CALCIO E PAROLE

By "Ladycalcio". Il blog più censurato e più temuto dagli addetti ai lavori

Blatter contro Capello

Posted by ladycalcio su martedì, gennaio 8, 2008

È una bella lotta quella fra Blatter e Domenech, i due baluardi dell’anti-italianismo calcistico: una lotta all’ultimo sangue su chi dei due sputi più veleno sul nostro calcio e perda più occasioni per tacere.
L’ultima in ordine di tempo l’ha persa il presidente della Fifa, che ha accompagnato il primo giorno di lavoro di Fabio Capello alla guida della Nazionale inglese con l’ennesima “blatterata”.

Come riportato sul sito della BBC, Blatter disapprova la scelta di affidare la panchina inglese a Capello al punto di affermare, lui solo sa in nome di quale etica sportiva, che ingaggiando un CT straniero la madrepatria del gioco più bello del mondo avrebbe “infranto un principio del calcio internazionale”.

Blatter cita un principio non scritto secondo il quale “il team manager dovrebbe avere la stessa nazionalità dei giocatori”. “Molte delle migliori nazionali hanno un tecnico del proprio Paese”, prosegue. “Non ho mai visto l’Italia, la Germania, il Brasile o l’Argentina con un allenatore di altra nazionalità”. Una mentalità un po’ rétro nel mondo globalizzato dei nostri giorni, dove il calcio vive sugli stranieri: una “stecca” poco consona al ruolo internazionale che Blatter occupa, probabile sintomo della sua antipatia e prevenzione verso il nostro Paese.

Per la cronaca, Capello è il 2° tecnico straniero a sedere sulla panchina inglese dopo Sven-Goran Eriksson, che vi rimase per cinque anni e mezzo prima della disastrosa parentesi McLaren.

Fedelmente alla sua idea, Blatter non può non approvare l’istituzione di nuove “coaching schools” oltre Manica, come da un progetto recentemente annunciato. Tuttavia, nell’attesa che maturino i nuovi talenti (oltre che a scanso di ulteriori figuracce ai prossimi Mondiali), è innegabile che gli inglesi siano stati “open-minded”, di mentalità aperta, nell’ingaggiare un allenatore con alle spalle una vasta esperienza nelle squadre di club. L’unica perplessità di Blatter che mi sento di condividere riguarda la scarsa conoscenza dell’inglese da parte del tecnico friulano, che già il prossimo 31 gennaio dovrà diramare le sue prime convocazioni in vista dell’amichevole contro la Svizzera del 6 febbraio.

Una manifestazione di stima nei confronti di Capello viene invece da Graham Taylor, CT inglese dal ’90 al ’93: “Il mio parere è che il Sig. Capello sia un uomo scaltro e che conosca il calcio, i giocatori e persino la lingua inglese molto più di quanto pensiamo”.

Annunci

4 Risposte to “Blatter contro Capello”

  1. Annamaria said

    Evviva! Blatter non ha perso l’occasione di rendersi antipatico e obsoleto.
    Per quanto tempo ancora dovremo sorbirci una persona di così basso profilo alla guida della Fifa?

  2. Bambolina&Barracuda said

    Blatter ha ragione…c sono già tante squadre che pullulano di giocatori stranieri ora ci si mettono anche le nazionali…il ct cm i giocatori devono essere della nazionalità della nazione che rappresentano(scusate il gioco di parole)…infatti io sono contraria anche ad amauri e camoranesi

  3. ladycalcio said

    A Bambolina&Barracuda:

    Allora dovrebbe esserci una regola chiara in questo senso (che regolamentasse meglio anche le scelte dei naturalizzati), e non un semplice “principio” non scritto. Il sospetto invece, soprattutto per il tenore delle dichiarazioni di Blatter, è che questi non abbia perso l’occasione per schierarsi una volta di più contro l’Italia nella persona di un nostro allenatore d’esperienza. Capello non è infatti il primo CT straniero a sedersi sulla panchina inglese…

  4. Vero, quando Eriksson accettò la panchina dell’Inghilterra nessuno ebbe a ridire. Ora c’è Capello ed è subito polemica. Ritengo che don Fabio farà molto bene, se resisterà alle pressioni dei media e all’invadenza dei tabloid britanici. Lavorerà per i mondiali del Sud Africa dove, per ragioni storiche e politiche, l’Inghilterra non potrà sfigurare. Anzi, molti sono pronti a scommettere che proprio là i Leoni potrebbero tornare a ruggire…

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: