CALCIO E PAROLE

By "Ladycalcio". Il blog più censurato e più temuto dagli addetti ai lavori

Cambiasso e Zanetti presentano: “Leoni di Potrero”

Posted by ladycalcio su sabato, settembre 15, 2007

È stato presentato ieri pomeriggio, presso il negozio Football Team di Piazza Duomo 20 a Milano, il progetto “Leoni di Potrero”, centro di formazione calcistica ideato dai giocatori dell’Inter Esteban Cambiasso e Javier Zanetti.

Gli obiettivi dell’iniziativa, come dal volantino ufficiale, sono “trasmettere i valori fondamentali della vita attraverso lo sport, incentivare le speranze e i sogni dei più piccoli e contribuire alla risoluzione delle problematiche legate all’isolamento sociale”. Cito ancora dal volantino: “Il potrero è il luogo dove quattro magliette diventano due porte, dove lo spogliatoio è un albero di qualche campo sperduto, è il posto dove tutti sognano di essere veri campioni, dove vuoi che la partita non finisca mai, ma finirà soltanto quando il pallone andrà sopra quel ‘maledetto’ albero. Per questo abbiamo creato “Leoni di Potrero”, per recuperare insieme quella palla e finalmente poter continuare a GIOCARE”.

I due campioni nerazzurri illustrano il progetto di fronte alle telecamere, mentre davanti al negozio una lunga fila di persone attende pazientemente il momento degli autografi, previsto per le ore 17.00.
I tifosi vengono fatti entrare a piccoli gruppi. Sono in prevalenza giovanissimi, ma non mancano gli adulti e i bambini. Il Capitano nerazzurro bacia teneramente un neonato che gli viene messo in braccio per una foto, mentre un ragazzo con una gamba ingessata e le stampelle, reduce da tutta la coda, s’illumina nel giungere davanti al suo beniamino Cambiasso.

I due firmano di tutto: cartoline, poster, palloni, maglie… pazienza se al Capitano, anziché la maglia numero 4 che gli appartiene, viene presentata la numero 23 del compagno Marco Materazzi.

Esteban e Javier dimostrano grande disponibilità: sorridono, hanno una parola simpatica per tutti, si interrompono di continuo per mettersi in posa davanti a macchine fotografiche e telefonini. La calca fuori è incredibile, ma loro si sforzano di esaudire i desideri di tutti gli ammiratori.

In un intervallo riservato alla stampa, porgo qualche domanda al Capitano dell’Inter.

Raccontami di questo progetto…

È un progetto che avevo in mente con Esteban, un grande amico. Ci piace prima di tutto lavorare con i bambini e credo che questa sia un’occasione per dar vita ad una scuola di formazione calcistica dove i bambini si possano divertire e possano imparare a stare in gruppo.

Dove sorge questa scuola?

Presso il Centro Sportivo Franco Bettinelli di via Lago di Nemi 31, in zona Famagosta, qui a Milano. Ci aspettiamo che vengano tanti bambini.

Quando inizierete?

Lunedì 24 settembre. La prossima settimana si chiuderanno le iscrizioni, dopo di che faremo una riunione con tutti i genitori dei bambini. E si parte già da lunedì.

Allenerete voi i piccoli?

No, saranno seguiti da professionisti del calcio. Ma noi, calendario permettendo, saremo sempre presenti.

Intendi tu e Cambiasso… è un’iniziativa di voi due?

Sì, è un’iniziativa di entrambi.

Segui altre iniziative di questo genere? So che avete molti impegni caritativi…

Per quanto mi riguarda, ho una fondazione in Argentina che si occupa dei bambini più bisognosi del nostro Paese. Tuttavia, questo è un problema più profondo, che riguarda il sociale del nostro Paese e che esige molto più lavoro.

Vedo che tu ed Esteban siete molto carini e disponibili con i tifosi, mentre ci sono altri giocatori che “se la tirano” un po’. Fa piacere vedervi così…

I tifosi sono persone che hanno piacere di vederci…

Che soffrono anche per voi…

Che soffrono quando si perde, che gioiscono quando vinciamo, e allora è giusto che vengano ripagati.

Si riprende con gli autografi fin’oltre alle 18.00, quando all’interno del negozio compare Centofanti di “Striscia la Notizia”, per girare un divertente spot con i due nerazzurri.

All’esterno, gli appassionati in attesa non accennano a diminuire. Purtroppo, per ragioni di tempo non è possibile farli entrare tutti, ma ai numerosi rimasti fuori vengono comunque distribuiti gli autografi dei loro campioni.

tifosi in attesa autografi Centofanti
Clicca sulle immagini per vedere l’immagine ingrandita, per tornare qui usa il tasto indietro del browser

Chi desiderasse maggiori informazioni sulla scuola calcistica “Leoni di Potrero” può visitare il sito www.leonidipotrero.com

Indirizzo e-mail: info@leonidipotrero.com

Tel 3348510090 – 3348510080

Annunci

5 Risposte to “Cambiasso e Zanetti presentano: “Leoni di Potrero””

  1. Anna said

    Bello, questo resoconto!
    Mi è piaciuta molto l’intervista con un calciatore che, insieme al suo compagno, oltre ai piedi sa usare anche il cuore.

  2. Enrico said

    Iniziativa lodevole, per avvicinare i più piccoli ai veri valori dello sport.

  3. È sempre bello sapere che ci sono calciatori che dedicano una parte del loro tempo a iniziative benefiche.

  4. franco said

    Finalmente due calciatori disponibili, che usano il proprio tempo anche per lodevoli iniziative.

  5. michele said

    Sono due giocatori dell’Inter. Non serve aggiungere altro.

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: