calcio e parole

altre parole sul calcio (di "Ladycalcio" Monica Morandi)

Inter-Juve: uovo di Pasqua bianconero

Posted by ladycalcio su domenica, marzo 23, 2008

Nell’uovo di Pasqua l’Inter trova uno sgambetto casalingo ad opera della Juve, quest’ultima un goal del vantaggio regalato in fuorigioco megagalattico. La sorpresa è la prima; il resto non è che un ritorno alla più squallida tradizione bianconera.

“Il capolavoro di Ranieri” menzionato dalla Gazzetta dello Sport mi sembra piuttosto un capolavoro dell’arbitro Farina (a mio avviso uno dei peggiori fischietti in circolazione, designato per arbitrtare il derby d’Italia) e soprattutto del suo assitente Nicoletti.
Vince la Roma e il campionato si riapre, per la gioia di detrattori, indottrinati, puponi e strilloni: quelli che avevano gridato allo scandalo dei presunti aiuti arbitrali all’Inter, innescando una pericolosa controtendenza ai danni dei nerazzurri. Che al goal irregolare di Camoranesi non hanno neppure osato un timido cenno di protesta, che avrebbe forse indotto l’arbitro Farina a riflettere sulla convalida della rete.

Doverosa premessa: l’Inter è innegabilmente in crisi. In crisi di uomini, di gioco, di idee, di gambe e forse ancor più di testa. Per quanto mostrato sul campo, non avrebbe comunque meritato di vincere l’incontro: soprattutto nel 2° tempo è apparsa l’ombra di se stessa, lenta e macchinosa nella costruzione della manovra, in ritardo nei contrasti e inconcludente a rete.

È giunto il momento di chiamare Mancini, lo staff tecnico e quello medico alla resa dei conti, chiedendo loro lumi sulla preparazione atletica svolta, sulla programmazione (soprattutto in vista della primavera) e sulla scelta dei titolari. Due esempi: come giustificare la permanenza in campo di Ibrahimovic, che ieri ha sbagliato pressoché tutti i palloni, o la collocazione del disastroso Burdisso al centro della difesa al posto del veloce Nelson Rivas? Per non parlare della non chiarezza sulle reali condizioni di certi giocatori (Cambiasso e Vieira gli ultimi della serie), su cui il mister si limita a poche sibilline parole estrattegli con la pinza durante le conferenze stampa.

È probabile che il calo di forma che affligge i nerazzurri sia di natura psicofisica, legato cioè al contraccolpo psicologico di aver fallito, con l’eliminazione dalla Champions League, l’obiettivo primario della stagione. Oggi, per inciso, l’arrembante Liverpool è rimasto in 10 contro il Manchester United per doppio giallo a Mascherano, crollando per 3 reti a 0 all’Old Trafford. Una riprova che la dice lunga su come possa costare caro il “gioco dei cartellini” inventato ai danni dei nerazzurri.

Detto questo, nelle attuali condizioni, l’Inter non può permettersi di sommare all’emergenza infortuni e alla crisi di testa e di gambe ulteriori plateali sviste arbitrali che le sottraggano preziosi punti in classifica.

Guai a illudersi che questa sconfitta “favorisca anche l’Inter“, in quanto, come dichiarato da Mancini, “almeno non diranno più che gli arbitri ci aiutano”. È la trappola più insidiosa in cui la Beneamata potrebbe cadere, oltre che una pia illusione: i detrattori non taceranno comunque mai. E se a vincere fosse la Roma, ai nerazzurri non rimarrebbe che la beffa. Chi vince ha sempre ragione, chi perde ha sempre torto: nessuno ricorda che nella finale di Champions League 2007 il Milan batté il Liverpool per mano di Inzaghi, né ricorderà come nel 2008 l’Inter sia stata affondata da De Bleeckere.

In vista di un finale di campionato caldo non solo meteorologicamente, serve che la squadra ritrovi le gambe e la Dirigenza la parola: chi ingiustizia subisce, di ingiustizia perisce. Buona Pasqua a tutti meno che a Nicoletti e Farina.

About these ads

15 Risposte to “Inter-Juve: uovo di Pasqua bianconero”

  1. Lena said

    I soliti gobbi che sanno vincere solo con gli aiutoni. E poi dicono dell’Inter.
    Hai ragione, devono farsi sentire altrimenti rischiamo di finire sotto le ruote dei più prepotenti e di vivere un altro 5 maggio.

  2. Bambolina&Barracuda said

    avete vinto almeno 3 partite cn gli aiuti..e avete da dire??nn c’è + religione

  3. Cirillo said

    Brutti ricordi, proprio brutti sabato sera, di tempi che si credevano superati per sempre e invece riecco i peggiori sospetti. Certo l’Inter non ha convinto, ma in questo calcio non convincono troppe cose.

  4. ladycalcio said

    A Bambolina@Barracuda:

    Peggio: ci sono falsi profeti e indottrinatori quali Alberto Brandi, Cobolli Gigli,Giampiero Mughini, Marco Tardelli & Co, nonché correnti religiose come Mediaset, Tuttosport, ecc., che convogliano sempre nuovi adepti al credo rossobianconero.

  5. Bambolina&Barracuda said

    ma dai…ma sai quello che scrivi??nuovi adepti,indottrinatori…pensi davvero ke a questa gente freghi qualcosa d dare contro all’inter??pensi davvero ke sia tutta una congiura ogni volta ke l’inter perde?è proprio vero ke voi interisti siete cm i fantini…quando vinvono è merito loro e quando perdono è colpa del cavallo…siete in crisi.è una realtà.il calcio è un gioco,vivilo come tale.sai..sono i dubbi e le cattiverie delle persone cm te ke mi fanno odiare d essere tifosa

  6. ladycalcio said

    A Bambolina&Barracuda:

    Sono queste le lettere che mi fanno mettere le mani nei capelli.

  7. Alessio olandese said

    a Bambolina:
    SVEEEEEGLIAAAAAAAAAAA!!!!!!!

    Apri un po’ gli occhi bella mia!

    Per esempio:

    1A Gol di Cambiasso in fuorigioco di pochi centimetri: giornali e televisioni gridano allo scandalo e vogliono la testa di Collina.
    1B Gol di Camoranesi in fuorigioco di un metro almeno: un trafiletto su qualche giornale.

    2A Inter che perde una partita (rimanendo prima con 4 punti di vantaggio, essendo ancora in Coppa Italia): crisi
    2B Milan perde una partita (a rischio di non qualificarsi per la prossima Champions e fuori dalla “fastidiosa” Coppa Italia): parliamo degli stratosferici acquisti per l’anno prossimo, senza rimarcare troppo sulla crisi del Milan

    3A Ibrahimovic sostituito esce arrabbiato dicendo qualcosa: per i giornalai (giornalai, non giornalisti) ha detto “Speriamo che se ne vada” usando perfettamente il congiuntivo, quando se ti guardi una qualsiasi intervista dopopartita allo stesso giocatore, noti che zoppica alquanto nell’uso della lingua italiana.
    3B Qualcuno di un altra squadra si lamenta della sostituzione: nulla.

    E cosi’ via: gli episodi negativi dell’Inter vengono enfatizzati oltremodo, mentre per le altre squadre (Milan in primis… chissa’ come mai…) vengono minimizzati se non taciuti.

    In breve:
    a’ bamboli': SVEGLIAAAAAA!!!!

  8. Bambolina&Barracuda said

    siete il più bieco esempio di tifosi che in ogni cosa vedono congiure

  9. ladycalcio said

    A Bambolina&Barracuda:

    Ma… ci fai o ci sei?
    Se proprio ci sei, scendi dalla pianta!

  10. Alessio olandese said

    A Bambolina&Barracuda:
    io ti ho risposto citando degli episodi ben precisi. Se mi puoi smentire, ben contento, ma voglio fatti, non commenti.

    E’ facile dire che gli interisti sono biechi, antipatici, non sanno vincere, non sanno perdere… piu’ difficile smentire i 3 punti 3 che io ho citato.

    Quindi, se vuoi ancora rispondere, dimmi se ho riportato qualcosa di non vero nei punti 1, 2 e 3.

  11. ike said

    No no…. lasciatela sulla pianta… nel suo credo ortodosso..
    Non ha ancora capito che il calcio è denaro.. senza il quale non fai niente. Vedi ROMA per esempio, che vive una crisi societaria a livello finanziario, che se quest’anno non vince nulla è costretta a vendere Aquilani, Mancini e altri pezzi pregiati, rimanendo cosi una squadra da metà classifica. O la Juve che non ha piu la disponibilità di una volta da spendere per i calciatori di qualità e spera solo di poter andare in champion per riuscire a guadagnare un po di soldi per avere un po di disponibilità da investire nella campagna acquisti.
    Per non parlare del Milan che ogni anno promette di comprare questo e quello poi disillude completamente le aspettative dei suoi tifosi.

    Rimani rimani sulla pianta e sogna

    IKE

  12. Bambolina&Barracuda said

    non ho bidogno di sognare visto ke noi s vince tutto anke senza spendere decine d milione d euro…voi comprate comprate ma ke….. vincete???

  13. Roby88 said

    Bambolina, fai proprio la gnorri, ma vincete che? Svegliati, siete a meno 20 dall’Inter a pagare a caro prezzo le coppe del nonno! Con una squadra da rottamare!

  14. Bambolina&Barracuda said

    ma ki se ne frega se paghiamo caro il prezzo??voi nn vincete la coppa del nonno cm dice te da anni!!!aprili te gli okki

  15. ike said

    Adesso si scoprono gli altarini..

    Sembra da voci di corridoio che se il presidente del Milan dovesse vincere le elezioni, quasi sicuramente venderà la soc. di calcio…
    Se la notizia fosse vera si capisce perchè, negli ultimi anni, ha piu incassato che speso. Per ripianare i bilanci e lasciare la soc. in un buono stato e renderòa appettibile a qualche grande investitore…
    Bambolina…. il barracuda vi lascia e Vi auguro un presidente russo o americano..

    Aguri

    Ike

Al momento l'inserimento di commenti non è consentito.

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: