riuscito a recuperare molto presto anche grazie a Dio, perché m’ha messo ‘na mano in testa e m’ha detto: ‘Oh, devi guarire per i Mondiali, perché è giusto così”.

Il mio timore è che con quel ritorno-lampo Totti si sia “gufato” da solo. In altre parole, che il suo fisico abbia pagato caro l'”exploit” di allora. Ma i medici sono ottimisti: dimesso dopo l’operazione al crociato anteriore del ginocchio destro, il capitano giallorosso dovrebbe tornare a correre fra 20 giorni. Che Dio l’assista.

Una Risposta to “L’Inter incorna il Toro, Totti gufa se stesso”

  1. Emanuele said

    Sì, è vero, tanto elegante nelle dichiarazioni non è stato. Forse per la rabbia di aver perso ancora una volta la sfida con l’Inter e lo scudetto insieme. Lasciamolo recriminare, si gufa da solo.

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: